Eurogames - Allo Stadio dell'Eur il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e la Vicepresidente del CONI protagonisti della cerimonia di apertura

Ha preso il via questa mattina, nella Capitale, la XVII edizione degli EuroGames. I 4.000 atleti, provenienti da 55 paesi, hanno dato il via alle competizioni su tutti gli impianti messi a disposizione dell'evento per poi ritrovarsi allo Stadio Tre Fontane per la cerimonia di apertura del giochi. Grande spettacolo sul campo situato nel cuore dell'Eur con gli atleti che si sono ritrovati hanno sfilato con gli occhi colmi di emozione e tanto divertimento in rappresentanza dei propri paese: numerosissimi i rappresentanti di Francia, Germania e Spagna, folkloristici gli statunitensi, accolti dagli applausi calorosi del pubblico i padroni di casa dell'Italia. Al termine della sfilata la voce del tenore Lollo Battista ha dato il via allo spettacolo. Ad aprire gli interventi delle autorità, il padrone di casa: "Questa edizione italiana di EuroGames - le parole di Adriano Bartolucci Proietti, presidente di Gaycs - segnerà una tappa importante per la nostra comunità, un segnale significativo attraverso il quale sottolineare, con grande forza, che lo sport unisce ed è lo strumento migliore per abbattere ogni forma di discriminazione mettendo in "campo" il diritto ad "essere" come vogliamo senza se e senza ma". Particolarmente significativo il pensiero di Alessandra Sensini, Vicepresidente del Coni: "Prima di tutto vorrei portarvi il saluto del Coni e del Presidente Giovanni Malagò. Sono contenta di essere qui a questa cerimonia di apertura degli EuroGames, è bello che sia Roma ad ospitare questa edizione e sono convinta che la Città Eterna, attraverso la sua magia, possa unire attraverso lo sport". "Benvenuti nel nostro paese - l'intervento di Vincenzo Spadafora, Sottosegretario alla Presidente del Consiglio dei Ministri - un paese che ha molto da fare in tema di diritti, ma stiamo lavorando affinché questi diritti vengano affermati contro i pregiudizi e le discriminazioni. Buone gare a tutti, godetevi la Città Eterna". Presenti anche Hugh Torrance e Annette Wachter, Co-Presidenti EGLSF European Gay Lesbian Sport Federation: "Volevo darvi il benvenuto - le parole della Wachter - a questi giochi, vogliamo dare visibilità alla comunità LGBT e supportare la battaglia contro ogni forma di discriminazione". Tra gli altri, sono intervenuti: Ambin Zaman, Attivista dell'associazione Aktionsbündis gegen Homophobie board di Colonia e membro europeo della commissione ILGA World per la gioventù, lo sport e l'intersezionalità, Cristina Leo e Alexander Foster Carollo, attivisti per i diritti civili, Luisa Rizzitelli, Presidente di Assist, Associazione Italiana Atlete e attivista per la parità genere e i diritti delle donne nello sport, l'On. Angelo Diario, Consigliere Roma Capitale Presidente Commissione Sport, On. Svetlana Celli, Consigliere Roma Capitale, Vice Presidente Commissione Sport, Roberto Tavani, Delegato allo Sport del Presidente della Regione Lazio, Triantafillos Loukarelis, Direttore Generale Unar, la Senatrice Alessandra Maiorino.


 

e-max.it: your social media marketing partner