Stefano Lentini è sua la colonna sonora di STUDIO BATTAGLIA il legal dramedy in prima serata su Rai1

Stefano Lentini, tra i più apprezzati compositori italiani, dopo i successi internazionali di Mare Fuori (Rai), La Porta Rossa (Rai), The Grandmaster (Wong Kar-Wai, candidato a due premi Oscar), torna a ridisegnare i confini della colonna sonora tra atmosfere indie e drammi familiari del nuovo legal dramedy di Rai1Studio Battaglia”, una produzione Palomar con Tempesta in collaborazione con Rai Fiction, adattamento italiano della serie britannica “The Split” targato BBC.

«Il modo migliore per affrontare un remake è sapere il meno possibile dell’originale, oppure conoscerlo e poi dimenticarlo». È quanto il Maestro ha fatto sulla serie, dopo aver visto alcune puntate di “The Split”, tuffandosi in questa versione come fosse un’opera prima. L’obiettivo era chiaro sin da subito: trovare l’equilibrio tra una giocosa leggerezza e le passioni sostanziali della vita. Da un punto di vista sonoro ha cercato un effetto che potesse rappresentare con eleganza entrambi gli aspetti: le chitarre sono state il fulcro delle ambientazioni più lievi, mentre il pianoforte e gli archi hanno permesso di scendere più a fondo nei tormenti dei personaggi con sprazzi di sospensioni ed esitazioni. Una cura particolare della qualità del suono, la pulizia e la definizione per soddisfare la necessità di una minuziosa attenzione ai dettagli che fosse in linea con la grana raffinata delle immagini.  

Da oggi è disponibile sulle maggiori piattaforme la versione digitale dell’opera realizzata da Lentini, artista che conta oltre +16M di visualizzazioni su YouTube e + 8M di stream su Spotify.

La serie racconta le storie di uno degli studi legali più famosi di Milano nonché le vicende della famiglia Battaglia, composta da quattro donne: avvocate, madri, figlie, mogli, sorelle, alle prese ogni giorno con il lavoro che spesso si intreccia con la vita privata, rendendole protagoniste di incontri e decisioni difficili… Scritta da Lisa Nur Sultan (candidata ai David di Donatello e vincitrice dei Globi d’Oro per Sulla mia pelle) e diretta da Simone Spada (Hotel Gagarin, Rocco Schiavone), Studio Battaglia è interpretata da Barbora Bobulova, Miriam Dalmazio e Marina Occhionero – rispettivamente le sorelle Anna, Nina e Viola Battaglia – e da Lunetta Savino nel ruolo di Marina Battaglia, madre delle tre nonché temuta e rispettata avvocata fondatrice dello Studio. Nei panni del padre delle sorelle Battaglia, Massimo Ghini; infine, Thomas Trabacchi e Giorgio Marchesi rivestono i ruoli di marito e collega di Anna.

«È una serie folgorante per la regia, per gli attori, la sceneggiatura, tutti ingredienti che rimangono indelebili da subito» racconta Lentini. «La ricerca musicale è stata molto intrigante. Ho lavorato unendo due mondi: i colori sereni di una quotidianità leggera e le sfumature più drammatiche delle storie personali, un incontro tra poesia e passione che mi ha molto stimolato. Eleganza e la raffinatezza hanno dominato su tutto, come ideale di suono e stile narrativo».

Tracklist: “Studio Battaglia”; “Hello World”; “Viola”; “Up”; “Tre Sorelle”; “Milano 2022”; “A Casa”; “Avviso ai Naviganti”; “Stupore”; “Suite Tristesse Act I”; “Suite Tristesse Act II”; “Suite Tristesse Act”; “Mosso”; “Tempi Difficili”; “Aristotele”; “Primo Giorno”. 

COLONNA SONORA ORIGINALE

Musiche di Stefano Lentini

Eseguite da: Orchestra di Roma

Direttore: Daniele Belardinelli

Concertmaster: Alberto Mina

Primo violoncello: Luca Pincini

Pianoforte: Gilda Buttà

Chitarre, basso, pianoforte, flauto: Stefano Lentini

Batteria, Marco Rovinelli

Mixato da Simone Sciumbata presso Telecinesound (Roma)

Mastering: Coloora Mastering

Produzione musicale: Coloora

© SIAE 2022 Stefano Lentini / Palomar / Curci

Stefano Lentini, compositore, classe 1974, romano di nascita, noto per la sua collaborazione con Wong Kar-Wai, per il quale ha realizzato lo “Stabat Mater” del film candidato a due Premi Oscar “The Grandmaster” e lo spot “Self 05” per YSL. Negli USA è l’unico Italiano rappresentato dall’agenzia hollywoodiana The Gorfaine/Schwartz Agency. In Italia ha firmato le musiche di celebri film e Serie Tv come “La Porta Rossa”, “Mare Fuori”, “Braccialetti Rossi”. La sua prima chitarra è stata costruita dal nonno falegname, ha studiato liuto rinascimentale e musica antica al Conservatorio Santa Cecilia di Roma.  Impossibile catalogare e definire la sua musica, sempre diversa e non ortodossa, si è laureato in Antropologia Culturale ed ha studiato Etnomusicologia a Londra. Il suo album “Fury” (2018), prodotto in collaborazione con Geoff Foster, è stato definito dalla rivista Rolling Stones: “un viaggio nei lati più oscuri della mente umana”. Il suo album “Stabat Mater” è stato iTunes Soundtrack Top10 in Canada, Francia, Hong Kong.