Teatro de’ Servi - Segreti e cipolle in un condominio di Piazza Vittorio dal 19 Ottobre al 4 Novembre

Dal 19 ottobre al 4 novembre al Teatro de’ Servi con “Segreti e cipolle in un condominio di Piazza Vittorio” ci si immerge negli umori e negli odori, permeati di una multietnicità non facile da digerire, di un affollato condominio di Piazza Vittorio. La scena è una modesta cucina, con una finestra affacciata sulle contraddizioni del nostro tempo, dove storie di ordinaria quotidianità si scontrano con difficoltà di integrazione ed inconfessabili segreti.

“Segreti & Cipolle nasce da un viaggio fatto ad occhi chiusi, un viaggio negli anfratti della memoria, un viaggio che facevo da bambina affacciata alla finestra di un grande cortile, spiando e sognando le vite degli altri.- spiega Monica Lugini, che firma anche la regia dello spettacolo. - Ho voluto che i personaggi rappresentassero ciò in cui è più facile ritrovarsi. Ma soprattutto ho voluto che con ogni gesto, movimento e sguardo raccontassero tutto quello che spesso coviamo e meno facilmente accettiamo di essere”.

E allora, come fosse un “confessionale”, a passare dalla cucina di Marisa (Monica Lugini) ed Umberto (Paolo Pioppini) - una coppia non più giovanissima e provata dalle vicissitudini della vita - saranno un attore mancato (Roberto Bonaccorsi), che “aveva recitato con Carmelo Bene, ma recitava male”, un parrucchiere innamorato che ha paura dell’amore (Sandro Lavecchia), una non più giovane prostituta greca che dà lezioni di morale a tutti (Stefania Cofano) e ricorda con trasporto gli splendidi tramonti della natia Santorini, l’amico “arrivato” perché ha fatto i soldi (Alessandro Demontis) ma inesorabilmente cafone ed anche un ragazzo cinese che parla come il più perfetto romano de Roma (Michael Zang).

Il livello di conflittualità e di ansia è alto. Ma in “Segreti e cipolle”, lo spettacolo della compagnia Muse & Musi, le pennellate di ottimismo nella migliore tradizione della commedia sono d’obbligo. Così tra sorrisi e commozione l’odiata “puzza” di cucina etnica si trasforma pian piano in un rassicurante abbraccio in grado di cambiare anche le sorti che sembrano più nere.


Scritto da Monica Lugini e Paolo Pioppini
Regia di Monica Lugini


Teatro dei Servi uff. promozione Giorgia Ferrarese tel. 06 6992.30.68
 

e-max.it: your social media marketing partner