Roma e il meglio del Lazio 2021 del Gambero Rosso

Trentunesima edizione della guida Roma e il meglio del Lazio di Gambero Rosso. Un’edizione che mantiene le classifiche e che per quest’anno non esprime voti, alla luce delle enormi difficoltà affrontate dal settore nel difficile 2020. A marzo Roma, come tutto il Paese, si è fermata: niente più cinema, teatri, musei, alberghi, scuole e ovviamente ogni attività di ristorazione.

La ripresa tra fine maggio e inizi di giugno è stata durissima: con le limitazioni della mobilità internazionale, la componente straniera è venuta a mancare (Roma ha un tasso di internazionalizzazione del turismo superiore al 70%) e i cittadini, un po’ per timore, ma anche per le difficoltà economiche, hanno ridotto la presenza nei locali. Il settore della ristorazione, e ancor più quello alberghiero, hanno pagato uno scotto altissimo. Però non si sono fermati. Dalle difficoltà, infatti, sono nate nuove opportunità. Roma si è rimessa in gioco con gli spazi all’aria aperta: terrazze, giardini, cortili, piazze, cornici uniche che solo la Capitale sa offrire. Ma Roma è ripartita anche con i grandi chef che per sopperire ad inevitabili difficoltà economiche e “salvare” il personale si sono rimessi in gioco con intriganti e moderne formule di delivery diventate, in molti casi, un’offerta parallela di grande appeal capace di conquistare nuovo pubblico. Non vanno poi dimenticate le piccole e grandi realtà imprenditoriali unite, seppur con importanti sfumature, dal progetto di una cucina naturalista, immediata e profondamente mediterranea destinato a rivelarsi sempre più vincente anche a livello nazionale. Esempi che fanno ben sperare per il futuro. In questa edizione permangono le forchette, i gamberi, le cocotte, le bottiglie, i mappamondi a seconda del grado di eccellenza, si aggiungono i simboli di asporto e delivery. Questa guida nasce con l’augurio che Roma torni presto ad essere quanto prima quella città aperta che ha conquistato il mondo, magari con qualche accortezza in più continuando a puntare alla grande qualità. È sulla cura del prodotto e del servizio che si giocherà la ripresa in corso. Siamo all’inizio di una nuova era. Gambero Rosso conferma la sua massima attenzione agli aspetti formativi con la storica offerta di corsi in presenza, ampliata con quella digitale a distanza.

“Roma è fulcro nazionale ed internazionale della vita economica e istituzionale del comparto agroalimentare e della ospitalità, centro in cui vengono raccolte e divulgate idee e decisioni.” Dichiara il Presidente Paolo Cuccia “In questo momento è necessario dialogo e coordinamento tra il mondo produttivo e il mondo istituzionale per dare a Roma nuovi straordinari risultati in termini di un nuovo racconto e promozione della Capitale sia nell’accezione più alta che nell’attrattiva turistica. Questo può dar vita a un programma ambizioso, ma possibile: Roma Capitale del cibo.” “Siamo davanti a una nuova epoca per tutto il mondo Ho.Re.Ca.” Continua l’Amministratore Delegato Luigi Salerno “I nostri premiati, nonostante le difficoltà, hanno reagito con spirito di iniziativa e nuove idee, trasformando questo momento difficile in nuove opportunità e possibilità. Il nostro più sentito grazie va a loro, per lo spirito combattivo e di resistenza con cui stanno affrontando questa nuova normalità, supportati dallo scenario magico che solo Roma è in grado di regalare.”

 I PREMI

Tre Forchette (Premio San Marzano): Glass Hostaria (Roma); Imàgo dell’Hotel Hassler (Roma); Il Pagliaccio (Roma); La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri (Roma); Pascucci al Porticciolo (Fiumicino [RM]); La Trota (Rivodutri [RI])
Tre Gamberi: Armando al Pantheon (Roma); Da Cesare (Roma); Sora Maria e Arcangelo (Olevano Romano [RM]); Il Casaletto (Viterbo)
Tre Bottiglie: Barnaba (Roma); Roscioli (Roma); Trimani Il Wine Bar (Roma); Del Gatto (Anzio [RM]).
Tre Boccali: Open Baladin (Roma); L’Osteria di Birra del Borgo (Roma)
Tre Cocotte: Spazio Niko Romito Bar e Cucina (Roma)

I PREMI SPECIALI

Novità dell’anno: Carnal Morso Sabroso (Roma); Taki Off (Roma); Sintesi (Ariccia [RM]); Osteria di Maccarese (Fiumicino [RM])
Servizio di sala: Enoteca La Torre a Villa Laetitia (Roma)
Servizio di sala in albergo: Adelaide dell’Hotel Vilòn (Roma)
Proposta al bicchiere al ristorante: 47 Circus Roof Garden (Roma)
Proposta al bicchiere al wine bar: Rimessa Dopolavoro Gastronomico (Roma)
Valorizzazione del territorio (Premio Casale del Giglio) Aminta (Genazzano [RM])
Miglior comunicazione digitale(Premio Artigiancassa): Retrobottega (Roma)
Premi Gruppo del gusto Associazione Stampa Estera:
La Cisterna (Roma) TRATTORIA; Gazometro38 (Roma) PIZZERIA; Sora Maria e Arcangelo (Olevano Romano [RM]) TRATTORIA; Bompiani (Roma) BAR PASTICCERIA; Alessandro, l’Ortolano Romano (Roma) FRUTTA & VERDURA