Il ristorante Moma, con la sua cucina etica a filiera corta e certa, vede confermata, anche per questo 2022, la prestigiosa stella Michelin.

Per il quarto anno consecutivo, il ristorante Moma, di proprietà di Franco e Gastone Pierini, vede riconfermata la più alta onorificenza nel mondo della ristorazione: la prestigiosa Stella Michelin. Gli ispettori della Guida hanno infatti sancito, ancora una volta, l’alta qualità della proposta offerta dal ristorante situato in via di San Basilio, a due passi da via Veneto, sia per quanto riguarda la cucina, da sempre attenta alla stagionalità e all’eticità delle materie prime utilizzate, tutte rigorosamente provenienti da filiera corta e controllata, sia per l’accoglienza in sala.

La conferma della stella Michelin, – dichiarano i fratelli Pierini – ci riempie d’orgoglio. È un riconoscimento importante per tutto il nostro team e soprattutto per lo chef Andrea Pasqualucci, per Federico Silvi, responsabile di sala e sommelier e per il maître e storyteller Federico Cucchiarelli. Siamo felici che il nostro impegno e la nostra passione sia stata percepita appieno dagli ispettori. Questo ci spinge a fare sempre un passo in più, alzando continuamente l’asticella della qualità. Ad oggi, l’ambizione è ottenere la Stella Verde perché la nostra cucina è da sempre sensibile alla sostenibilità, un tema che grazie alla Michelin è stato finalmente evidenziato in una guida di settore e che ci auguriamo abbia sempre più importanza”.

“Vorrei ringraziare tutto il team: senza la mia brigata di cucina, sempre instancabile e precisa, e il lavoro costante e appassionato della sala – aggiunge lo chef Pasqualuccisenza il quale oggi non saremmo ancora qui. Un ringraziamento particolare va a Gastone e a suo fratello Franco per la loro costante fiducia in me e in questo grande progetto comune. Gli ultimi due anni per tutta la nostra categoria sono stati durissimi e grazie a questa fiducia stiamo ripartendo alla grande!”.

I Patron - Ideatori del ristorante “Moma” sono i fratelli Gastone e Franco Pierini, da sempre nel mondo della ristorazione. Il loro percorso inizia da ragazzi quando cominciano a lavorare in un piccolo bar aperto dalla mamma e prosegue con tante altre esperienze di successo: dal ristorante “La Fattoria” (con i suoi 1.600 coperti uno dei più grandi d’Europa) al “Caffè Italiano”, da “La Buvette” di via Vittoria fino al recente “Pro Loco Pinciano”, vero avamposto di prodotti laziali selezionati. La loro esperienza è parte integrante del “progetto Moma” nato circa 15 anni fa con un preciso obiettivo: far di questo luogo una “casa” accogliente ed elegante e, allo stesso tempo, conviviale con una proposta gastronomica curata che abbracciasse tutto l’arco della giornata.

Andrea Pasqualucci • Chef - Chef del Moma è Andrea Pasqualucci, romano, classe 1989. Convinto fin da ragazzino che la cucina fosse la sua vera missione si iscrive all’IPSSAR di Tor Carbone. La sua prima esperienza è con lo chef Armando De Giorgi, suo mentore. Da Aroma, con lo chef Giuseppe Di Iorio, impara le basi della cucina francese e come si viva in brigata, facendo lavoro di squadra. Approda poi all’Hotel Aldrovandi, dove lavora con lo chef Oliver Glowig. L’amore per il mare lo conduce fino a Senigallia da Moreno Cedroni alla Madonnina del Pescatore, dove affina le sue conoscenze sulle lavorazioni del pescato. Nel 2017 i fratelli Pierini affidano ad Andrea la cucina del Moma. Ama i tagli poveri, il quinto quarto e il pesce azzurro: la sua filosofia coincide con quella della proprietà esprimendo attenzione per le materie prime locali e di stagione, provenienti da piccoli produttori e allevatori selezionati.