Nemi - Il sindaco Alberto Bertucci Nomina Giovanni Libanori ed Edy Palazzi Assessori

Il Comune di Nemi,presenta la nuova Giunta in vista del primo Consiglio comunale di questo pomeriggio, alle ore 17,30. Come da aspettative i due consiglieri che hanno ottenuto il maggior numero di preferenze, Giovanni Libanori ed Edy Palazzi, sono stati nominati assessori per il nuovo quinquennio, il terzo, del Sindaco Alberto Bertucci, rieletto alle elezioni amministrative del 12 giugno. Ad Edy Palazzi è andata nuovamente la nomina a Vicesindaco, con deleghe al Turismo, Cultura, Gemellaggi e Bilancio. A Giovanni Libanori invece il Sindaco ha assegnato le deleghe ai Servizi Sociali, Decoro Urbano, Commercio e Lavori Pubblici. Bertucci ha anche provveduto ad assegnare le deleghe ai consiglieri eletti ed anche ai candidati non eletti. Pietro Pazienza: rapporti con la società Nemi Illuminazione, servizi cimiteriali, rapporti acea Elio Frison: agricoltura e viabilità rurale Carlo Massa: sport, rapporti con il parco regionale, valorizzazione sentieri naturalistici Alberto Beccia: protezione civile, relazioni esterne rapporti con la società minerva, monitoraggio bandi, regionali, provinciali ministeriali e europei Carlo De Luca: politiche giovanili tutela e manutenzione del territorio, gestione beni mobili e immobili  Loredana Marianecci: proloco Donatella Chialastri: eventi Lorenzo Cavaterra: sicurezza sul lavoro, Gianni Ibba: decoro del cimitero rapporti con associazioni e terzo settore. Nel pomeriggio, alle ore 17,30, l'assise si riunirà per la prima volta per espletare le procedure di rito, in presenza, nella sala consiliare dipinta dall'artista Nicola Alfieri, in arte Van Ban.
Durante l'assise si procederà alla convalida degli eletti ed al giuramento del Sindaco, il quale darà notizia ufficiale delle deleghe assegnate e illustrerà le linee programmatiche. Nel corso dell'assise verrà poi nominata la commissione elettorale, mentre slitterà la nomina dei componenti delle commissioni permanenti. Una scelta del Sindaco per aprire una finestra di dialogo con la minoranza, con cui i rapporti sono sempre stati molto tesi. "Fin dal primo giorno ho intenzione di coinvolgere la minoranza, aprendo concretamente al consigliere di opposizione Cortuso, per iniziare un rapporto di collaborazione che abbia ricadute positive per la comunità" "Si tratta di un'ulteriore apertura verso la minoranza che spero non venga disattesa - ha aggiunto Bertucci -. Siamo ben disponibili al dialogo finché verranno tenute da parte le strumentalizzazioni". Da parte sua anche Carlo Cortuso si è detto disponibile ad una maggiore collaborazione, pur nel rispetto dei ruoli.  "Intendiamo confrontarci di volta in volta sui temi amministrativi per rappresentare al meglio chi ha riposto in noi la sua fiducia, sperando che le nostre istanze non cadano sempre nel buio", ha detto Cortuso