I nuovi appuntamenti di Roma Culture 2023 - Dal 27 aprile al 3 maggio

I nuovi appuntamenti di Roma Culture 2023 - Dal 27 aprile al 3 maggio

In partenza una nuova settimana di appuntamenti di Roma Culture con gli eventi proposti dalle istituzioni culturali cittadine tra arte, teatro, danza, musica, cinema, incontri e attività per bambini e famiglie. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sono disponibili sul sito culture.roma.it e sui canali social di @cultureroma. Ecco alcune delle iniziative.

MUSICA

All’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone prosegue la programmazione di Musica per Roma. Il 27 aprile in Sala Petrassi c’è Jeff Berlin, il più grande solista di basso elettrico in attività, una leggenda in tutto il mondo dell’improvvisazione jazz. La stessa sera nel Teatro Studio Borgna appuntamento con il duo jazz argentino Cande Y Paulo, una delle coppie musicali più accattivanti apparse di recente sulla scena musicale, che presenteranno il loro nuovo album che raccoglie cover di Lou Reed, Leonard Cohen e Cat Stevens.

Il 28 aprile la Sala Sinopoli ospita l’anteprima assoluta in Italia dello spettacolo Le voci di Bob Dylan di Cinzia Tedesco e Angelo Maggi per la regia di Francesca Maggi. Un viaggio alla scoperta di un artista unico ed eclettico, con canzoni memorabili e dal significato ancora attuale. Sul palco anche Stefano Sabatini (pianoforte e arrangiamenti), Luca Pirozzi (contrabbasso), Roberto Guarino (chitarre) e Pietro Iodice (batteria). Nella stessa serata, protagonista sul palco del Teatro Studio Borgna anche Tiago Nacarato, tra i più talentuosi compositori e interpreti della nuova generazione di musicisti portoghesi.

In Sala Santa Cecilia, il 30 aprile, ultima data in Auditorium per i Modà mentre c’è grande attesa, il 1° maggio per il ritorno dell’iconica voce di Diana Krall. Il concerto sarà l’occasione per l’artista canadese di proporre al pubblico romano tutti i suoi successi insieme ai brani di This Dream of You, il suo ultimo album uscito nel 2020. La serata la vedrà in quartetto con Robert Hurst (contrabbasso), Karriem Riggins (percussioni) e Anthony Wilson (chitarra).

Inizio concerti alle ore 21.

Anche quest’anno, l’Auditorium celebrerà la Festa dei Lavoratori con la XIV edizione di Si Canta Maggio diretta dal M° Ambrogio Sparagna che alle 11 porta in Sala Sinopoli Passaggio alla Città, spettacolo omaggio a Rocco Scotellaro, composto in occasione del centenario della nascita del poeta-sindaco di Tricarico, uno dei personaggi più significativi della cultura del Novecento. Lo spettacolo è arricchito dagli interventi poetici di Davide Rondoni e di alcuni giovani poeti nonché da una serie di racconti sulla condizione della vita sociale rurale negli anni Cinquanta tratti dalle pubblicazioni più note di Scotellaro come L’Uva puttanella e Contadini del Sud, interpretati con grande intensità narrativa da Peppe Servillo. Per l’occasione sarà anche presentato al pubblico il volume Rocco Scotellaro. Sempre nuova è l’alba una produzione CD&BOOK realizzata dalla Finisterre nell’ambito della Collana editoriale NUBES.

Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Sempre il 1° maggio, il Teatro Studio Borgna, nell’ambito delle iniziative di M.A.P.S., il Festival di giovani artisti del Lazio, ospita alle ore 13 l’Omaggio a Rocco Scotellaro che vedrà alternarsi sul palco l’artista salernitano Vincenzo Romano con il suo trio di musica tradizionale campana riletta in chiave moderna. A seguire, il Laboratorio di Arti Sceniche di Roma diretto da Massimiliano Bruno che proporrà performance attoriali e poetiche dedicate ai “task” della quotidianità; a chiudere, la formazione Lumenea, dieci ragazze e ragazzi di Corigliano d’Otranto, in provincia di Lecce, si esibirà con un originale repertorio in lingua grika, l’idioma dei paesi della Grecìa salentina. Il gruppo è diretto da Sparagna. Ingresso gratuito con apposito voucher scaricabile su https://www.ticketone.it.

Questa settimana alla Casa del Jazz: il 28 aprile alle 21 il contrabbassista Riccardo Gola porta sul palco Cosmonautica, il suo primo disco solista, in quartetto con Francesco Bigoni (sax e clarinetto), Enrico Zanisi (pianoforte) ed Enrico Morello (batteria); il 29 aprile alla stessa ora è la volta del Francesco Cavestri Trio con il suo concerto Il Jazz incontra l’hip hop. Cavestri al pianoforte, tastiere, synth ed effetti, sarà accompagnato dal bassista Riccardo Oliva e dal batterista Joe Allotta. Il 30 aprile Saint Louis College of Music presenta alle 11 Il Jazz Italiano – Una storia sconosciuta. Incontri dell’Archivio del Jazz a Roma, evento a cura di Paolo Marra sul tema La nuova generazione di jazzisti. Le formazioni dei primi anni ‘80 al quale prenderanno parte Rita Marcotulli, Enzo Pietropaoli e Roberto Gatto. Lo stesso giorno, doppio appuntamento in musica, alle 18 e alle 21, con Sarathy Korwar e il suo Kalak, terzo album dell’artista. Con Korwar (batteria e percussioni), Alistair Macsween (sintetizzatori) e Tamar Osborn (sassofono). Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Il 3 maggio, infine, alle 21 è in programma la serata finale del progetto a cura di MIDJ Musicisti Italiani di Jazz AIR – Artisti in Residenza che ha coinvolto 20 giovani musicisti italiani (Simone Alessandrini, Andrea Bazzicalupo, Damian Dalla Torre, Antonio D’Agata, Luca Di Battista, Giuseppe Dimonte, Francesco Fratini, Simone Garino, Marta Giulioni, Federica Lipuma, Federico Milone, Domenico Napoli, Pietro Paris, Federico Pierantoni, Giancarlo Pirro, Daniele Raimondi, Nicolò Francesco Ricci, Michelangelo Scandroglio, Daniela Spalletta e Luca Zennaro) i quali, per tutto l’arco del 2022 e l’inizio del 2023, hanno trascorso dalle 4 alle 6 settimane di esperienza formativa nelle sedi degli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. La serata, che sarà presentata da Ada Montellanico (Presidente della Federazione Nazionale Il Jazz Italiano), Alessandro Fedrigo (Presidente di MIDJ) e Simona Parrinello (Vicepresidente di MIDJ), vedrà l’esibizione dei venti musicisti che hanno preso parte al progetto. Ingresso gratuito fino a esaurimento posti. È possibile scaricare il biglietto registrandosi sul sito www.ticketone.it o ritirandolo ai botteghini dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone e di Casa del Jazz.

Prosegue il cartellone dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Nella Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, per il concerto Molière in musica in programma il 27 aprile alle ore 19.30 (con repliche il 28 aprile alle 20.30 e il 29 aprile alle 18), a salire per la prima volta sul podio dell’orchestra ceciliana sarà Antonello Manacorda che aprirà la serata con la suite Borghese gentiluomo di Richard Strauss. Per il secondo brano si unirà Alessandro Carbonare, Primo clarinetto di Santa Cecilia, per la Sonata op. 120 n. 1 di Brahms, trascritta nel 1986 per orchestra da Luciano Berio. Chiuderà il programma la Sinfonia n. 6 composta dall’allora ventunenne Franz Schubert.

Nel Teatro Studio Borgna, invece, il 30 aprile alle 18, per il ciclo di incontri La musica, la storia, nuovo appuntamento con Corrado Augias che terrà una lezione su Mahler e la Vienna “Fin de siècle”. Il compositore Gustav Mahler è stato direttore dell’Opera Imperiale di Vienna dal 1897 al 1907, vera culla della cultura mitteleuropea con artisti quali Schönberg, Klimt, Schiele, Kokoschka, Schnitzler, Musil, Hofmannsthal, Freud e molti altri. Il racconto di Augias sarà intervallato da musiche dal vivo, eseguite al pianoforte da Aurelio Canonici, e da brevi filmati. Per i concerti e gli incontri, biglietti online su https://www.ticketone.it.

ARTE

Al Palazzo delle Esposizioni prosegue fino al 27 agosto VITA DULCIS. Paura e desiderio nell’Impero romano, la mostra dedicata alla più recente produzione di Francesco Vezzoli a cura dello stesso artista e di Stéphane Verger. Ideata da Azienda Speciale Palaexpo, Museo Nazionale Romano e Studio Vezzoli, l’esposizione propone al pubblico un inedito e sorprendente percorso che accosta arte contemporanea, archeologia e cinema. Immersa in una dimensione installativa suggestiva e teatrale disegnata dall'artista Filippo Bisagni, con i giochi di luci e ombre concepiti da Luca Bigazzi, il più celebrato direttore della fotografia italiano vivente. La mostra vede l’intersezione di diversi livelli: l'arte contemporanea, la storia romana attraverso le opere provenienti dalle sedi del Museo Nazionale Romano e la rappresentazione che della storia romana è stata fornita attraverso il cinema nel corso del Novecento. Biglietti online su https://ecm.coopculture.it.

Fino al 21 maggio, la Sala fontana ospita la mostra a ingresso gratuito Millelire di Stampa Alternativa, a cura di Roberto Iacobelli con la partecipazione di Marcello Baraghini e Daniela Piretti. L’esposizione raccoglie più di 500 titoli della collana di libri Millelire: un percorso affascinante nella nostra storia recente vista attraverso i piccoli testi che tra gli anni Ottanta e Novanta, al prezzo simbolico di “una tazzina di caffè”, rivoluzionarono il mercato editoriale.

Anche questa settimana le due mostre saranno visitabili tutti i giorni dalle 10 alle 20 (ingresso consentito fino a un’ora prima della chiusura).

Al MACRO proseguono le mostre in corso. Sono quattro le esposizioni aperte al pubblico fino al 27 agosto: After The Light, la prima mostra istituzionale che cerca di contestualizzare il lavoro dell’artista Jochen Klein, all’interno delle più ampie riflessioni collettive e personali che hanno caratterizzato le vite e le pratiche di coloro che hanno lavorato con lui. L’esposizione accoglie anche opere di Julie Ault, Thomas Eggerer, Ull Hohn, Wolfgang Tillmans e Amelie von Wulffen; Beethoven Was a Lesbian è la mostra che raccoglie pubblicazioni e registrazioni sonore che ripercorrono l’intera carriera di Pauline Oliveros, compositrice, performer, autrice ed educatrice, dai suoi primi lavori che uniscono improvvisazione, montaggio e suoni elettronici a quelli successivi che cercano sempre più di ampliare l’interazione tra dispositivi tecnologici, ambiente e musicisti; nell’esposizione What why WET? Leonard Koren, fondatore ed editore di “WET: The Magazine of Gourmet Bathing”, rivista che ha rappresentato un luogo di sperimentazione editoriale, grafica e narrativa, ripercorre la sua traiettoria dalle origini fino alla chiusura, avvenuta nel 1981; Tempus Fugit, la mostra di Studio Temp, studio di design grafico fondato da Guido Daminelli, Marco Fasolini e Fausto Giliberti, la cui ricerca visiva è orientata verso un processo di semplificazione formale, contaminato dalla grafica popolare e dallo stile tipografico internazionale. Sono ancora visitabili, inoltre: Hervé Guibert: This and More, esposizione a cura di Anthony Huberman organizzata in collaborazione con il Wattis Institute di San Francisco, che presenta una selezione di fotografie dello scrittore, giornalista e fotografo francese Hervé Guibert in cui oggetti inanimati, interni e spazi domestici evocano la presenza di personaggi fuori campo, catturando così l’assenza dell’elemento umano (fino al 21 maggio); Rome is still falling che presenta un nucleo di venti opere di Robert Smithson, realizzate tra il 1960 e il 1964. Il titolo della mostra deriva da una lettera che Smithson scrive, mentre si trova nella città eterna, nel luglio 1961, alla moglie Nancy Holt e nella quale compaiono, nell’angolo in basso a sinistra del foglio, le quattro parole: ‘‘Rome is still falling’’ (fino al 21 maggio). Tutte le mostre sono a ingresso gratuito e visitabili dal martedì al venerdì ore 12-19; sabato e domenica ore 10-19. Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.

Al Mattatoio a Testaccio queste le mostre in corso. Il Padiglione 9b ospita fino al 21 maggio la mostra gratuita Roma periurbana | Risorse agricole, Territorio, Realtà sommerse a cura di Matteo Amati, Carlo Cellamare, Vezio De Lucia, Cristiano Tancredi e Alessandra Valentinelli. Il tema conduttore dell’esposizione è "Roma città a consumo di suolo zero" con lo scopo di rilanciare l'agricoltura urbana e periurbana; sono esposti al pubblico documenti, filmati e materiali fotografici che in questi anni sono stati prodotti dalle Associazioni e dai Gruppi che hanno lavorato nei territori ma anche contributi di urbanisti e tecnici. Due gli incontri a ingresso libero di questa settimana nell’ambito della mostra: il 28 aprile alle 17 artisti, tecnici e rappresentanti di alcune organizzazioni della società civile si confronteranno sul lavoro svolto negli anni a Roma Per una cultura del bagno pubblico; il 3 maggio alle 10, invece, si parlerà de Le campagne dell’Agro in compagnia delle associazioni Roma Ricerca Roma e Ranuccio Bianchi Bandinelli.

Nel Padiglione 9a, fino al 27 agosto, c’è Terra animata | Visioni tra arte e natura in Italia (1964-2023) a cura di Paola Bonani e Francesca Rachele Oppedisano. L’esposizione raccoglie alcuni tra gli esempi più significativi di artisti contemporanei italiani che hanno lavorato sulle relazioni esistenti tra arte, creatività, estetica e i territori naturali che l’uomo abita. La selezione copre un arco cronologico che va dagli anni Sessanta ai giorni nostri, un periodo caratterizzato da grandi cambiamenti nella percezione del rapporto tra natura e uomo. Le opere proposte, attraverso linguaggi diversi, approfondiscono temi legati alla terra e al paesaggio, indagandone e restituendone da un lato i processi di trasformazione e di sfruttamento, dall’altro proiezioni oniriche, emotive, fiabesche e poetiche. Biglietti online su https://ecm.coopculture.it.

Le mostre sono visitabili dal martedì alla domenica dalle 11 alle 20 (ingresso consentito fino a un’ora prima della chiusura.

Nell’ambito delle iniziative promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali si segnala che ai Musei Capitolini, nel Palazzo dei Conservatori, sono state prorogate al 24 settembre la mostra CURSUS HONORUM. Il governo di Roma prima di Cesare, ospitata nelle Sale terrene, e il progetto espositivo multimediale L'eredità di Cesare e la conquista del tempo, allestito nella Sala della Lupa e dei Fasti antichi. (Entrambe le esposizioni sono visitabili tutti i giorni ore 9.30-19.30, ultimo ingresso un’ora prima della chiusura).

Tra gli altri appuntamenti in programma, il 27, 28 e 30 aprile appuntamento al Gianicolo per il 174° anniversario della battaglia del 30 aprile 1849, data in cui i difensori della neonata Repubblica Romana riportarono un’importante vittoria contro le truppe francesi giunte in città per ripristinare il dominio temporale pontificio. In programma cerimonie commemorative e iniziative didattiche che coinvolgeranno sia il Mausoleo Ossario Garibaldino sia il Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina. Info: 060608 (tutti i giorni ore 9:00 – 19:00); www.museodellarepubblicaromana.it.

Per il ciclo di conferenze Roma Racconta… le professioni del patrimonio culturale, il 27 aprile alle 16.30 al Museo di Roma a Palazzo Braschi, si terrà l’incontro (seguibile anche online) Paolo Marconi: architetto-restauratore dedicato alla figura dell’intellettuale, storico dell’architettura e architetto restauratore, figura di riferimento in Italia e all’estero nel campo del restauro architettonico e della cultura del patrimonio. Relatori: Elisabetta Pallottino e Francesca Romana Stabile (entrambe dell’Università degli Studi Roma Tre). La partecipazione in presenza è libera e gratuita fino a esaurimento posti, mentre per seguire l’incontro da remoto occorre compilare sul web il modulo di prenotazione entro le ore 14 del giorno stesso della conferenza; si riceverà poi una mail con il link all’aula virtuale sulla piattaforma Google Suite (info su https://www.sovraintendenzaroma.it/content/roma-racconta%E2%80%A6-le-professioni-del-patrimonio-culturale).

Al Planetario di Roma, il 29 aprile alle 18, secondo appuntamento con il nuovo spettacolo Ecologia Cosmica: Figli delle Stelle, Custodi della Terra di Stefano Giovanardi, un percorso di osservazione e di pensiero in bilico fra la terra e il cielo per considerare il nostro rapporto con il pianeta da una prospettiva inedita, quella spaziale, finora riservata soltanto agli astronauti. Con la partecipazione di Antonello Pasini (CNR - Istituto sull’Inquinamento Atmosferico) ed Elisa Palazzi (Dipartimento di Fisica, Università di Torino). In settimana proseguono, inoltre, gli altri spettacoli astronomici: Ritorno alle stelle (il 27 e 28 aprile alle 16, alle 17 e alle 18; il 29 e 30 aprile alle 11 e alle 16); La Notte Stellata (il 29 e 30 aprile alle 17); Space Opera (il 29 e 30 aprile alle 10). Biglietti su https://museiincomuneroma.vivaticket.it.

A Villa Torlonia invece, come ogni sabato, il 29 aprile dalle 10 alle 19, torna l’apertura straordinaria della Torre Moresca. Singoli visitatori e gruppi potranno visitare i due piani dell’imponente costruzione, scoprire le suggestive vetrate colorate e gli stucchi policromi del suo interno e rivivere in parte quello stupore che doveva impressionare i pochi e privilegiati ospiti del Principe Torlonia (max 20 visitatori per turno, con il biglietto d’ingresso alla Serra Moresca e su prenotazione obbligatoria al call center 060608).

Per tutti gli eventi, info e prenotazioni allo 060608 (attivo tutti i giorni ore 9-19).

Si conclude il 30 aprile nel foyer del Teatro del Lido di Ostia la mostra collettiva Lontano vicinissimo ultrablu a cura di Arianna Desideri. Esposte le opere degli artisti neurodivergenti che operano all’interno di ultrablu, atelier di arti visive, performative e digitali. Un percorso a più voci in cui le autorialità non vengono presentate singolarmente, ma sono intrecciate da un accostamento visivo e formale; una narrazione che rispetta e coglie gli specifici linguaggi espressivi, cercando al contempo di attivare connessioni inedite tra le opere. In mostra le opere di Maria Vittoria Basciani, Giorgio Bianca, Flavio Bologna, Andrea Calcagno, Simone Cassese, Marco Marraffa, Aurora Sabellotti, Elena Santori e Lorenza Turchini. Ingresso libero dal venerdì alla domenica dalle 17 alle 20.

In concomitanza con l’inaugurazione dei lavori di restauro architettonico e strutturale del Teatro Valle – Franca Valeri, la Sala Squarzina del Teatro Argentina ospita la mostra Il Valle, un teatro gajo e lucido. L’esposizione è dedicata alla storia e al progetto di recupero e valorizzazione dell’edificio e ripercorre le vicende della sala teatrale. La mostra si compone di una prima parte sulla storia dell’edificio e una seconda dedicata alla storia teatrale: il visitatore viene accompagnato attraverso una serie di pannelli immersivi e un video per immagini che permettono di ricordare il valore civile e il prestigio artistico del monumentale Teatro. La mostra è un progetto realizzato dal Teatro di RomaTeatro Nazionale con la collaborazione scientifica della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali ed è visitabile, a eccezione del 30 aprile, fino al 21 maggio a ingresso libero. Orari: venerdì e sabato 15-18, domenica 13-16. Info: www.teatrodiroma.net.

Nell’ambito della programmazione di PPP 100 - Roma racconta Pasolini, dedicata alla celebrazione del centenario pasoliniano, alla Galleria d’Arte Moderna di via Crispi, fino al 4 giugno l’esposizione Pasolini pittore mette a fuoco le capacità pittoriche di Pasolini nel contesto della storia dell’arte del Novecento (visitabile dal martedì alla domenica ore 10-18.30; ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura). Nell’ambito della mostra, per il ciclo di incontri Pasoliniana, è previsto, il 28 aprile alle 18, l’incontro Sulle nostre strade. Pier Paolo Pasolini e Mario Dondero. Fra scrittura, fotografia, cinema e musica, dedicato al confronto tra i linguaggi artistici attraversati da Pasolini e i ricordi documentari del fotografo Mario Dondero, che a loro volta si riflettono in parole, video e musica del presente come tributo e testimonianza del passato. Intervengono Claudio Crescentini (Sovrintendenza Capitolina), Lorenzo Pavolini (scrittore, giornalista, autore teatrale e radiofonico), Andrea Satta (cantautore, pediatra, musicista, scrittore e poeta, gruppo musicale Têtes de Bois) e Marco Cruciani (regista e antropologo visuale). Interventi musicali e brani pasoliniani con Andrea Satta e Angelo Pelini (tastierista dei Têtes de Bois). Proiezione di alcuni frammenti e del capitolo Scatti per Pasolini dal film documentario Calma e gesso. In viaggio con Mario Dondero, regia di Marco Cruciani. Info: www.galleriaartemodernaroma.it.

C’è tempo fino al 28 maggio, invece, per visitare al MAXXI Pier Paolo Pasolini. TUTTO È SANTO. Il corpo politico a cura di Hou Hanru, Bartolomeo Pietromarchi e Giulia Ferracci. In questa esposizione la chiave di lettura dell’opera pasoliniana viene restituita attraverso le voci di artisti contemporanei le cui opere evocano l’impegno politico dell’autore e l’analisi dei contenuti sociali ispirati alle sue opere. La mostra, visitabile dal martedì alla domenica ore 11-19 (la biglietteria è aperta fino a un’ora prima) è l’ultima tappa del progetto espositivo Pier Paolo Pasolini. TUTTO È SANTO coordinato e condiviso da Azienda Speciale Palaexpo di Roma, Gallerie Nazionali di Arte Antica e MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo che hanno voluto celebrare, nelle rispettive sedi museali, la figura del regista, scrittore e artista. Biglietti online su https://maxxi.archeoares.it.

TEATRO E DANZA

Negli spazi della Pelanda al Mattatoio torna il programma di formazione e produzione artistica nato dalla collaborazione tra l’Azienda Speciale Palaexpo e l’Accademia d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” che ha previsto l’ospitalità nei mesi di marzo e aprile di due progetti di didattica e spettacolo guidati rispettivamente da Giorgio Barberio Corsetti e Antonio Latella. Ed è proprio diretto da quest’ultimo lo spettacolo Male Sacro di Massimo Binazzi, saggio del III anno di recitazione del Diploma Accademico di I Livello che debutterà in prima nazionale il 7 luglio al 66° Festival dei Due Mondi di Spoleto. Le prove della pièce saranno aperte al pubblico il 27 e 28 aprile alle 18 nel Teatro 1. Negli stessi giorni, alle ore 19 nel Foyer 2, prove aperte anche per gli spettacoli vincitori ex aequo del Premio Camilleri con la guida di Latella in qualità di tutor del progetto: Il supermaschio, regia di Marco Corsucci, e Parole Morte Comunque, regia di Diego Parlanti. Ingresso gratuito a prenotazione obbligatoria su https://www.accademiasilviodamico.it.

Negli spazi esterni del Teatro Villa Pamphilj il 27 aprile alle 16 torna in scena Archeologia naturale – Sentiero di arte e natura di Fernanda Pessolano che cura anche installazioni, abiti e sentiero. Una performance che ha come drammaturgia il genius loci, un’arte che si vuole alleare con una corretta pratica ecologica. Una performance itinerante site specific di e con Aurora Pica, Irene Giorgi, Eva Paciulli e Gabriele Benedetti dove teatro, danza e musica sono in stretta connessione con le forme, i colori, i suoni della natura grazie allo sguardo restitutivo di Anna Paola Bacalov. Biglietti presso il botteghino del teatro. Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 06.5814176.

Al Teatro Tor Bella Monaca, in Sala Piccola, dal 27 al 29 aprile sarà in scena La Spiaggia, uno spettacolo divertente ed emozionante in cui Irene, interpretata da Liliana Randi, non rinuncia a conoscere la verità, a volte anche comicamente, a volte solo per potersi dichiarare viva. Regia di Giovanni Anfuso.

In Sala Grande, il 29 e 30 aprile, Glauco Mauri e Roberto Sturno con la loro compagnia portano in scena Variazioni Enigmatiche, un thriller dei sentimenti ritmato da drammatici colpi di scena, un incontro-scontro tra due uomini legati alla figura di una donna. Lo spettacolo è diretto da Matteo Tarasco.

Orari: giovedì e venerdì alle 21, sabato alle 18 e alle 21, domenica alle 21. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

Al Teatro del Lido di Ostia, nel fine settimana, la Compagnia Teatrale Enzo Moscato e Casa Del Contemporaneo portano in scena due spettacoli: il 28 aprile alle 21, Luparella di e con Enzo Moscato e con Giuseppe Affinito. A 26 anni dal debutto, Moscato ripropone, in forma di reading, il suo storico spettacolo, mantenendo intatto fascino e magia. Nell’ambito dell’appuntamento, il 29 aprile alle 18 è in programma l’incontro a ingresso gratuito Il Teatro di Enzo Moscato, nel quale Gianfranco Capitta dialogherà con l’attore, protagonista del teatro europeo contemporaneo, vate della "nuova drammaturgia napoletana". A seguire, proiezione di Rasoi diretto da Mario Martone, tratto dall’omonimo spettacolo teatrale di Moscato del 1991, e da lui interpretato insieme a Toni Servillo. Nel film, sullo sfondo di una Napoli simbolica e surreale, si muovono figure di ogni sorta, capaci di rappresentare al meglio la cultura partenopea di ieri, di oggi e di domani. Il 30 aprile alle 17.30 è la volta di Rubedo scritto, diretto e interpretato da Giuseppe Affinito. Un monologo interiore su una condizione esistenziale e generazionale: il disperato desiderio di scoprirsi e di dare un senso al proprio stare al mondo. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

Al Teatro Biblioteca Quarticciolo il 29 e 30 aprile va in scena Penelope, scritto e diretto da Martina Badiluzzi e con Federica Carruba Toscano. Una donna sottoposta alle intemperie del tempo, che conosce la propria intelligenza e la saggezza che l’ha portata ad essere un’eroina di resistenza e determinazione. Conosce il suo corpo, conosce la sua lingua, sa parlare e ora parla riempiendo il suo deserto emotivo di parole che sono una prima persona singolare, un monologo. Spettacoli: sabato alle 21 e domenica alle 17. Biglietti online su https://www.vivaticket.com. 

Per il cartellone del Teatro di Roma – Teatro Nazionale, sul palcoscenico del Teatro Argentina debutta il 2 maggio (in replica fino al 14 maggio) Il tango delle capinere di Emma Dante, che firma anche la regia, con Sabino Civilleri e Manuela Lo Sicco. Lo spettacolo è la danza della vita di due innamorati, che componendo il mosaico dei ricordi, rende più sopportabile la solitudine di una donna giunta nell’ultima fase della vita. Orari: martedì ore 20, mercoledì ore 19. Biglietti online su https://teatrodiroma.vivaticket.it.

Al Teatro dell’Opera di Roma torna in scena dal 2 al 9 maggio La Fille mal gardée, il più antico dei balletti ancora stabilmente nel repertorio di tutte le maggiori compagnie di danza. Presentato nella versione di Frederick Ashton – ripresa da Jean-Christophe Lesage – con le scene e i costumi di Osbert Lancaster, il balletto vede in scena Solisti e Corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma (Rebecca Bianchi, Federica Maine, Susanna Salvi, Alessio Rezza, Claudio Cocino, Daniil Simkin e Michele Satriano). La partitura è eseguita dal vivo dall’Orchestra dell’Opera di Roma, mentre sul podio sale per la prima volta il direttore Philip Ellis. La prima replica è alle ore 20. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Nell’ambito dello spettacolo, da non perdere il 29 aprile alle 16, nel foyer del teatro, il terzo appuntamento del ciclo Incontri con la danza che vedrà protagonista Elisa Vaccarino la quale accompagnerà il pubblico alla visione del balletto. Prenotazioni alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure allo 06 48160312 – 532 – 533.

ATTIVITÀ DELLE BIBLIOTECHE

Tra gli altri appuntamenti in programma questa settimana nelle Biblioteche di Roma si segnalano tre incontri in programma il 27 aprile. Si comincia alle 17 alla Biblioteca Franco Basaglia, con il terzo appuntamento del ciclo Incontri con i candidati al Premio Strega 2023. Per l’occasione Ilaria Gaspari intervisterà Maddalena Vaglio Tanet, autrice di Tornare dal bosco (Marsilio, 2023) e Carmen Verde, autrice di Una minima infelicità (Neri Pozza, 2022). Ingresso libero fino ad esaurimento posti. (L'evento verrà trasmesso anche in diretta streaming sulla pagina Facebook della biblioteca e sulle pagine Facebook e sul canale YouTube di Biblioteche di Roma).

Seguirà alle 17.30 presso la Biblioteca Flaminia, nell’ambito di Orbite letterarie. Breve rassegna di distopie, ucronie e fantascienze, la presentazione del libro Flessibile Elastica Plastica di Luca Marinelli (Zona42, 2023). Dialogheranno con l'autore lo scrittore Alessio Mosca e Pierluca D'Antuono. (Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 06.45460441).

Infine alle 17.30 alla Casa della Memoria e della Storia si terrà la presentazione, a cura di Aned (Associazione Nazionale Ex Deportati nei Campi Nazisti), del libro "Un mondo estinto. La comunità ebraica di Brody e il suo destino (1941-1945)" di Antonella Tiburzi (Ombre Corte, 2020). Insieme all’autrice intervengono Costantino di Sante e Aldo Pavia. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Il 2 maggio, invece, alle 17.30 nella Biblioteca Europea, è prevista la presentazione del libro Ma chi me lo fa fare? Come il lavoro ci ha illuso: la fine dell'incantesimo (HarperCollins Italia, 2023) con gli autori Maura Gancitano e Andrea Colamedici. Ingresso libero.

KIDS

Tra gli eventi dedicati da Biblioteche di Roma ai bambini e ai ragazzi nel segno della lettura e delle attività culturali, si segnalano diversi appuntamenti.

Alla Biblioteca Centrale Ragazzi, il 27 aprile alle 16.30, per bambini dai 2 anni in su, si terranno le Letture “Nati per Leggere”, a cura delle volontarie del Servizio civile del progetto “Un nido di libri” (prenotazione obbligatoria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 0645460390).

Alla Biblioteca Marconi, ancora il 27 aprile alle 17, nell’ambito della rassegna Di bocca in bocca… “Le fiabe italiane” di Italo Calvino dedicata al centenario della nascita dello scrittore, è previsto un nuovo appuntamento con lettura ad alta voce di alcune fiabe tratte dalla raccolta Fiabe italiane dello stesso autore. L'incontro sarà dedicato alle Fiabe di Oggetti Magici e prevede un laboratorio creativo. L'iniziativa è rivolta a bambini e bambine, ragazzi e ragazze da 0 anni in su (prenotazione obbligatoria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 06.45460301).

Alla Biblioteca Renato Nicolini, sempre il 27 aprile alle 17, per bambini dai 4 ai 7 anni, appuntamento con Il mondo di Fuad Aziz, letture ad alta voce con il Kamishibai, il particolare strumento di origine giapponese che anima la lettura come un vero e proprio teatro d'immagini. Verranno presentati alcuni libri dell'artista ed autore iracheno Fuad Aziz, da sempre molto attento all'educazione all'immagine dei bambini (prenotazione obbligatoria: 06.45460421).

Presso la Biblioteca Flaminia il 29 aprile alle 10, in collaborazione con l’Associazione la Tana dei Goblin, si terrà Mettiti in gioco, sessione di giochi da tavolo a tema fantascientifico, per ragazzi dai 12 anni in su (info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 06.45460441).

Al Teatro del Lido di Ostia il 27 aprile alle 17, nell’ambito del Progetto Miaohaus, Karumi Project presenta Improvvisiamo con le figure a cura di Cristiano Petretto e Viviana Mancini. Un laboratorio gratuito, pensato per bambini/e dai 6 agli 11 anni, per sviluppare la creatività e sperimentare le tecniche del teatro di figura, attraverso l’utilizzo di origami, pupazzi, burattini e oggetti. Max 20 partecipanti, iscrizioni alla mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Tra le iniziative per bambini e famiglie promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali si segnala che al Planetario di Roma il 29 aprile alle 12 e il 30 aprile alle 12 e alle 18 in programma Girotondo tra i pianeti, spettacolo giocoso e interattivo per bambini dai 3 anni in su, in cui la sala si trasforma in un’immaginaria rampa di lancio verso i pianeti del sistema solare. Biglietti online su https://museiincomuneroma.vivaticket.it.

Al Palazzo delle Esposizioni, all’interno del percorso espositivo VITA DULCIS. Paura e desiderio nell’Impero romano, è in programma il 30 aprile alle 11 il secondo appuntamento di Ritorno al futuro, visita animata e laboratorio per bambini dai 7 agli 11 anni. In mostra sculture di epoca romana e opere di Francesco Vezzoli si alternano creando cortocircuiti tra passato e presente, realtà e finzione, archeologia e arte contemporanea, cultura classica e immaginario popolare. Busti, teste, frammenti e bassorilievi dialogano in modo inaspettato, per analogie e contrasti. In laboratorio, un incontro ravvicinato con l’antico per conoscere i suoi protagonisti e reinterpretarli in chiave moderna e iconica. Prenotazioni su https://ecm.coopculture.it.

Al Teatro Tor Bella Monaca il 30 aprile alle 17 in Sala Piccola, per la rassegna Teatro in Famiglia dedicato agli spettatori più piccoli, arriva la commedia Cenerentola da ridere, progetto artistico di Manuele Morgese con Carmine Barbato, Carmelo Cannata, Roberto Scorza e Marco Paris. Tra gag esilaranti e vicende grottesche, la famosa favola diventa uno spettacolo in cui la realtà si fonde con la finzione. Per bambini dai 6 anni in su. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

CINEMA

Proseguono gli appuntamenti del ciclo di proiezioni a ingresso gratuito HOLLYWOOD PROIBITA. Il cinema senza censure del "Pre-Code", in corso di svolgimento nella Sala Cinema del Palazzo delle Esposizioni. Questo il cartellone della settimana: il 28 aprile Little Caesar (Usa, 1931) di Mervyn LeRoy; Employees' Entrance (Usa, 1933) di Roy Del Ruth; Devil and the deep (Usa, 1932) di Marion Gering; Red headed woman (Usa, 1932) di Jack Conway.

Continua anche la rassegna A qualcuno piace classico: il 2 maggio appuntamento con I protagonisti (Usa, 1992), satira feroce di Hollywood diretta da Robert Altman. Il film sarà presentato da Francesco Crispino.

Tutti i film sono in versione originale sottotitolata in italiano. Inizio proiezioni alle ore 20. Ingresso libero fino a esaurimento posti con prenotazione sul sito www.palazzoesposizioni.it dalle ore 9 del giorno precedente alla proiezione fino a un’ora prima.

Al Nuovo Cinema Aquila, il 3 maggio alle 21, per festeggiare la nomination ai David di Donatello 2023 nella categoria Miglior documentario, torna in sala in una serata evento Il Cerchio (Italia, 2023) di Sophie Chiarello. L’autrice e regista risponderà alle domande del pubblico al termine della proiezione. Introduce e modera Pedro Armocida.

Dal 27 aprile, invece, al via le nuove proiezioni: il film horror Beau ha paura (Canada/USA, 2023) di Ari Aster con Joaquin Phoenix, protagonista di una strabiliante odissea in un film audace e adrenalinico; la commedia Cane che abbaia non morde (Corea del Sud, 2000) di Bong Joon-Ho caratterizzato dalle buffe indagini di un professore universitario e di una segretaria alle prese con la misteriosa sparizione dei cani del quartiere. Proseguono le proiezioni in corso: Il sol dell’avvenire (Italia, 2023) di Nanni Moretti; 2028: La ragazza trovata nella spazzatura (Polonia, 2021; in v.o. sottotitolata) diretto e interpretato da Michael Krzywicki; La Volontaria (Spagna/Grecia, 2022; in v.o. sottotitolata) di Nely Reguera.

I biglietti sono acquistabili esclusivamente presso il botteghino del cinema. Info su https://www.cinemaaquila.it.

 

Image

Publish the Menu module to "offcanvas" position. Here you can publish other modules as well.
Learn More.