Festival italiano di improvvisazione teatrale dal 28 settembre al 2 ottobre 2022 Snodo Mandrione

Il 28 settembre prende il via la Terza Edizione di GIF, il Festival Italiano di improvvisazione teatrale che fino al 2 ottobre, nella suggestiva e genuina cornice del quartiere Quadraro di Roma, ospita tantissimi artisti, tra i più bravi nel mondo dell'improvvisazione, provenienti da tutta Italia.

A volerlo l'Associazione Manallarte che da tre anni organizza una delle più grandi manifestazioni italiane dedicate all'arte dell'Improvvisazione.

I molteplici spettacoli previsti e le tante attività che si svolgeranno durante l'arco delle intere giornate candidano il GIF a diventare uno dei Festival di riferimento di Improvvisazione più grande d'Italia.

La manifestazione, fortemente voluta dall’Associazione Manallarte, che vede la direzione artistica di Giorgio Rosa per l’Area Impro, in collaborazione con il Teatro Nel Baule di Napoli  (Area Kids) e la direzione organizzativa di Luca Bovenzi responsabile di Manallarte, ha avuto il patrocinio della Regione Lazio e il sostengo dell'assessorato alla Cultura del Municipio Roma VII.

Al centro dell'intera manifestazione c'è il concorso che vede sette tra le migliori compagnie di Improvvisazione  provenienti da tutta la Penisola, gareggiare per l'assegnazione del Premio, il primo in Italia assegnato nell'ambito dell'Improvvisazione. Gli artisti si sfideranno a colpi di fantasia e creatività per aggiudicarsi il Premio Migliore Compagnia e il Premio Miglior Attore/Attrice. A giudicarli la giuria composta da Marta Scelli e Anna Maria Loliva. 

Come vuole l'improvvisazione, nessun copione, nessun canovaccio, ma tutti spettacoli in cartellone verranno creati sul momento, unico punto di partenza, per il GIF è il territorio. Basterà, infatti, un racconto, un aneddoto legato al quartiere Quadraro, per creare lo spunto allo show e dare vita ad uno spettacolo creato sul momento.

Non solo, il GIF si impone in questo terzo anno, dopo il successo delle prime due edizioni, come una grande festa di pubblico, arte e teatro che pone al centro la valorizzazione del territorio, la sua fruizione e riscoperta della condivisione da parte del pubblico. Vista la molteplicità di attività che arricchiscono il Festival, il G.I.F. si svolgerà in aree ben distinte: Area Impro, a cui verrà dedicato il palco principale del Festival allestito all'interno dello Snodo Mandrione.

Area “La Piazza” artisti di strada, parete, arte circense animeranno la parte antistante il palco principale

Area Kids è l'area dedicata ai bambini e famiglie collocata presso lo spazio lo spazio giochi dello Snodo Mandrione. L'area delle esperienze dedicate ai più piccoli e alle famiglie con giochi, laboratori creativi e spettacoli, durante tutti i giorni del festival.

Novità assoluta di questa edizione è la presenza del gruppo comico musicale Gli Oblivion. La compagnia, che manca dalla capitale da diverso tempo, partecipa al Festival non solo come ospite dello show del sabato sera, ma con dei workshop unici aperti a improvvisatori, attori, cantanti e musicisti.  Sabato 1 ottobre alle ore 22.00 sul palco dello Snodo Mandrione, “Cinque contro tutti”,  un’intervista pazza a persone che fingono da tutta una vita di essere degli artisti rispettabili. Un incontro ravvicinato con gli Oblivion, per conoscere meglio questi cinque funambolici artisti, il loro lavoro, la loro storia e ascoltarne le narrazioni e visioni, oltre ai vertiginosi esperimenti canori. 

Coffee Brecht (Napoli), Effetti Collaterali (Roma), EstroDestro (Pescara-Roma), Improvvisart (Lecce), Officina Pasolini (Roma), The Spot (Roma), Witberry (Firenze) sono le compagnie che prenderanno parte a questa grande edizione, ma non mancano altre realtà tra cui il Teatro Nel Baule che presenterà uno spettacolo e un laboratorio per famiglie ed uno dedicato ai più piccoli.

A collaborare al Festival anche il Teatro Ygramul, Abraxa Teatro e innumerevoli artisti che hanno deciso di prendere parte alla kermesse.

La compagnia Manallarte, ideatore del Festival, sarà presente con i suoi stand per presentare i laboratori di impro: Estratto dal laboratorio annuale MSH, un progetto unico ed innovativo di Manallarte che, attraverso la fusione degli strumenti dell'improvvisazione teatrale e attività creative, permette ai partecipanti la possibilità di indagare su se stessi e tirar fuori il proprio imprevisto, divertente e speciale super eroe. Improvvisare è allenare l’ascolto, l’accettazione di sé e del gruppo e le molteplici possibilità espressive.  Improvvisare è fare dell’errore una nuova possibilità.

Importante la collaborazione con  “Il Teatro Nel Baule”. Ambiente, Ascolto, Gioco. Sono i tre punti cardini di questa realtà che dal 2010, sviluppa la propria ricerca soprattutto nell'ambito del teatro fisico: mimo, pantomima, clown, maschera, commedia dell'arte, teatro danza.

Non manca il sostegno per l'area food. Lo Snodo Mandrione, infatti, mette a disposizione i suoi menù per tutti coloro che partecipano al Festival.

È un Festival che nasce dalla voglia di dare visibilità popolare all’arte dell’Improvvisazione Teatrale e, al tempo stesso, valorizzare, illuminandolo con una luce diversa attraverso la magia del Teatro, il tessuto territoriale dove si svolge.” affermano i direttori artistici della manifestazione.

GIF Impro Festival

dal 28 settembre al 2 ottobre

SNODO MANDRIONE

via del Mandrione 63 Roma

Biglietti €5.50, Gold Pass € 17.50 (per tutte le giornate)