Il valore dell’interdisciplinarietà in Medicina e in Odontoiatria. Specialisti e medici a confronto

Il valore dell’interdisciplinarietà in Medicina e in Odontoiatria. Specialisti e medici a confronto

La ricerca degli ultimi decenni ha evidenziato in maniera chiara l’interdipendenza biunivoca fra patologie odontostomatologiche e patologie sistemiche tanto che gli studi preclinici e clinici più recenti, soprattutto nelle patologie cronico degenerative, sia orali che di altri distretti dell’organismo, ritengono incompleto l’approccio terapeutico limitato solo all’una o all’altra lesione. Sulla base di questa nuova realtà della scienza medica l’Università degli Studi di Pavia ha istituito, presso il Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Medica, il Master Universitario di II livello in “Interdisciplinarietà e Management in Odontoiatria e Medicina” aperto a Medici Chirurghi e Odontoiatri. L’obiettivo principale di tale Master è infatti quello di formare una classe di odontoiatri e di medici che possano avere un’approfondita conoscenza e una spedita capacità gestionale, ciascuno con finalità rivolte ai propri ambiti di competenza, delle interconnessioni esistenti fra le problematiche sistemiche e quelle del cavo orale, anche ricorrendo, ove fosse utile, all’impiego di metodiche terapeutiche cosiddette non convenzionali/complementari.

Sull’importanza di questo aspetto è intervenuto il prof. Salvatore Bardaro, uno dei Coordinatori del Master, Odontoiatra, Omeopata, Omotossicologo e Agopuntore iscritto nel registro esperti OMCeO Roma in cui è anche membro della Commissione “Scambi Scientifico Culturali Internazionali”, inoltre Esperto e docente in PNEI e Metabolismo, Docente di Medicina Integrata c/o UniSiena e UniPavia e Presidente AMNCO (Ass. Medicine Non Convenzionali in Odontoiatria).

“La medicina, grazie ad una ricerca sempre più raffinata, ha accresciuto enormente il suo bagaglio conoscitivo nel secolo scorso” ha esordito Salvatore Bardaro, “Questo ampliamento di orizzonti di indagine all’interno di ciascun campo medico ha però condotto, quasi paradossalmente, al distanziamento sempre maggiore delle varie branche specialistiche fra di loro. Su tali basi, negli anni ’80, si è innescata infatti, anche su impulso della dominante medicina statunitense, la glorificazione della specializzazione di settore che ha portato alla nascita delle lauree specialistiche, fra cui spicca quella riferita all’Odontoiatria. Se da un lato tutto ciò ha permesso di approfondire la comprensione della fisiopatologia più intima di ciascun organo o sistema, ha però fatto perdere di vista per parecchio tempo la concezione olistica dell’organismo vivente, come anche la sua individualità e il suo essere un sistema aperto e interreagente con l’ambiente che lo circonda.”

“La ricerca degli ultimissimi decenni invece” prosegue Bardaro, “ha evidenziato in maniera chiara l’interdipendenza stretta, nell’organismo, di regioni in apparenza distinte e distanti (vedi ad es. l’asse Cervello-Intestino), così come l’influenza esercitata dall’ambiente bio-psico-sociale (Epigenetica) e dai contesti comportamentali quotidiani (Stili di Vita) sull’individuo. Vediamo infatti come oggi non sia più possibile fronteggiare una specifica malattia, ad esempio cardiovascolare, senza includere l’aspetto alimentare e odontoiatrico, così come quello immune e neuroendocrino o addirittura psico-comportamentale. Queste interrelazioni valgono altresì, in misura forse maggiore, per le patologie sistemiche e per tutte le altre cronico-degenerative fra cui sono annoverate, partendo dalle neurologiche, finanche quelle odontoiatriche con, in testa, la malattia parodontale.”

Da qui la riscoperta dell’urgenza di una medicina Inter e Multi-disciplinare che non sia solo riparativa ma soprattutto preventiva e realmente curativa, che non sia localistica ma dal respiro sistemico perfino sulla problematica localizzata, che consideri altri fattori etiologici oltre a quelli infettivi, come per esempio problematiche dismetaboliche o stati stressogeni cronici. “Serve però” dice Bardaro, “una conoscenza non sommaria di materie quali ad esempio l’alimentazione e il metabolismo, la neuroendocrinologia, l’immunologia, la psicologia e la stessa odontoiatria; esse non vanno più relegate al solo settore specifico di appartenenza in quanto ognuna risulta fondamentale in problematiche di apparente pertinenza esclusiva delle altre.”

Mission del Master sarà quello di fornire ai discenti una conoscenza meno generica delle varie discipline e delle dinamiche con cui si incontrano e si compenetrano; una conoscenza meno sommaria anche di quali siano i comuni denominatori delle varie entità nosologiche, di come si possa riconoscerle e farne perlomeno una prima valutazione dell’entità nel caso in cui, pur non rientrando nell’ambito specifico della propria formazione, incidono fortemente sulla problematica di propria competenza. Nasce quindi il progetto per una medicina di vera integrazione, ricorrendo anche all’impiego di metodiche terapeutiche cosiddette non convenzionali/complementari che, peraltro, contemplano da sempre nel loro paradigma tutti gli elementi testè descritti.

“l’odontoiatra” conclude Bardaro, “deve saper, fra le altre cose, interpretare compiutamente, e anche richiedere, esami di laboratorio apparentemente non attinenti alla sua branca, oltre a fornire consigli sullo stile di vita. Ciò non significa prescrivere, per es., una dieta, ma deve, conoscendo e riconoscendo una problematica metabolica, mettere al corrente il paziente che la sua condizione potrebbe ricollegarsi con la patologia orale, dare delle prime indicazioni e poi interagire con l’altro professionista. Insomma serve un team di specialisti che possa collaborare allo stesso livello, soprattutto per l’odontoiatra che deve entrare in dialettica e comunicare con l’altro specialista proprio per poter ottimizzare il proprio operato all’interno delle proprie competenze, sempre nell’interesse primario del paziente”.

Marialuisa Roscino © 

Bando Master: http://www.unipv.eu/site/home/didattica/post-laurea/master/master-ii-livello/articolo13329.html

Calendario Master e altre: http://medint.unipv.eu/site/home/didattica/master-afferenti-al-dipartimento/articolo220004667.html

In occasione dell’avvio del Master “Interdisciplinarietà e Management in Odontoiatria e Medicina”, il 04 Marzo 2017 si terrà un convegno gratuito aperto a tutto il pubblico, dal titolo: “Alimentazione: Chiave Terapeutica Multidisciplinare” presso l’Ordine dei Medici e Odontoiatri di Pavia, Piazzale Gaffurio.

Info e prenotazioni: Luigi Collivasone: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.- 339.3422584 / Gabriele Mauri: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -   328.2125121  / Salvatore Bardaro: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - 338.9561691

files/locandina_master_universitario.pdf

 

Image

Publish the Menu module to "offcanvas" position. Here you can publish other modules as well.
Learn More.