Inseminazione Intrauterina (IUI) tecnica d'inseminazione in vivo. Dott. Giovanni Puglia

L' Inseminazione intrauterina e' la tecnica di procreazione medicalmente assistita più' semplice; la IUI e' indicata nella sterilità' da fattore cervicale, in caso di sterilità' inspiegata e quando sono presenti modeste alterazioni del liquido seminale. La tecnica puo'essere eseguita solo se è' accertata la pervieta' tubarica, perché nella IUI gli spermatozoi, deposti all'interno dell'utero devono poter raggiungere gli ovociti estrusi dai follicoli stimolati mediante controllo esogeno con le gonadotropine.Quando viene raggiunta un'adeguata maturazione follicolare viene somministrata gonadotropine corionica umana (hCG) per stimolare l'ovulazione dell'ovocita dal follicolo. L'ovocita rilasciato nelle tube e' allo stadio di maturazione adeguato affinché' l'interazione con uno spermatozoo possa determinare la fecondazione.

Gli spermatozoi vengono deposti con particolari cateteri,attraversando il canale cervicale,all'interno dell'utero e da qui percorrono le tube di Falloppio dove incontreranno gli ovociti.Nella IUI gli spermatozoi vengono selezionati mediante particolari metodiche di preparazione del liquido seminale basate sulla centrifugazione e coltura in appositi terreni,ad esempio il metodo swim up o la separazione su gradiente di centrifugazione. Le metodiche di preparazione spermatica permettono di separare gli spermatozoi dal plasma seminale è da altri elementi cellulari come leucociti, cellule epiteliali, cellule germinali e emazie. I terreni di coltura solitamente impiegati nel trattamento del liquido seminale hanno la proprietà di attivare la reazione di capacitazione spermatica ,un evento che fa aumentare la velocità degli spermatozoi,e li prepara alla fusione con l'ovocita.La IUI è una tecnica che ha come vantaggio il fatto di essere semplice da eseguire.Gli svantaggi consistono nel fatto che risulta impossibile monitorare il momento della fecondazione,non è possibile determinare se effettivamente è avvenuto l'incontro tra spermatozoo e ovocita. Quando viene correttamente applicata l'IUI può determinare probabilità di successo variabili tra il 10 e 25 % per ciclo di trattamento.

Per chiarimenti e approfondimenti contattare: Dott. Giovanni Puglia Medico chirurgo Specialista in ginecologia e ostetricia Aiuto ospedaliero Fisiopatologo della riproduzione
Tel.06.91.22.734 indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.