Augusto Pompeo presenta a Roma I ragazzi della casa del cedro

Augusto Pompeo presenta a Roma I ragazzi della casa del cedro

Doppio appuntamento a Roma con il libro “I ragazzi della casa del cendro (1920 – 1946) di Augusto Pompeo. L’opera, edita da Iacobelli Editore, sarà presentata in due appuntamenti. Sabato 13 novembre, alle ore 18.30 alla Libreria Errante (in Via Bellegra, 44), interverranno con l’autore la consigliera del V Municipio, Tatiana Procacci, e l’editore Filippo Crucitti. Lunedì 15 novembre, invece, appuntamento alle ore 17.30 alla Biblioteca Valle Aurelia (Viale di Valle Aurelia, 129): interverranno con l’autore la presidente onoraria di Anpi “Martini di Valle Aurelia”, Donatella Panzieri e il vice presidente Fondazione Museo della Shoah, Paolo Masini.

Un libro che prende spunto da vicende avvenute durante la seconda guerra mondiale. Una programmista della Rai viene, per caso, in possesso di documenti, fotografie e appunti che un anziano professore ha raccolto durante la sua attività di pubblicista e ricercatore. La donna convince l’insegnante a ricostruire, insieme a lei, le vicende che emergono dal voluminoso materiale per ricavarne uno sceneggiato a puntate. Allo sviluppo del racconto, contribuiscono, occasionalmente altre voci. Sono i Narratori, una sorta di coro che interviene commentando e talvolta aggiungendo ricordi e vicende personali. La storia si svolge in un piccolo centro del viterbese. Nell’arco temporale 1920-1946 microstorie di gente comune si intrecciano con episodi e situazioni che hanno caratterizzato la storia d’Italia e non solo: l’opposizione clandestina a Roma negli anni ‘30, i sistemi di controllo e di repressione della polizia fascista, la guerra d’Etiopia, la guerra civile spagnola, le leggi razziali, la Seconda guerra mondiale, la resistenza jugoslava in Venezia Giulia, l’occupazione tedesca a Roma e nel viterbese, la Liberazione. Fra i personaggi nascono storie d’amore anche tormentate o comunque rese difficili dalle vicende di guerra. Un ruolo fondamentale ricoprono le donne: capiscono le cose istintivamente prima dei loro compagni, fanno scelte coraggiose rispetto ai tempi, si oppongono al fascismo e ai tedeschi, ma si oppongono soprattutto alla guerra, difendendo non solo i propri uomini ma anche tutti gli altri perché difendono la vita e lo fanno con i loro mezzi come Antigone, l’eroina di Sofocle citata più volte nel romanzo.

L’autore. Augusto Pompeo nasce a Roma il 3 novembre 1945. Archivista di Stato in pensione, è stato titolare della cattedra di Archivistica speciale presso la Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dello stesso Istituto. È autore di pubblicazioni di storia e di storia delle istituzioni moderne e contemporanee presso riviste specialistiche, quali: Deputazione di storia patria per l’Umbria, Archivi per la storia, Rivista storica del Lazio, Qualestoria. Collabora, come consulente storico, con l’Anpi provinciale di Roma. Per conto del Comune di Roma e in collaborazione con l’Anpi di Roma ha pubblicato: Forte Bravetta, Storie, memorie, territorio (breve storia delle esecuzioni capitali eseguite a Roma nell’età contemporanea). Per i tipi di Odradek ha pubblicato: “Forte Bravetta, una fabbrica di morte dal fascismo al primo dopoguerra”. Ha curato inoltre la pubblicazione di: “Liberi” (raccolta di saggi riguardanti vicende e testimonianze sul quartiere Monteverde di Roma durante la Resistenza).

Marialuisa Roscino

Image

Publish the Menu module to "offcanvas" position. Here you can publish other modules as well.
Learn More.