Alimentazione Multidisciplinare, convegno il 22 febbraio a Roma alla Camera dei Deputati

“Alimentazione Multidisciplinare e innovazione scientifico-tecnologica”. E’ il tema del convegno in programma venerdì 22 febbraio 2019, a partire dalle ore 10, nell’Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati (Via di Campo Marzio, 78 a Roma).
Obiettivo del convegno è quello di porre una riflessione sulle problematiche giovanili, stili di vita e una corretta comunicazione dell’alimentazione. Per l’occasione sarà presentato il poster “Alimentazione multidisciplinare” patrocinato dall'Ordine dei Medici (Omceo) di Roma.
Coordinatori del convegno sono il Dott. Claudio Cau, la prof. Maria Teresa Petrucci e il prof Vincenzo Aloisantoni, mentre la presentazione del progetto di alimentazione multidisciplinare sarà a cura del Prof. Nicola Illuzzi, consigliere dell’Ordine dei medici di Roma. Componenti del comitato scientifico del convegno sono il dott. Alessandro Braccioni, la prof.ssa Elena Pacella e l’avv. Domenico De Stefano Donzelli.
Saranno presenti, tra gli altri, il presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Roma e Provincia, Dott. Antonio Magi, il presidente dell’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Roma, Dott. Emilio Croce, i deputati Conny Giordano, Celeste D’Arrando, Giovanni Russo e Carmen Di Lauro.
Il convegno è supportato dall’Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica (Adi), dalla Società Italiana di Botanica, dalla Società di Medicina Naturale, dalla Società Italiana di Medicina estetica (Sime) e da enti ospedalieri come San Giovanni Addolorata, San Camillo Forlanini, IRCCS Lazzaro Spallanzani, Cristo Re e IRCCS IDI. Presenti anche l’Università per la Pace delle Nazioni Unite, il consorzio universitario Humanitas, l’Ordine dei giornalisti del Lazio e il Vescovo Ausiliare di Roma delegato per la pastorale sanitaria, Paolo Ricciardi.
Il poster “Alimentazione multidisciplinare” nasce dalla condivisione di società scientifiche internazionali, di organi accademici, istituzionali, ospedalieri e sociali di primissimo piano sul tema dell'alimentazione e dello stile di vita come linguaggio comune per tutte le branche della scienza medica. Questo progetto si attua sostanzialmente attraverso 3 strumenti: a) la corretta e moderna comunicazione sia umana che giornalistica e digitale-tecnologica; b) la innovazione scientifica c) l'alta professionalità ed etica degli attori partecipanti. L'obbiettivo del progetto è, dunque, la promozione di uno stile di vita salutistico, etico e produttivo, specialmente per i giovani che sono il pilastro della nostra società.
Nel corso del convegno sarà presentata anche una terapia innovativa per il cancro, che è l’immunoterapia con le car t cells.
Marialuisa Roscino
 

e-max.it: your social media marketing partner