AMH e conta dei Follicoli Antrali - Dr Puglia Giovanni

L'ormone antimulleriano AMH è una glicoproteina prodotta nell'uomo e soprattutto nella donna ,nella quale può essere rilevato solo dopo la nascita , raggiungendo i valori più alti dopo la pubertà, per poi diminuire durante il resto della vita riproduttiva fino a scomparire con la menopausa. Dati recenti ci confermano che tale ormone sia coinvolto nella crescita e sviluppo dei follicoli e nella loro attività. L'AMH viene prodotto dalle cellule della granulosa dei follicoli inferiori ai 4 mm detti preantrali e antrali, ed è assente nei follicoli che vanno dagli 8 mm in poi.

AMH e riserva ovarica: Per riserva ovarica si intende il patrimonio follicolare e quindi ovocitario presente in un determinato periodo della vita di una donna. Il patrimonio follicolare e quindi la capacita ' riproduttiva della donna vanno incontro a un un fisiologico quanto inarrestabile calo nel corso degli anni. Poichè l'AMH è direttamente correlato ai follicoli antrali il suo dosaggio è un ottimo indicatore di riserva ovarica, tanto più che la sua concentrazione è indipendente dalla fase del ciclo mestruale. L'ormone antimulleriano viene dosato con un semplice prelievo di sangue. I valori medi per fascia di popolazione sono a 25 aa 3.20 ng/ml, a 30 aa 2.40 ng/ml, a 35 aa 1.30 ng/ml, a 40 aa 0.70 ng/ml.

L'AMH è oggi ampiamento usato nella procreazione medicalmente assistita, (PMA) fornendo informazioni precise e il suo dosaggio viene usato per stabilire i protocolli da utilizzare e permette di classificare le pazienti in poor-response e high-response a seconda se hanno valori bassi o alti di tale ormone.

AFC Conta dei Follicoli Antrali.

E' un'indagine ecografica transvaginale, che rappresenta un buon indicatore per la valutazione della riserva ovarica . L'esame va eseguito tra il 2°al 4° giorno del ciclo quando possono essere rilevati i follicoli antrali con diametro da 2 a 10 mm in ogni ovaio. In condizioni di buona fertilità' si osservano in genere almeno 5 follicoli antrali in ogni ovaio, valori minori indicano una riduzione della riserva ovarica.

Sicuramente l'utilizzo del dosaggio dell'AMH e la conta dei follicoli antrali associati a un'adeguata anamnesi della paziente permettono di studiare in modo soddisfacente il tasso di fertilità di una donna, per poi poter meglio stabilire eventuali protocolli terapeutici che permettano alla coppia di poter ottenere la tanto desiderata gravidanza.
Dr Puglia Giovanni
Ginecologo e Ostetrico
 

e-max.it: your social media marketing partner