Drink: Burn Revenge (ispirato al film "Dogman”, di Matteo Garrone, 2018)

BARMAN: Damiano Di Benedetto, bartender del Ristorante Baccano di Roma, entrato in 70ma posizione nella classifica del The World's 50 Best Bars 2019

INGREDIENTI:
30 ml Cognac Hine VSOP
10 ml sciroppo di vaniglia
Champagne Jacquart a colmare
Un velo di Assenzio Versinthe

Bicchiere: flute
Garnish: peel di limone

PREPARAZIONE:
Bagnare il bicchiere con qualche goccia di assenzio, versare tutti gli ingredienti già freddi nel bicchiere flute e colmare con lo champagne. Completare il drink con un velo malinconico di assenzio e un peel di limone come guarnizione.

ISPIRAZIONE:
Drink ispirato al film 'Dogman', che prende spunto da un fatto di cronaca, il cosiddetto Delitto del Canaro, l'omicidio del criminale e pugile dilettante Giancarlo Ricci (Simone nel film, interpretato da Edoardo Pesce), avvenuto nel 1988 nel quartiere Magliana a Roma, sembra per mano del solo Pietro De Negri (Marcello nel film, interpretato da Marcello Fonte) detto “er canaro’’. Il drink si chiama 'Burn Revenge', perchè racconta di una vendetta dopo anni di innumerevoli soprusi, crimini e violenze nei confronti di diversi abitanti del quartiere, ma specialmente del protagonista. Quest’ultimo decide infatti di tendere una trappola al pugile, finendo per ucciderlo, bruciandolo vivo e in seguito mostrando il cadavere a tutti gli abitanti del quartiere. Dimostrando così a tutti di avere eliminato l'incubo che da anni li perseguitava. Una vendetta che brucia lentamente...questo drink riporta all'infanzia del bartender in periferia, tra percorsi torbidi e luci rare e si presenta esile, sottile come il suo protagonista, ma con un forte impeto ribelle come il perlage di Champagne Jacquart e l'inaspettata potenza del cognac Hine VSOP. Un drink che si può assaggiare nel Ristorante Baccano, a due passi da Fontana di Trevi, entrato in 70ma posizione nella prestigiosa classifica del The World's 50 Best Bars 2019.