La Roma Volley cade sul campo della Centrale del Latte Sfec Brescia per 3-0

Roma Volley che peccato. Ha lottato, ci ha provato, ma alla fine si è dovuta arrendere. Una prova di coraggio contro una grande squadra, che però non è servito. La Roma Volley cade sul campo della Centrale del Latte Sfec Brescia per 3-0, giocando un buon match. I romani sono venuti meno nella parte finale di ogni set, quando è stato il momento di chiudere. La mancanza di concretezza, fattore che aveva contraddistinto la squadra di Budani nelle ultime partite, è stata determinante ai fini del risultato. Brescia è stata più cinica e ha sbagliato meno, Roma ha commesso qualche errore di troppo e non ha invertito la tendenza, anzi si è fermata, sempre soprattutto nel finale di terzo set, specialmente al quinto match point sul palleggio piedi a terra di Bisi.

DIFFERENZA La differenza di classifica è evidente, la squadra della Capitale ha provato a tenere testa e alla fine del partita i 7 punti di differenza hanno fatto pendere l’ago della bilancia a favore dei bresciani, che hanno ritrovato la vittoria dopo due sconfitte. La Roma Volley si è persa e ha commesso qualche ingenuità di troppo, ma con questo spirito si può fare bene in futuro.

PALLE SEMPLICI Il pensiero di Mauro Budani: “Non siamo stati bravi a gestire le palle semplici, abbiamo avuto tante occasioni al momento giusto, ma non le abbiamo sfruttate. È mancato poco, Brescia è una buona squadra, che si merita la posizione che occupa, ha sfruttato i nostri momenti no. Loro sono stati più bravi nel momento fondamentale, non siamo riusciti a chiudere i punti nel finale, peccato perché ero fiducioso. Abbiamo fatto anche delle cose buone”. Ora una settimana di stop poi si riprenderà sabato 16 nell’anticipo contro Santa Croce.

LA CRONACA Nel primo set inizia bene la squadra giallorossa che controlla gli attacchi avversari e replica ad ogni azione, punto su punto con continui cambi di direzione. Poi la svolta sul 17-17 con Roma che piazza l’allungo fino al 20-17. Sul più bello il blackout, Brescia con gli esterni rimonta e inverte la tendenza con un parziale di 6-1 vola sul 21-23, poi Roma dopo aver riconquistato la battuta, ecco l’errore dai nove metri e il definitivo 25-23 per Brescia. Nel secondo ancora punto a punto con i padroni di casa che mantengono il ritmo alto, sul 23-22 per Brescia due errori, uno in attacco e uno in ricezione consegnano il 2-0 alla compagine lombarda (25-22). Nel terzo non inizia al meglio Roma, ma poi di non mollare è tanta, così conduce 14-12, poi si va avanti punto su punto. Si va ai vantaggi, Roma ci prova e non molla. Roma annulla ben quattro match point, poi ha altrettante palle per accorciare ma alla fine è Brescia a esultare grazie al 33-31 finale.

 

Centrale del Latte Sferc Brescia – Roma Volley 3-0 (25-23, 25-22, 33-31)

Centrale del Latte Sferc Brescia: Tiberti 3, Milan 12, Mijatovic 6, Bisi 19, Cisolla 13, Valsecchi 8, Signorelli (L), Scanferla (L), Rodella 0, Crosatti 0, Candeli 0. N.E. Bergoli, Catellani, Ghirardi. All. Zambonardi.

Roma Volley: Paolucci 2, Zappoli Guarienti 11, Rau 8, Lasko 12, Rossi 14, Antonucci 7, Rizzi (L), Sperotto 0, Titta (L), Borraccino 0, Loreto 0. N.E. Piattelli, Genna. All. Budani.

ARBITRI: Traversa, Rossi.

e-max.it: your social media marketing partner