Gli ultimi appuntamenti di gennaio a Officina Pasolini

  • Scritto da Redazione

Dopo gli incontri con Neri Marcorè e Tommaso Paradiso, continuano gli appuntamenti mensili a Officina Pasolini – Regione Lazio, Laboratorio di Alta Formazione e HUB Culturale.
Domani sabato 26 gennaio, alle ore 21 la musica torna protagonista con i giovani talenti del Campus della Musica di Firenze di Claudio Fabi, storico produttore italiano. Sedici artisti e ventotto musicisti presentanoYes We Campus volumi 1 e 2, un progetto discografico nato per promuovere e sviluppare la creatività di artisti di età e stili diversi. Tra il pubblico ospite in questa serata speciale sarà presente Niccolò Fabi, docente di Officina Pasolini e sostenitore, tra altri artisti, del Campus della Musica di Firenze.
Domenica 27 gennaio alle ore 21 Officina Pasolini celebra il Giorno della Memoria con uno tra i tanti film-simbolo: Il violinista sul tetto. Imponente trasposizione cinematografica dell'omonimo musical, portato per la prima volta in scena a Broadway nel 1964, racconta la storia di una famiglia ebrea alle prese con le prime discriminazioni antisemite da parte dell’impero russo e del suo lungo viaggio verso l’America in cerca della libertà. La pellicola ha vinto tre Premi Oscar® (Migliore fotografia, Miglior sonoro, Migliore colonna sonora), mentre Chaim Topol, attore protagonista, ha guadagnato il David di Donatello come Migliore attore straniero.
Martedì 29 gennaio alle ore 21 in programma Flow- La mente latente, uno straordinario spettacolo presentato da ITC 2000 in cui scienza e musica si fondono insieme per raccontare la mente e le sue straordinarie possibilità. Michele Cassetta, divulgatore scientifico e giornalista, e Gianluca Petrella, fra i più dotati trombonisti internazionali, portano in scena, in uno spettacolo tra musica e parole, la costante evoluzione e i continui progressi delle neuroscienze che ci aiutano a capire come funziona il nostro cervello, perennemente in equilibrio fra istinto e ragione. Lo spettacolo è diretto da Antonio Lovato.
Evento speciale a chiusura del mese, mercoledì 30 gennaio alle 21, Note Vocali, incontro senza filtri per parlare di musica organizzato in collaborazione con Exitwell. Un confronto diretto e sincero tra musicisti, professionisti e pubblico che vedrà tra i protagonisti il cantautore romano Emilio Stella insieme al direttore di Exitwell Riccardo De Stefano. Il talk è impreziosito da un’esibizione live dell’artista che presenta alcuni brani tratti dal suo ultimo album Suonato, un ironico e affettuoso spaccato della vita in periferia. A proporre uno dei pezzi di Emilio Stella, in una nuova versione, sarà Marat, giovane e promettente cantautrice formatasi a Officina Pasolini, con all’attivo un EP dal titolo Le Facce.

IL PROGRAMMA
 26 GEN//ORE 21:00
Campus della Musica presenta
Yes We Campus volumi 1 e 2
***
27 GEN//ORE 21:00
Il violinista sul tetto (1971)
Regia di Norman Jewison
***
29 GEN//ORE 21:00
Flow- La mente latente
Regia di Antonio Lovato
Con Michele Cassetta e Gianluca Petrella
***
30 GEN// ORE 21:00
Evento speciale Note Vocali
Incontro con Emilio Stella
Modera Riccardo De Stefano
Ospite Marat
 

Giorno della Memoria, al Palladium il 28 gennaio maratona dedicata a Primo Levi: tra gli ospiti Edoardo Albinati e Ilaria Cucchi

  • Scritto da Redazione

Al Teatro Palladium di Roma le celebrazioni per il Giorno della Memoria continuano lunedì 28 gennaio con "Dall'alba al tramonto": una lettura collettiva, integrale e continuativa del libro Se questo è un uomo di Primo Levi. L'evento è organizzato dalla Coalizione Italiana per le Libertà e i Diritti civili, dall'Università degli studi di Roma Tre e dal Centro Culturale Primo Levi, con il patrocinio della Camera dei Deputati e del Municipio Roma VIII.
Dalle 9:00 alle 17.00 si alterneranno sul palco studenti, docenti, cittadini, esponenti della cultura e della società civile. Tra i partecipanti, oltre al Magnifico Rettore dell’Università degli Studi Roma Tre, prof. Luca Pietromarchi; lo scrittore Premio Strega Edoardo Albinati; il presidente emerito della Corte CostituzionaleGiovanni Maria Flick; Ilaria Cucchi; Aldo Zargani, testimone superstite dell'olocausto; l'attore Fausto Sciarappa; il Direttore Generale di Banca Etica Alessandro Messina e il musicista Garfo.
L'evento è gratuito e aperto al pubblico che, in qualsiasi momento della giornata, potrà recarsi al Teatro Palladium per ascoltare la lettura o partecipare in prima persona, inserendo il proprio nome nella scaletta dei contributi.
"La memoria è un bene prezioso da condividere, costruire e rinnovare insieme in ogni occasione. Per questo abbiamo deciso di organizzare una lettura continuata e integrale di Se questo è un uomo. L'esperienza che racconta Primo Levi in quest'opera, la sua esperienza, è una storia di tutti e di tutte le generazioni: dagli studenti ai professori, dai più giovani ai più anziani. Chiunque quel giorno voglia leggere una pagina dell'opera di Primo Levi lo potrà fare, dall'alba al tramonto, perché quella tragica storia non sia dimenticata"ha dichiarato Patrizio Gonnella, presidente della Coalizione Italiana per le Libertà e i Diritti civili.
“Chiedersi perché è successo, porre le basi perché non accada più. Con la lettura integrale e continuativa diSe questo è un uomo di Primo Levi, l’Università Roma Tre intende dare il suo contributo per non dimenticare il passato, per non essere condannati a ripeterlo, sensibilizzando i più giovani. Una riflessione collettiva sul valore di quella testimonianza per contribuire a formare, insieme alle scuole, un sapere critico nelle nuove generazioni, dai bambini delle scuole elementari sino ai ragazzi dell’Università, uniti, insieme ai loro docenti, in un’insolita maratona di lettura” ha commentato il professore Marco Ruotolo, Prorettore con delega per i rapporti con scuole, società e istituzioni dell’Università Roma Tre.
“L’iniziativa Dall’alba al tramonto è stata realizzata per la prima volta dal Centro culturale Primo Levi a Genova nel 2012 proprio con la lettura del libro di Primo Levi Se questo è un uomo in occasione del Giorno della Memoria. L’idea è molto semplice, ma efficace. La lettura a voce alta in pubblico in un ambiente che aiuta la concentrazione aiuta a sentire il testo coinvolgendo il lettore e gli ascoltatori in una relazione. Gli ascoltatori che diventano via via lettori partecipano ad un’azione collettiva che assume forma liturgica. Un modo per ricordare non solo con la mente, ma anche con il cuore. Dall’Alba al tramonto si è tenuta oltre che a Genova a Pistoia per iniziativa del Comune. Siamo molto lieti, quest’anno, dell’invito che ci ha rivolto CILD e l’Università degli studi Roma Tre per una sua realizzazione nella città in cui è presente la più grande e antica Comunità ebraica italiana.
Siamo certi che sarà un’occasione importante e significativa anche per una prevista e grande partecipazione giovanile” ha dichiarato Piero Dello Strologo, presidente del Centro culturale Primo Levi di Genova.
 

Auditorium Parco della Musica – Sala Petrassi – FRESCHIBUFFI e Altre Trasmigrazioni dell'Anima 25 gennaio

  • Scritto da Redazione

Sarà l'Auditorium Parco della Musica – Sala Petrassi, ad ospitare per la prima volta venerdì 25 gennaio 2019, il nuovo reading con canzoni di Claudio Morici e Ivan Talarico, dal titolo FRESCHIBUFFI e Altre Trasmigrazioni dell'Anima. Un'esperienza, quella dei due artisti, nata su palcoscenici di piccoli teatri e spazi d'avanguardia che hanno sempre accolto con grande partecipazione la loro inventiva, oggi pronta a più ampie scene.

Il duo da tempo collabora a spettacoli che uniscono lo storytelling alla canzone-teatro: da una parte Claudio Morici, autore, scrittore e monologhista, dall'altra Ivan Talarico, cantautore in bilico tra giochi di parole, storie d'umore e canzoni onomatopeiche.

Morici e Talarico nascono in luoghi come il Teatro Quarticciolo e il Nuovo Cinema Palazzo e si muovono ormai da anni verso spazi più o meno convenzionali in tutta Italia, (dai teatri, passando per i locali, fino a suggestive location alternative e legate al territorio). Luoghi conquistati dall'ironia dei reading, l'imprevedibilità delle canzoni e la forza dei contenuti che entrano subito in contatto con il pubblico. Un binomio d'inventiva che colleziona sold out ovunque, confermando il vivace panorama artistico romano, da cui la cultura nazionale sta traendo beneficio.

In Freschibuffi e altre trasmigrazioni dell'anima, la coppia racconta la sua storia incrociata. Dalle prime collaborazioni sporadiche in una Roma caotica e spaesante fino agli spettacoli comici a due, volti a sconfiggere apatie pubbliche e depressioni private. Esilaranti koan in forma di canzoni e brevissimi monologhi che narrano di amori, lavori e figli maschi attraverso pezzi come “Dio è uno stalker”, “Timo e timore”, racconti di stili di vita antibiotici e di abbracci che durano trentacinque minuti. Un percorso ironico e dissacrante per un unico scopo: mostrare come risate, riflessioni e sopravvivenza parlino la stessa strana lingua e quanto sia impossibile tenere l'anima ferma in un unico punto.

MODALITA' D'INGRESSO
<< FRESCHIBUFFI E ALTRE TRASMIGRAZIONI DELL'ANIMA >>, venerdì 25 gennaio 2019, ore 21.30
Auditorium Parco della Musica, in Via Pietro de Coubertin, 30 – Roma. Tel. 06 80241281
BIGLIETTO: PLATEA 18€, GALLERIA 15€


 

Musica per Roma appuntamenti dal 20 al 27 gennaio 2019

  • Scritto da Redazione

Ultima settimana di gennaio, si conclude il Festival di Danza Spagnola e Flamenco con l’ensemble Camerata Flamenco Project (20.1) e va in scena il doppio appuntamento con la danza internazionale di Les Etoiles (20 e 21.1). Continua la programmazione di jazz con due appuntamenti importanti: il trio del contrabbassista Michael Formanek con il sassofonista Tim Berne e con la giovane chitarrista Mary Halvorson (22.1) e il duo composto dalla cantante Marilena Paradisi e Kirk Lightsey (23.1). In arrivo anche il secondo concerto di Retape Lab con Emilio Stella che presenta il nuovo album “Suonato” e in prima assoluta in scena il reading con canzoni di Claudio Morici e Ivan Talarico (25.1). In settimana anche doppia replica dello spettacolo “Sulle spine” di Urbano Barberini. Continuano gli incontri del ciclo Dialoghi Matematici, il 20 gennaio con Piergiorgio Odifreddi e Paolo Giordano, Le Lezioni di Storia con ospite questa volta Alessandro Barbero e quelle di Jazz con Stefano Zenni (27.1). Alla Casa del Jazz per il ciclo Giovani Leoni Il chitarrista e compositore Stefano Carbonelli, alla guida del suo quartetto, presenta il suo ultimo progetto Morphé (26.1).

MUSICA PER ROMA APPUNTAMENTI 20 – 27 GENNAIO 2019  AUDITORIUM E CASA DEL JAZZ

Domenica 20 Gennaio

Dialoghi Matematici

La creatività: tra matematica e letteratura

Piergiorgio Odifreddi e Paolo Giordano

Sala Petrassi ore 11

Biglietto 8 euro

Domenica 20 Gennaio

Les Étoiles

Gala Internazionale di Danza

Sala Santa Cecilia ore 18

Biglietti da 26.50 a 70 euro + d.p.

Domenica 20 gennaio

FESTIVAL DI DANZA SPAGNOLA E FLAMENCO 2019

Camerata Flamenco Project

Falla 3.0

Sala Petrassi ore 18

Biglietti 25 Euro

Lunedì 21 Gennaio

Les Étoiles

Gala Internazionale di Danza

Sala Santa Cecilia ore 21

Biglietti da 26.50 a 70 euro + d.p.

Martedì 22 Gennaio

Michael Formanek’s very practical trio

Michael Formanek, Tim Berne, Mary Halvorson

Teatro Studio Borgna ore 21

Biglietto 15 euro

Mercoledì 23 Gennaio

Marilena Paradisi & Kirk Lightsey

Some Place Called Where… a New Birth

Teatro Studio Borgna ore 21

Biglietto 15 euro

Giovedì 24 Gennaio

Retape

Emilio Stella

Suonato

Teatro Studio Borgna ore 21

Biglietto 8 euro

Venerdì 25 Gennaio

Ivan Talarico e Claudio Morici

Freschibuffi e altre trasmigrazioni dell’anima

Sala Petrassi ore 21

Biglietti da 15 a 18 euro + d.p.

Venerdì 25 e sabato 26 gennaio

Urbano Barberini

Sulle spine

Teatro Studio Gianni Borgna ore 21

Biglietto unico 15 euro

Domenica 27 gennaio

Lezioni di storia

Camillo Benso di Cavour

Il calcolo e l’occasione

Alessandro Barbero

Sala Sinopoli ore 11

Biglietto unico 14 euro

Domenica 27 gennaio

Lezioni di Jazz

Guida all’ascolto

I Got a Rhytm

Teatro Studio Gianni Borgna ore 18

Biglietto unico 8 euro

Casa del Jazz

Sabato 26 Gennaio

Giovani Leoni

Stefano Carbonelli Morphe

Casa Del Jazz Ore 21

Biglietto 10 Euro

 

Campidoglio, la cultura a Roma nelle Biblioteche e nei Municipi - Eventi, mostre, incontri dal territorio nella settimana dal 21 al 27 gennaio

  • Scritto da Redazione

Roma capitale della cultura. La città, viva e attiva, raccoglie ogni giorno un fitto calendario di eventi culturali, incontri, mostre, e attività per bambini e adulti. Eccone alcuni per la settimana dal 21 al 27 gennaio nelle Biblioteche e nei Municipi.

MUNICIPIO I. Alla Biblioteca Casa della Memoria e della Storia, via Francesco di Sales 5, il 21 gennaio alle 10.30, presentazione del libro di Lia Levi (e/o, 2017) Questa sera è già domani, gli studenti incontrano l’autrice, introducono l'incontro Anna Balzarro e Nina Quarenghi, a cura di IRSIFAR. Il 21 gennaio alle 17 A cento anni della nascita di Primo Levi (1919-1987), incontro con Raffaella Di Castro, Emanuele Carucci Viterbi e proiezione di una video-intervista a Lello Perugia (CDEC, 1985) con Maria Fausta Adriani, a cura della Casa della Memoria e della Storia. Il 22 gennaio alle 10 Le date della Memoria, incontro per le scuole con Lia Tagliacozzo e alle 17 Criminali del campo di concentramento di Bolzano, presentazione del libro di Costantino Di Sante (Raetia, 2018), ne discutono con l’autore la storica Lucia Ceci e Aldo Pavia a cura di IRSIFAR e ANED; il 23 gennaio alle 10 Gli ebrei italiani dalle leggi antiebraiche alle deportazioni, incontro con le scuole con Nina Quarenghi, a cura di IRSIFAR. Il 23 gennaio alle 17 proiezione di Diaspora, ogni fine è un inizio (Italia, 2016), introducono Luigi Monardo Faccini e Marina Piperno, interviene Giorgia Calò, Assessore alla Cultura della Comunità Ebraica di Roma. Il 24 gennaio alle 10 Le note tragiche del jazz. Dalla censura delle leggi razziali ai campi di concentramento, laboratorio dedicato alle scuole a cura di IRSIFAR. Il 24 gennaio alle 17 Donne nei lager letture di Gabriella Pandinu, a cura di ANED e ANPI con Marina Pierlorenzi, Tina Costa, Aldo Pavia, Ambra Laurenzi. Il 25 gennaio alle 10.30 La favola di Natale, letture e musica dell'opera di Giovanni Guareschi, musica di Arturo Coppola e Antonio Pellizza, con il quintetto di fiati Gianni Rodari, il coro della Cooperativa Sociale Gea e le voci narranti di Franca Isabella Barzizza e Vittorio Capputi. Il 25 gennaio alle 17 Il male inascoltabile? Parlare di Shoah con i bambini, con interventi di Simona De Stasio, Lia Tagliacozzo e Barbara Vagnozzi, Paolo Cesari. Il 27 gennaio due gli appuntamenti, alle 10 Gli ultimi testimoni con Lello Di Segni e Simcha Rotem: verranno letti brani tratti da Buono sogno sia lo mio. La storia di Lello Di Segni di Edoardo Gaj e La Shoah in me. Memorie di un combattente del ghetto di Varsavia di Simcha Rotem (Sandro Teti editore, 2014) con interventi di Aldo Pavia (ANED) e Davide Conti a cura di ANED e alla 16 Costruire la memoria, lettura di testimonianze di sopravvissuti ai lager nazisti e concerto dei giovani musicisti dell' Ensemble del Conservatorio di S. Cecilia di Roma, diretto da Roberto Galletto, intervengono Aldo Pavia, Grazia Di Veroli a cura di ANED. Alla Biblioteca Enzo Tortora, via Nicola Zabaglia 27/B, il 25 gennaio alle 16 La scelta di Sophie proiezione del film di Alan J. Pakula (USA, 1982, 157’) e il 30 gennaio alle 10 La signora dello zoo di Varsavia, proiezione del film di Niki Caro (USA, 2017, 127’).

MUNICIPIO II. Alla Biblioteca Europea, via Savoia 13/15, il 24 gennaio alle 17.30 presentazione del libro Io voglio vivere. Il diario di Éva Heyman (Giuntina, 2017), con la traduttrice del volume Andrea Renyi e la scrittrice Anna Coen, intervento videoregistrato dello storico Stefano Bottoni dell’Accademia Ungherese delle Scienze.

MUNICIPIO III. Alla Biblioteca Ennio Flaiano, via Monte Ruggero 39, il 25 gennaio alle 18 La signora dello zoo di Varsavia, proiezione del film di Niki Caro (USA, 2017, 127’).

MUNICIPIO IV. Alla Biblioteca Aldo Fabrizi, in via Treia 14, dal 15 al 28 febbraio Prendi la tua cartella e vattene da scuola, le leggi razziali del 1938 commentate dai bambini della periferia di Roma, una Mostra per le scuole a cura della Comunità di Sant'Egidio. Il 24 gennaio alle 17 Conoscere, non dimenticare, opporsi: Fabio Galluccio e Francesco Musumeci dialogano sui rispettivi libri Indagine su Eichmann (Oltre edizioni) e Budapest 1944-1945. L'incredibile storia dei Giusti. Il 25 gennaio alle 18 proiezione del film Il figlio di Saul di Làszlò Nemes (Ungheria - 2015 - 107‘). Alla Biblioteca Giovenale, via Fermo Corni snc, il 14 e il 21 gennaio alle 10 due incontri con le scuole con Lia Tagliacozzo: il primo a partire dal libro di Lia Tagliacozzo e Lia Frassineti Anni spezzati (Giunti 2009), il secondo sul libro Il mistero della buccia d’arancia di Lia Tagliacozzo e Angelo Ruta (Einaudi Ragazzi 2017). Alla Biblioteca Vaccheria Nardi, in via Via Grotta di Gregna 37, il 25 gennaio alle 19 proiezione del documentario di Massimo Martella Nel nome di Antea. L'arte italiana al tempo della guerra (Istituto Luce 2018, 75’) su come migliaia di capolavori dell’arte italiana uscirono indenni dalla Seconda Guerra Mondiale.

MUNICIPIO V. Al Nuovo Cinema Aquila sarà in programmazione, dal 21 al 23 gennaio, il film di animazione giapponese Voglio mangiare il tuo pancreas. Sarà il terzo appuntamento della Stagione degli anime al cinema, progetto esclusivo della Nexo Digital.

Alla Biblioteca Goffredo Mameli, via del Pigneto 22, il 25 gennaio alle 17 Lo Stato contro Fritz Bauer proiezione del film di Lars Kraume (Germania, 2015, 105’).

Alla Biblioteca Quarticciolo, via Castellaneta 10, dal 14 al 31 gennaio è visitabile la Mostra Io sono Anna Frank a cura dell’Associazione Un ponte per Anne Frank. Dal 22 al 25 gennaio alle 10 si proietta per le scuole Il viaggio di Fanny, di Lola Doillon (Francia, 2016, 94’). Il 26 gennaio alle 18La signora dello zoo di Varsavia, proiezione del film di Niki Caro (USA, 2017, 127’). Alla Casa della Cultura, via Casilina 665, lunedì 21 Gennaio dalle 18 alle 19.30 corso gratuito di Yoga a cura dell’Associazione Inner Peace, in programma ogni lunedì ad ingresso gratuito. Venerdì 25 gennaio dalle 8.00 alle 18.00 a cura di AICM Associazione Italiana Cultura e Musica, Colazione musicale con il partigiano, un evento culturale organizzato in collaborazione con ANPI e le scuole pubbliche del Municipio per tenere desta l'attenzione dei giovani sul giorno della memoria e, più in generale, sulla storia. Interverranno al dibattito il partigiano Modesto Di Veglia, professori e ragazzi dei licei.Ingresso libero. Domenica 27 gennaio dalle 10 alle 13 a cura del Centro Studi Patrizia Leonardi Giornata della memoria, incontro-conferenza sul tema: donne, giovani e bambini nella shoah. Seguirà la proiezione del film 1938 - diversi di Giorgio Treves, la storia di quello che accadde in Italia in seguito all'attuazione delle leggi razziali nel 1938. Ingresso libero. Al mercato Villa Gordiani, via Rovigno D’Istria 30, prosegue fino al 26 gennaio l'esposizione mostra fotografica Tracce Prenestine, dal lunedì al sabato dalle 7.00 alle 14.00, con aperture straordinarie lunedì 24 ad orario prolungato fino alle 16.00. La mostra, ad ingresso gratuito, è realizzata dall’associazione Sguardoingiro e dal Centro di documentazione territoriale Maria Baccante - archivio storico viscosa, e si compone di due sezioni: Alla scoperta del Borghetto Prenestino, Le donne e largo Preneste: la fabbrica e il lago. Ingresso libero.

MUNICIPIO VI. Alla Biblioteca Collina della Pace, via Bompietro 16, il 25 gennaio alle 17 Cineletture La signora dello zoo di Varsavia, proiezione del film di Niki Caro (USA, 2017, 127’).

MUNICIPIO VII. alla Biblioteca Nelson Mandela, via La Spezia 21, il 23 gennaio alle 17.30, i mercoledì di invito alla lettura Tra le righe dei Continenti, laboratorio di letture per le scuole dall'Europa.

MUNICIPIO IX. alla Biblioteca Pier Paolo Pasolini, via Salvatore Lorizzo 100, per la rassegna cinematografica Storia e Memoria. Ideologia della razza e caduta del nazismo il 16 gennaio alle 16 proiezione de Il pianista di Roman Polanski (Polonia, 2002, 148'); il 23 gennaio alle 10.30 Testimonianze, incontro con le scuole con Paola Modigliani e alle 16 proiezione di Olympia di Leni Rienfstahl (Germania, 1938, 217').

Alla Biblioteca Laurentina il 22 gennaio alle 15 presentazione del libro per le scuole di Tamar Meir (Gallucci, 2018) Il gelataio Tirelli; il 24 gennaio alle 17 Dieci immagini per decostruire l’idea di razzacon interventi di Gaia Delpino, Rosa Anna Di Lella e Alessandra Sperduti a cura del Museo delle Civiltà; il 25 gennaio alle 11 presentazione del libro Il mio maestro Janusz Korczak di Belfer Itzchak(Gallucci, 2019),.

MUNICIPIO X. Alla Biblioteca Elsa Morante, via Adolfo Cozza 7, il 26 gennaio alle 10.30 proiezione del film Un sacchetto di biglie di Christian Duguay (Francia, 2017, 110’). Dal 18 gennaio al 31 gennaio visite guidate per le scuole del territorio, su prenotazione alla mostra Prendi la tua cartella e vattene da scuola. Le leggi razziali del 1938 commentate dai bambini della periferia di Roma, a cura della Comunità di Sant'Egidio. Alla Biblioteca Sandro Onofri, in via Umberto Lilloni 39/4, il 25 gennaio alle 18 proiezione del film The reader – A voce alta di Stephen Daldry (USA, Germania, 2008, 124’); il 26 gennaio alle 11.30 Klezmer! Il mondo musicale ebraico: canzone yiddish, musica sefardita e jewish jazz performance musicale a cura di Gabriele Coen e Francesco Poeti Duo.

Mercoledì 23 gennaio dalle 11 alle 14 al Liceo Scientifico Democrito di Casalpalocco la Compagnia Stabile Assai della Casa di reclusione di Rebibbia e l’Associazione La Sorgente del Sacco presentano Il Coraggio della Legalità, spettacolo teatrale di prosa e musica dedicato alla figura e alla morte del Giudice Paolo Borsellino.

Al Teatro del Lido (Teatri in Comune), via delle Sirene 22, venerdì 25 gennaio alle 9 e alle 11 il tema della Memoria è affrontato dal teatro per ragazzi, con Anne Frank, interpreti Enrico Ferrari e Marina Fresolone, regia di Selene Farinelli, ispirato al Diario omonimo. Ingresso gratuito. Quella dal 21 al 27 gennaio al Litus Roma Hostel, via Adolfo Cozza 7 Ostia, sarà l’ultima settimana per la mostra di cimeli storici In viaggio con la storia del calcio, organizzata da AICS con il Museo Internazionale del calcio e patrocinata da Roma Capitale ad ingresso gratuito.

MUNICIPIO XI. Alla Biblioteca Renato Nicolini, via Marino Mazzacurati 76, il 25 gennaio alle 10 letture e confronto su Janusz Korczak, pedagogo, scrittore e medico polacco di origine ebraica vittima della Shoah. Al termine proiezione del corto La Parte Migliore, video vincitore nel 2016 del concorso I giovani ricordano la Shoah; La signora dello zoo di Varsavia di Niki Caro (USA, 2017, 127’) si proietta alla Biblioteca Nicolini il 25 gennaio alle 17.

MUNICIPIO XII. Alla Biblioteca Longhena, via Baldassarre Longhena 98, il 26 gennaio alle 10.30 proiezione del film Un sacchetto di biglie di Christian Duguay (Francia, 2017, 110’). Alla Biblioteca Villino Corsini il 27 gennaio alle 10.30 proiezione del film Concorrenza sleale di Ettore Scola (USA, 2001, 110’).

MUNICIPIO XIII. Alla Biblioteca Cornelia, via Cornelia 45, per la rassegna cinematografica La banalità del male verrà il 24 gennaio alle 17 La signora dello zoo di Varsavia di Niki Caro (USA, 2017, 127’).

Alla Biblioteca Valle Aurelia, in viale di Valle Aurelia 129, il 21 gennaio alle 14.30 Maratona di letture tratte da Paul Celan, Primo Levi, Etty Hillesum, Elie Wiesel, Anna Frank, Lia Levi. A seguire, lo stesso giorno, alle 17 proiezione del film La strada di Levi di Davide Ferrario (Italia, 2006, 92’) in collaborazione con ANPI Circolo martiri Valle Aurelia, Comitato Cittadini di Valle Aurelia e il Circolo di lettura.

MUNICIPIO XIV. alla Biblioteca Franco Basaglia, via Federico Borromeo 67, il 24 gennaio alle 9.30 proiezione per le scuole del film d’animazione La stella di Andra e Tati di Rosalba Vitellaro (Italia, 2018, 26’); il 25 gennaio alle 10 proiezione e dibattito sul docufilm Alla ricerca delle radici del male del regista Israel Cesare Moscati (Italia, 2016, 63’) con la presenza del regista. Il pubblico sarà invitato a partecipare ad un concorso attraverso la produzione di lavori collettivi da realizzarsi nell’ambito delle seguenti categorie: audiovisivo, musica, letteratura, arti figurative.

Alla Biblioteca Casa del Parco, via della Pineta Sacchetti 78, il 24 gennaio alle 15 Volevo solo vivere di Mimmo Calopresti (Italia-Svizzera, 2006, 75’).

 

Parioli Theatre Club - Royal Burlseque Revue 19 Gennaio 2019

  • Scritto da Redazione

Torna a grande richiesta il Royal Burlesque Revue sul palco del Parioli Theatre Club sabato 19 gennaio. Lo spettacolo firmato dalla Voodoo DeLuxe, in collaborazione con Albadoro Gala, è un tuffo nel passato le più grandi performer che faranno da guida a tutti i nostalgici.

Ad aprire la serata Stiky Bones, Live Band specializzata in London Jazz & Hokum blues oltre che ad Early American Roots. La loro musica spazia dai brani della seconda metà del 1800 fino ad arrivare agli strepitosi, spiritosi e coinvolgenti anni '30. Con sonorità squillanti ed allegre, fanno ballare tutti con il sorriso.
Subito dopo Vicky Butterfly l'eterea artista statunitense, l'oscura bellezza di Missy Fatale con l'immancabile fuoco, Bianca Nevious con un corpo che è una tavolozza di tatuaggi; l'esplosiva e irriverente Albadoro Gala, e poi ancora bellissima Giuditta Sin si alterneranno sul palco di via Giosuè Borsi. Non mancherà Dj Virgil De Nice il maestro del vinile che arriverà per l'occasione direttamente dalla Francia. Saranno loro gli artisti che riempiranno di gioia il pubblico, le cui mani batteranno a tempo di swing, rock’n’roll e vintage music, divertiti da un cabaret che difficilmente si trova in altri teatri. Questo e molto altro è il Royal Burlesque Revue, appuntamento nato a Milano e che ha girato l’Europa, riconosciuto come best event retrò anche da chi questo mondo non lo vive solo di notte!

Ideato da Virgil Riccomi e Ivan Losi, membri fondatori della Voodoo De Luxe, il Royal Burlesque Revue nasce nel Febbraio 2009 nel famoso Apollo Dancing di Milano. Fino ad oggi, il palco del Royal Burlesque Revue ha accolto più di 130 artisti di tutto il mondo, star prestigiose della community Burlesque, ma anche professionisti provenienti da altri rami artistici, side show, ballerine di Charleston, cabarettiste e Lindy Hoppers. Durante gli spettacoli, l’aspetto musicale è sempre stato di prima scelta: nel tempo si sono succeduti i migliori dj del settore Vintage Retrò. Al centro delle serate c'è il pubblico: negli anni il dress code ha rappresentato un punto di forza ineguagliabile e difficilmente raggiungibile altrove. Ciò ha permesso di far conoscere l'evento in tutto il mondo, rendendo Milano una delle capitali più importanti per l'intrattenimento Retro, Vintage e Burlesque.

Il Parioli Theatre Club si prepara ad accogliere la classe e la sensualità delle migliori performer della scena burlesque europea, dalla cena gourmet (per chi vuole) al dopocena, fino alla la festa in maschera più esclusiva della città.

Parioli Theatre Club
via Giosuè Borsi 20
ore 21.30
19 gennaio 2019
Ingresso dalle ore 20.00
Info: 333 99 51 643 -
 

Campidoglio, "Memoria genera Futuro": oltre 170 eventi in occasione del Giorno della Memoria

  • Scritto da Redazione

Oltre un mese di appuntamenti dalle Biblioteche ai Teatri alle scuole


Oltre 170 appuntamenti fino al 28 febbraio per ricordare e confrontarsi insieme sulla Shoah e sulla Memoria: dalle Biblioteche ai teatri, dalle scuole ai Municipi, fino ai luoghi simbolo della memoria della città. Tutto questo è la terza edizione di Memoria genera Futuro.

Il progetto è frutto della collaborazione tra l’Assessorato alla Crescita culturale, l’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità solidale e i rispettivi Dipartimenti e Sovrintendenza Capitolina ai Beni culturali, i Municipi, la Comunità Ebraica di Roma, la Fondazione Museo della Shoah, UCEI – Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, il Centro Ebraico Italiano – Il Pitigliani l’Istituzione Biblioteche di Roma, il Teatro di Roma, l’Azienda Speciale Palaexpo, la Fondazione Musica per Roma, la Fondazione Teatro dell’Opera, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, la Fondazione Cinema per Roma, la Casa del Cinema, e le associazioni della Casa della Memoria e della Storia (ANPI, ANED, ANEI, ANPC, ANPPIA, FIAP, IRSIFAR e Circolo Gianni Bosio).

Dopo un percorso di due anni gli studenti del collettivo Testimoni dei Testimoni inaugureranno con la Sindaca Virginia Raggi la mostra esperenziale Testimoni dei Testimoni. Ricordare e raccontare Auschwitz il prossimo 25 gennaio al Palazzo delle Esposizioni. La mostra, promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale, è in collaborazione con la Comunità Ebraica di Roma, l’Assessorato alla Cultura e Archivio Storico e l’Assessorato alle Scuole, con l’organizzazione e la produzione sono dell’Azienda Speciale Palaexpo e l’allestimento a cura di Studio Azzurro. Il 26 gennaio aprirà al pubblico e il 27, Giorno della Memoria, l’ingresso sarà gratuito.

In Memoria genera Futuro 2019 tutta la comunità cittadina è invitata a partecipare agli oltre 170 eventi per ricordare e riflettere sul tema della Memoria, delle leggi razziali, della Shoah con film e documentari, musica, mostre, letture, testimonianze, laboratori, incontri e spettacoli teatrali. A 100 anni dall’anniversario della nascita di PRIMO LEVI, tra i diversi appuntamenti, il Teatro India e la Casa della Memoria e della Storia ricordano lo scrittore di Se questo è un uomo e La Tregua con un recital il 23 e il 24 gennaio all’India e un incontro il 21 a Trastevere, inoltre sempre il 21 nella Biblioteca Valle Aurelia sarà proiettato ad ingresso gratuito il film di Davide Ferrario La strada di Levi.
Prosegue anche quest’anno una riflessione significativa sulle LEGGI RAZZIALI: dalla mostra organizzata dalle Biblioteche e la Comunità di Sant’Egidio, Prendi la tua cartella e vattene da scuola. Le leggi razziali del 1938 commentate dai bambini della periferia di Roma, itinerante in diverse Biblioteche, alla proiezione di film e documentari come Concorrenza sleale alla Biblioteca Casa del parco il 17 gennaio e 1938 – Quando scoprimmo di non essere più italiani il 30 gennaio alla Casa della Memoria e della Storia. Tra le attività previste anche laboratori per le scuole sul tema delle leggi razziali: il 23 gennaio alla Casa della Memoria e della Storia Gli ebrei italiani dalle leggi antiebraiche alle deportazioni e il 24 Le note tragiche del jazz: dalla censura delle leggi razziali ai campi di concentramento. Da non perdere la mostra alla Casa della Memoria e della Storia ad ingresso libero Don’t kill - 1938 di Fabrizio Dusi.
Dedicati ai GIUSTI l’incontro alla Biblioteca Centro culturale Aldo Fabrizi il 24 gennaio dal titolo Budapest 1944-1945. L’incredibile storia dei Giusti, a seguire la proiezione del docufilmGiusto tra le Nazioni dedicato a Perlasca e la presentazione del libro La scuola dei Giusti nascostialla Casina dei Vallati – Fondazione Museo della Shoah il 18 febbraio.

Tra i molti appuntamenti dedicati alla DEPORTAZIONE E AI CAMPI DI STERMINIO lo spettacolo teatrale VIAGGIOADAUSCHWITZ a/r il 31 gennaio al Centro ebraico italiano – Il Pitigliani e la proiezione del film dedicata alle scuole di animazione La stella di Andra e Tati il 24 poi 30, 31 gennaio e 1 febbraio alla Biblioteca Basaglia, il 31 gennaio alla Biblioteca Rodari. Il 27 e 28 gennaio al Teatro Biblioteca Quarticciolo va in scena AUSCHWITZ spettacolo per ragazzi di Fabrizio Pallara e della Compagnia Mamarogi.

Diversi appuntamenti pensati per i BAMBINI: dall’opera per piccoli Brundibár dal 22 al 27 gennaio al Teatro Nazionale alle letture di Storie per ricordare alla Biblioteca centro culturale Aldo Fabrizi il 28 gennaio. Ancora il 29 gennaio alla Biblioteca Casa dei Bimbi letture in ricordo della Shoah e il 30 alla Biblioteca Gianni Rodari lettura per ragazzi del libro Il mestolo di Adele.

Con la MUSICA di Gabriele Coen e di Francesco Poeti si rievoca il mondo musicale ebraico il 26 gennaio alla Biblioteca Sandro Onofri e lo stesso, con replica il 27 gennaio, al Teatro di Villa Torlonia Andrea Satta con le musiche dei Têtes de Bois propone lo spettacolo La fisarmonia verde. Domenica 27 gennaio Costruire la memoria, letture di testimonianze di sopravvissuti ai lager con un concerto di giovani musicisti del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma alla Casa della Memoria e della Storia. Questi sono tutti appuntamenti ad ingresso gratuito.
Il 27 gennaio al MACRO ASILO tra gli altri appuntamenti in programma per il Giorno della Memoria la lectio magistralis di Sandro Scarrocchia Il memoriale italiano di Auschwitz e la crisi della cultura di tutela e la performance di Nicoletta Braga PRO-MEMORIA.

Tra i tantissimi appuntamenti nelle SCUOLE dedicati agli studenti e nei MUNICIPI, all’ITIS Giovanni XXIII di Tor Sapienza nel Municipio V il 23 gennaio un incontro con Lello Dell’Ariccia, scampato al rastrellamento del ghetto di Roma e il 26 gennaio appuntamento dedicato alla testimonianza delle sorelle Bucci sopravvissute al campo di Auschwitz. Nel Liceo Scientifico Statale Labriola al Municipio X dal 28 gennaio al 1 febbraio sarà possibile visitare la mostra Il Muro della Memoria con guida degli stessi alunni-tutor. Al Liceo Classico Dante Alighieri nel Municipio I l’Assessora alla Cultura della Comunità Ebraica di Roma Giorgia Calò tiene una lectio sull’uso dell’immagine nella propaganda antisemita dagli anni ’30 ai giorni nostri. Il 30 gennaio allaBiblioteca Collina della Pace Passi nella Memoria, un incontro a cura dell’Assessorato alla Cultura del VI Municipio.

Aperte ai cittadini gli incontri alla Casa della Cultura di via Casilina, al Municipio V: il 25 gennaio in programma Una colazione musicale con il partigiano, il 27 un incontro conferenza sul tema donne e giovani e bambini nella Shoah e proiezione del film 1938 – Diversi di Giorgio Treves. Mentre il 29 gennaio sempre in via Casilina l’iniziativa Pagine e note di Memoria, un appuntamento intergenerazionale sulla Shoah, con i ragazzi degli istituti superiori, gli iscritti dei centri anziani e il Coro Matto. Il 25 gennaio al Liceo Caetani i ragazzi e le ragazze delle scuole del I Municipio propongono La memoria è già futuro racconto della Shoah con musica e parole, mentre il 6 febbraio nel Municipio IV e in collaborazione con il II Municipio, al Teatro dell’Istituto Comprensivo Angelica Balabanoff, si tiene un convegno sul tema delle leggi razziali, con gli alunni partecipanti al Progetto sulla Memoria.


 

Canapa Mundi - Fiera Internazionale della Canapa dal 15 al 17 febbraio 2019.

  • Scritto da Redazione

Tra le più grandi fiere del settore in Europa, Canapa Mundi, la Fiera Internazionale della Canapa, è il punto di riferimento fondamentale per gli specialisti del settore, per chi vorrebbe entrare in questo mercato, ma anche per curiosi e famiglie che vogliono conoscere i mondi della canapa. Per la sua V Edizione, torna al Palacavicchi di Roma dal 15 al 17 febbraio 2019.

Dopo le 30.000 presenze dello scorso anno, Canapa Mundi 2019 si presenta in 10.000 mq con 250 espositori, un ricco calendario di eventi ed appuntamenti, approfondimenti e market con spazio bimbi, area food, spettacoli, mostre e momenti culturali per conoscere da vicino i differenti utilizzi della canapa e il valore potenziale di una pianta “generosa” il cui uso polivalente è più tradizione all’italiana di quanto si pensi.

Un vero e proprio evento nell’evento, tra nuove tecnologie e utilizzi, sostenibilità e nuove frontiere - ma anche legalità, nutraceutica, medicina e biobonifica, facendo anche una pano-ramica sulla legislazione vigente in materia, in Italia e in Europa - che chiama a raccolta me-dia e addetti ai lavori, medici e scienziati, insieme agli artisti e agli artigiani, che hanno scelto la canapa come risorsa versatile e polifunzionale, facendone il perno della propria atti-vità e del proprio reddito.

FOOD & CANAPA - Come ogni anno, Canapa Mundi riserva grande attenzione all’alimentazione a base di canapa, promuovendone le proprietà nutritive, come le pro-teine vegetali e gli aminoacidi essenziali, caratteristiche che la rendono una scelta preziosa per chiunque sia interessato a seguire una dieta alimentare sana.
Canapa Mundi è dunque l’occasione ideale per conoscere numerosi prodotti alimentari, scoprirne l’importanza in relazione alla prevenzione di numerosi disturbi di salute ed imparare ad utilizzarli quotidianamente, incontrando direttamente le aziende artigiane, pro-duttrici di pasta, pane, biscotti e farine; ma anche gelati, dolci e cioccolato, senza trascurare i semi e gli oli di canapa, prodotti di straordinario profilo nutritivo e naturalmente privi di glutine.
Oltre ad un’ampia gamma di prodotti a base di canapa, l’area ristorazione e gastronomica di Canapa Mundi include stand tradizionali, 100% gluten free e vegan.

CANAPA e NUOVE FRONTIERE. A differenza delle altre fiere di settore, Canapa Mundi da sempre accompagna i visitatori lungo due percorsi tematici ben precisi: quello dedicato al grow-head-seed-cannabis light, e quello con protagonisti i nuovi utilizzi quotidiani dal cibo ai cosmetici, alla nutraceutica.
L’area grow-head-seed-cannabis light è riservata alle aziende specializzate in sistemi alta-mente tecnologici di coltivazione, alle ultime novità per gli articoli per fumatori e alla selezione delle infiorescenze di qualità, tra cui The Weed Shop, Sponsor principale della V Edizione di Canapa Mundi.
L’area canapa industriale è legata alle nuove frontiere, dal food, ai cosmetici, alla bioe-dilizia: in questa sezione si collocano i nuovi prodotti alimentari a base di canapa, dalla pasta alle farine, dalla birra all’olio, dalla pizza ai dolciumi; i cosmetici naturali e i saponi, i prodotti di erboristeria e nutraceutica; i lavorati tessili… fino ad arrivare ai componenti bioedili.

CANAPA ARTIGIANATO e START UP. “Abbiamo particolarmente a cuore le piccole e medie realtà impegnate nella realizzazione di prodotti artigianali interessantissimi. Per questo, nono-stante Canapa Mundi sia una Fiera in rapida crescita, molto ambita in termini di partecipazio-ne, abbiamo scelto di continuare a riservare particolare attenzione alla filiera della canapa industriale, anche e soprattutto mantenendo calmierati i costi di partecipazione per le aziende Hemp Industry. Ci piace ripeterci in questa forma di sostegno”, dichiarano gli orga-nizzatori di Canapa Mundi.
Tra gli appuntamenti, numerosi sono i workshop in programma. “Il mondo della canapa. I suoi mille utilizzi”, “Coltivazione biologica di canapa”, “Disegno su carta di canapa”, “Gioielli in canapa” e “Laboratorio di intreccio” sono solo alcune delle attività proposte in questa ricchissima edizione dove sarà possibile divertirsi a scoprire la pianta, conoscerla e manipolarla, e ammirare le creazioni realizzate dagli artisti ospiti. Tra le iniziative anche busi-ness networking dedicato all’intera filiera.

CANAPA e ARTE. La Canapa sarà anche protagonista dell’installazione d’arte immersiva ed esperienziale “50 shades of green” di Massimo Burgio/Burningmax, per la prima vol-ta in Italia: 50 layers di canapa tessile, ciascuno colorato con uno dei colori individuati tra le varie “strain” di canapa e profumato dal terpene corrispondente. I visitatori che attraverseran-no il tunnel composto dai layers - della lunghezza di 25 mt - si immergeranno in un’esperienza visuale, tattile, cromatica e olfattiva pensata dall’artista per celebrare la pianta e tutte le sue varietà, oltre qualsiasi stereotipo.

Canapa Mundi si svolgerà dal 15 al 17 febbraio al Palacavicchi di Roma, Via Ranuccio
Bianchi Bandinelli, 130.

Canapa Mundi, a favore di una mobilità sostenibile, come ogni anno provvede a garantire a tutti i visitatori una rete di collegamento con navette gratuite dalla più vicina fermata metropoli-tana.

 

Musica per Roma: appuntamenti dal 13 al 20 gennaio 2019

  • Scritto da Redazione

Da domenica 13 gennaio le Lezioni, fiore all'occhiello della programmazione culturale dell'Auditorium Parco della Musica, si fanno in quattro con due nuovi cicli che inaugurano: Lezioni di Musica del XX e XXI secolo dedicate alla musica del futuro e Lezioni di Arte dedicato al genio di Leonardo. Storia, Musica contemporanea, Arte e Jazz saranno i temi affrontati dai protagonisti Antonio Forcellino, Michele dall'Ongaro, Claudio Strinati e Stefano Zenni in dialogo con Enrico Rava in occasione dei suoi ottantanni. In arrivo anche una lezione – spettacolo di Marco Goldin (15.19) su La grande storia dell'impressionismo coadiuvato da proiezioni video di Fabio Massimo Iaquone e Luca Attilii e dalla musica dal vivo del pianista e compositore Remo Anzovino. Prosegue il Festival di Danza Spagnola e Flamenco con la prima mondiale della nuova stella flamenca El Yiyo e con altri attesissimi appuntamenti: una serata corale dedicata ai Nuovi talenti del Ballet flamenco (17.1), la compagnia Ballet Flamenco di Jesús Carmona (19.1) e lo spettacolo finale del Camerata Flamenco Project (20.1). Inoltre da non perdere il ciclo di proiezioni cinematografiche sul flamenco nei giorni 16,18 e 19. Ritorna Recording Studio, la rassegna dedicata alla registrazione live che diventeranno dischi della Parco della Musica Records: sabato 19 ritorna Gabriele Coen con il nuovo progetto dedicato a Leonard Bernstein. Domenica infine debutta il grande gala internazionale della danza Les Etoiles con un cast prestigioso e un ricco programma tra balletto classico e contemporaneo.

MUSICA PER ROMA APPUNTAMENTI DAL 13 AL 20 GENNAIO 2019  AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA - CASA DEL JAZZ

Domenica 13 Gennaio  Lezioni di Storia  Antonio Forcellino  Leonardo da Vinci. Genio e Sregolatezza

Sala Sinopoli ore 11  Biglietto 14 euro

Domenica 13 gennaio  Ritorno al futuro - Lezioni di Musica Contemporanea  Michele Dall'Ongaro  Tutta la musica è contemporanea

Teatro Studio Gianni Borgna ore 11  Biglietto 8 euro

Domenica 13 Gennaio Lezioni di Arte Claudio Strinati  Vita e Opere di Leonardo da Vinci

Sala Sinopoli ore 18  Biglietto 10 euro

Domenica 13 Gennaio  Ritratti di Jazz  Il giro del giorno in ottanta mondi. Incontro con Enrico Rava

Teatro Studio Borgna ore 18 Biglietto 8 euro

Domenica 13 gennaio  FESTIVAL DI DANZA SPAGNOLA E FLAMENCO 2019  EL YIYO A Contratriempo 

Sala Petrassi ore 18  Biglietti 25 Euro 

Martedì 15 Gennaio Incontri Marco Goldin La grande storia dell'impressionismo

Sala Petrassi ore 21 Biglietti da 25 a 30 euro +d.p.

Martedì 15 Gennaio Lezioni di Ascolto La rivoluzione digitale nell'ascolto della musica

Studio 2 ore 21 Biglietto 5 euro

Mercoledì 16 gennaio Festival di Danza Spagnola e Flamenco Rassegna cinematografica Duende Y El Misterio del Flamenco (1952)  Regia Edgar Neville

Teatro Studio Gianni Borgna ore 21 Ingresso 2 euro

Giovedì 17 Gennaio Susanna Stivali Caro Chico. Omaggio a Chico Buarque de Hollanda

Teatro Studio Borgna ore 21 Biglietto 15 euro

Giovedì 17 gennaio  Festival di Danza Spagnola e Flamenco Nuovi talenti del ballet flamenco

Sala Petrassi ore 21 Bigleitto unico 25 euro

Venerdì 18 gennaio FESTIVAL DI DANZA SPAGNOLA E FLAMENCO 2019 Rassegna cinematografica Sacromonte: The wise of the tribe (2014) Chus Gutiérrez

Studio2 ore 19 Biglietti 2 Euro 

Sabato 19 gennaio FESTIVAL DI DANZA SPAGNOLA E FLAMENCO 2019 Rassegna cinematografica Los Tarantos (1963) Regia di Francisco Rovira Beleta  Interpreti: Antonio Gades e Carmen Amaya 

Studio2 ore 17 Biglietti 2 Euro 

Sabato 19 gennaio FESTIVAL DI DANZA SPAGNOLA E FLAMENCO 2019 Ballet Flamenco Jesùs Carmona Impetu's

Sala Petrassi ore 21

Sabato 19 Gennaio Recording Studio Gabriele Coen Quintet Leonard Bernstein Tribute

Teatro Studio Borgna ore 21 Biglietto 15 euro

Domenica 20 Gennaio Dialoghi Matematici La creatività: tra matematica e letteratura

Sala Petrassi ore 11 Biglietto 8 euro

Domenica 20 Gennaio Les Étoiles Gala Internazionale di Danza

Sala Santa Cecilia ore 18 Biglietti da 26.50 a 70 euro + d.p.

Domenica 20 gennaio  FESTIVAL DI DANZA SPAGNOLA E FLAMENCO 2019 Camerata Flamenco Project Falla 3.0 

Sala Petrassi ore 18  Biglietti 25 Euro 

CASA DEL JAZZ

Venerdì 18 gennaio  Marco Colonna Casa del jazz ore 21

Sabato 19 gennaio Piero Angela presenta I ritratti dei grandi del jazz  Di Mario Pogliotti Con Larry Franco piano e voce e Adriano Mazzoletti Casa del Jazz ore 21

MOSTRE


DA SABATO 8 DICEMBRE A DOMENICA 27 GENNAIO 2019
GRANDI MOSTRE FOYER SALA SINOPOLI
ELISA MONTESSORI

FESTIVAL DI DANZA SPAGNOLA E FLAMENCO

MEMORIA DI UN FESTIVAL

FOTO DI SCENA 2018 DI MUSACCHIO, IANNIELLO & PASQUALINI

DA GIO 10 GEN A DOM 27 GEN | AUDITORIUMARTE 

Albano Laziale: dal 3 febbraio la X^ edizione di Albano Jazz a Palazzo Savelli

  • Scritto da Redazione

Domenica 3 febbraio, alle ore 17.30, a Palazzo Savelli (Piazza Costituente, 1) i “The Jeepers” apriranno la decima edizione di Albano Jazz, evento a cura dell’associazione Lamusica - Albano con il contributo economico e organizzativo dell’Assessorato alla Cultura, Turismo, Spettacolo del Comune di Albano Laziale e la direzione artistica del Maestro Roberto D’Andrea.
Si proseguirà sempre a Palazzo Savelli: domenica 17 febbraio alle 17.30 con il Carmen Falato Quartet con il viaggio attraverso la musica afro-americana; domenica 3 marzo alle ore 17.30 spazio al Trio Cordisco – Montemarano – De Lucia e Luca Velotti in veste di guest star con i classici dell’era Swing al Cool Jazz. Si concluderà sabato 16 marzo alle ore 21, sempre a Palazzo Savelli, con il Pierpaolo Principato Trio che proporrà Swing – Lirismo – Gospel Funk.
Albano Jazz anche quest’anno propone un cartellone di alto livello con formazioni musicali di caratura nazionale e internazionale formate da musicisti professionisti, in alcuni casi titoli da cattedre nei vari Conservatori di Stato.
I concerti avranno un costo di ingresso di 5 euro.
 

Auditorium Parco della Musica “Il giro del giorno in ottanta mondi. Incontro con Enrico Rava” Domenica 13 gennaio ore 18.00

  • Scritto da Redazione

Per celebrare il suo ottantesimo genetliaco, domenica 13 gennaio, alle ore 18.00, al Teatro Studio Borgna dell’Auditorium Parco della Musica, il giornalista Stefano Zenni incontra il trombettista che è stato ed è ancora un protagonista del jazz, Enrico Rava. Attraverso i dischi e le sue parole si ripercorre una carriera cosmopolita, varia e avventurosa, che ha sprovincializzato il jazz italiano proiettandolo a livelli internazionali. 
Alla fine dell'incontro sarà proiettato il docufilm “Enrico Rava. Note necessarie” di Monica Affatato.

Questa lezione è in forma di dialogo-intervista a Enrico Rava, protagonista del jazz italiano ed europeo. Un’occasione per entrare nei dettagli della sua concezione musicale e stilistica, attraverso ascolti ed esempi strumentali. Le Lezioni di jazz, giunte alla settima edizione, si confermano l’occasione ideale per avvicinarsi ad uno dei generi musicali più importanti e sorprendenti del nostro tempo, per approfondire le sue figure più significative, i capolavori memorabili, gli strumenti, le connessioni con i grandi temi della cultura. Ogni lezione è condotta con un linguaggio accessibile anche al non specialista e procede con ascolti, filmati, grafici nonché esempi al pianoforte. Dalla sesta stagione, le Lezioni si tengono in un nuovo orario, alle 18.

La vita di Enrico Rava, musicista geniale e innovativo, corrisponde a un importante pezzo di storia del jazz e della musica in generale, in un momento storico di grande fermento sia politico che culturale. Attraverso la ricerca di Monica Affatato, che con grande curiosità e consapevolezza ha ripescato dagli archivi materiali unici e rari, arricchito da approfondimenti teorici di Stefano Zenni che contestualizzano questa musica così evolutiva, ripercorriamo con Rava (e attraverso Rava) decenni di arte. La collaborazione con Altan, che nel 1997 illustrò “Noir” con un inedito fumetto in cui Rava era protagonista; il duetto con Bollani (che nel documentario racconta anche i “dietro le quinte”del loro tour); la collaborazione con artisti come Michelangelo Pistoletto (che curò nel 1980 la copertina del suo LP "Ah"); la presenza nel film di riprese rare di Pier Paolo Pasolini; le jam session con Gato Barbieri; le serate con le leggende del jazz italiano come Massimo Urbani e uno strepitoso concerto con Michel Petrucciani.
Con uno stile fresco, vengono raccontati il passato e il presente in un medley di eventi unici e irripetibili raccontati in prima persona da chi li ha vissuti, raccolti e confezionati con originale capacità.

Auditorium Parco della Musica, Roma
Viale de Coubertin, 30
Infoline 892982
Biglietti: 8 euro

 

Peppe Servillo al Riverside programma gennaio 2019

  • Scritto da Redazione

Venerdì 11 Gennaio
SERATA BEATLES NIGHT PAUL &GEORGE

Ritornano in scena al Riverside Emanuele Angeletti e Roberto Angelelli due componenti storici degli Apple Pies, nota tribute band dei Beatles. Il duo ripercorrerà la storia artistica dei Beatles, la carriera solista di Paul McCartney e George Harrison, proponendo durante lo show, anche coinvolgenti racconti e curiosi aneddoti sulla celebre band di Liverpool.
Saranno presenti all’interno del locale, anche stand con dischi in vinile e cd a tema. Non mancate!


Sabato 12 Gennaio
SOUL&RABBIT
Marta Alessi : voce
Nicolò De Maria : chitarra
Bob Baruffaldi: batteria
Martina Bertini: basso
Mattia Frattari: tastiere
La voglia di farvi ballare e divertire è una caratteristica dei Soul Rabbit che con la loro carica di groove made in USA riusciranno a far scatenare il pubblico del Riverside! La band composta da musicisti professionisti, propone un repertorio Black/Soul/R&B/Funk molto coinvolgente che include tantissimi grandi classici degli anni 80/90/00, con diverse incursioni nel genere disco, tutto appositamente creato per ricreare un ambiente molto simile a un dance floor a metà tra passato e presente. . I brani di Jamiroquai, Christina Aguilera, Daft Punk, Maroon 5, Bruno Mars e tanti altri verranno eseguiti da questa esplosiva band!

Venerdì 18 Gennaio
GINO CASTALDO INCONTRA PEPPE SERVILLO
Con il nuovo anno arriva un appuntamento imperdibile al Riverside in Viale Gottardo 12! Venerdì 18 Gennaio il giornalista Gino Castaldo incontra uno artisti più originali della scena italiana: Peppe Servillo. Voce degli Avion Travel, teatrante e attore impegnato, Peppe Servillo è un artista completo che sorprende di volta in volta per la capacità di adattarsi alle forme d'espressione più varie. Eclettico e versatile, comico e drammatico, è uno dei volti più interessanti della cultura italiana. Cantautore di grande cultura e sensibilità nel 2000 vince con gli Avion Travel al festival di Sanremo con il brano Sentimento, nel 2003 inizia una proficua collaborazione artistica con Javier Girotto e Natalio Mangalavite con cui realizza tre album. Altre soddisfazioni arrivano nell’ambito cinematografico, nel 2013 escono due film che lo vedono come attore : “Transeurope Hotel” di Luigi Cinque e “Song 'e Napule” dei Manetti Bros vincitore di vari David di Donatello e Nastri d'Argento. E' di nuovo attore per il cinema nel corto di Claudio Santamaria “The millionairs” e nel film “Indivisibili” di Edoardo De Angelis con musiche di Enzo Avitabile. Riprende a collaborare con Danilo Rea con una serie di concerti che li vede esibirsi in tutta Italia. Partecipa, assieme ad Enzo Avitabile, al Festival di Sanremo 2018 con la canzone “Il coraggio di ogni giorno” Esce nel mese di maggio, dopo 15 anni dall'ultimo lavoro, il disco di inediti degli Avion Travel “Privè” con la produzione artistica di Mario Tronco dell'Orchestra di Piazza Vittorio. Gino Castaldo non ha bisogno di presentazioni: è nella redazione del quotidiano “La Repubblica”, ha lavorato per tante trasmissioni radiofoniche, trasmette una passione travolgente ed è un punto di riferimento per tutti gli appassionati, grazie anche al suo linguaggio semplice e al suo modo colloquiale e diretto di raccontare la Musica e i suoi protagonisti. Una serata in cui si renderà omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana attraverso i racconti di Gino Castaldo e l’interpretazione di Peppe Servillo. Una serata magica e prestigiosa da non perdere! Ingresso 15 Euro/ Menù partenopeo dedicato 25Euro

Sabato 26 gennaio
FESTA PRIVATA
Venerdì 25 Gennaio
LINKIN PARTY – LINKIN PARK TRIBUTE BAND
Silvio Giarratana: Vocals
Antonio Marco Troianiello: MC, Vocals
Nadia Bezpyata: Guitar
Simone Parisi: Guitar
Dario Pietropaoli - Bass Guitar
Emanuele Bella - Synth, Piano
Dan Uzi – Drums

La band si forma nel 2014 dall’unione di sette esperti musicisti intenzionati a ricreare fedelmente le complesse sonorità rock dei Linkin Park. Lo spettacolo del Linkin Party è da sempre curato fin nei minimi dettagli, sia dal punto di vista musicale che scenico, e con un’attenta selezione dei migliori brani della band americana. L’eccezionale qualità di ogni show ha consentito ai Linkin Party di ottenere un grande successo di pubblico e critica.

RIVERSIDE
FOOD SOUNDS GOOD
Viale Gottardo 12 (piazza Sempione)
A partire dalle 19.00
Ingresso Libero
Direzione artistica Federico Pesce
 

Musica per Roma: appuntamenti dal 5 al 13 gennaio 2019

  • Scritto da Redazione

Con la befana si conclude il Natale all’Auditorium che quest’anno ha registrato un totale di 40mila presenze per gli spettacoli e di 32mila per il Villaggio di Natale. La pista di ghiaccio rimarrà montata nell’area pedonale fino al 3 marzo. Ultimo appuntamento con La Chiarastella di Ambrogio Sparagna il 5 gennaio e gran finale della befana il 6 con “La Zampogna a Roma”, la festa degli zampognari e ciaramellari. Al via il 10 gennaio il Festival di Danza Spagnola e Flamenco 2019, uno sguardo a 360° sulla danza spagnola contemporanea e sulle nuove tendenze del flamenco con protagonisti Emilio Ochando (10/1), Mayte Martín & Belén Maya (11/1), Antonia Jiménez (12/1), El Yiyo (13/1). Al via anche la terza edizione di Retape, la rassegna che propone le migliori novità della scena musicale indipendente romana, con il concerto dei Kutso (11/1). Prima ospite musicale internazionale dell’anno la cantante norvegese Aurora per una unica data italiana (12/1). Domenica 13 ritornano le Lezioni di Storia e di Jazz e inaugurano due nuovi cicli: Lezioni di Arte con Claudio Strinati e Ritorno al futuro - Lezioni di Musica Contemporanea con Michele Dall’Ongaro.

MUSICA PER ROMA  APPUNTAMENTI DAL 5 AL 13 GENNAIO 2019 AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA CASA DEL JAZZ

Sabato 5 gennaio

La Chiarastella

Sala Sinopoli ore 21

Biglietto 15 euro

Sabato 5 gennaio

Flowing Chords

Casa del Jazz – Sala Concerti ore 21

Biglietto 10 euro

Sabato 5 gennaio

Max Dedo

Teatro Studio Gianni Borgna ore 21

Biglietto 18 euro

Domenica 6 gennaio

La Zampogna a Roma

Festa degli zampognari e ciaramellari

Sala Petrassi ore 11

Biglietto 8 euro

Mercoledì 9 gennaio

Daniele Roccato

Notturni

Teatro Studio Gianni Borgna ore 21

Biglietto 15 euro

Giovedì 10 Gennaio

Mauro Tiberi e il Gruppo Vocale Kairos

“Menades”

Teatro Studio Gianni Borgna ore 21

Biglietto 15 euro + d.p

Giovedì 10 Gennaio

FESTIVAL DI DANZA SPAGNOLA E FLAMENCO 2019

EMILIO OCHANDO Y COMPÃNĺA

Siroco

Sala Petrassi Ore 21

Biglietto 25 Euro 

Venerdì 11 Gennaio

RETAPE

Kutso

Che effetto fa

Teatro Studio Gianni Borgna ore 21

Biglietto 8 euro

Venerdì 11 Gennaio

FESTIVAL DI DANZA SPAGNOLA E FLAMENCO 2019

MAYTE MARTÍN & BELÉN MAYA

Déjà vu

Sala Petrassi ore 21

Biglietti 25 Euro 

Sabato 12 Gennaio

Aurora

Sala Sinopoli ore 21

Biglietto da 26.50 a 35 euro + d.p.

Sabato 12 gennaio

FESTIVAL DI DANZA SPAGNOLA E FLAMENCO 2019

ANTONIA JIMÉNEZ

Flamenca´s Trío

Teatro Studio Gianni Borgna ore 21

Biglietti 20 Euro 

Sabato 12 gennaio

Mademoiselles Sarabande

Casa del Jazz ore 21

Biglietto 10 euro

Domenica 13 Gennaio

Lezioni di Storia

Antonio Forcellino

Leonardo da Vinci. Genio e Sregolatezza

Sala Sinopoli ore 11

Biglietto 14 euro

Domenica 13 gennaio

Ritorno al futuro - Lezioni di Musica Contemporanea

Michele Dall’Ongaro

Tutta la musica è contemporanea

Teatro Studio Gianni Borgna ore 11

Biglietto 8 euro

Domenica 13 Gennaio

Lezioni di Arte

Claudio Strinati

Vita e Opere di Leonardo da Vinci

Sala Sinopoli ore 18

Biglietto 10 euro

Domenica 13 Gennaio

Ritratti di Jazz

Il giro del giorno in ottanta mondi. Incontro con Enrico Rava

Teatro Studio Borgna ore 18

Biglietto 8 euro

Domenica 13 gennaio

FESTIVAL DI DANZA SPAGNOLA E FLAMENCO 2019

EL YIYO

A Contratriempo

Sala Petrassi ore 18

Biglietti 25 Euro  

Auditorium Parco della Musica - Festival di danza spagnola e flamenco 2° edizione dal 10 al 20 Gennaio 2019

  • Scritto da Redazione

Ritorna il Festival di danza spagnola e flamenco che da quest’anno avrà cadenza annuale e porterà sulla scienza romana le migliori tendenze della danza spagnola e della sua massima espressione, il Flamenco. Il festival, prodotto dalla Fondazione Musica per Roma con la direzione artistica di Roger Salas e la consulenza di David Lopez, è realizzato con il sostegno del Ministero della Cultura spagnolo e dell’Ambasciata di Spagna a Roma. A partire da questa edizione il festival gode del supporto della Comunità autonoma d’Andalusia – culla e tradizionale crogiolo del flamenco – l’ente amministrativo che è il massimo promotore mondiale di tutte le forme d’arte a esso legate.

“A partire dal 2019, il Festival di danza spagnola e flamenco organizzato dalla Fondazione Musica per Roma presso l’Auditorium Parco della Musica avrà cadenza annuale, un respiro che darà modo di definire una programmazione più organica e di mostrare nel dettaglio la sfaccettata attualità della danza spagnola sperimentale e del flamenco in tutte le sue varianti, spiega il direttore artistico Roger Salas. Con l’edizione del 2019 prende il via anche l’ambizioso progetto di dedicare una serata ai giovani talenti – coreografe e coreografi, ballerine e musicisti under 34 – che infondono sangue nuovo nel corpo di questa grande forma d’arte. A Roma andrà inoltre in scena la prima assoluta della nuova avventura condivisa di due straordinarie figure del mondo flamenco: la bailaora e coreografa sivigliana Belén Maya e la cantaora catalana Mayte Martín; la chitarrista Antonia Jiménez e il suo ensemble offriranno un concerto unico, mentre un ciclo di titoli storici e moderni del cinema spagnolo presenterà una panoramica del balletto flamenco e della sua evoluzione e costituirà l’occasione di vedere sullo schermo miti quali Antonio Ruiz Soler (El gran Antonio), Carmen Amaya eAntonio Gades. Due giovani ballerini dal futuro promettente, El Yiyo ed El Tete, daranno un saggio della potenza del nuovo flamenco maschile; la compagnia di Jesús Carmona approderà a Roma dopo i successi riportati in America e in Asia; Emilio Ochando mostrerà con il suo gruppo di ballerini un’altra faccia delle nuove tendenze del flamenco e della danza tradizionale spagnola. Infine Falla 3.0, il concerto del Camerata Flamenco Project, attualizzerà con grande rispetto e creatività le sonorità della musica eterna e ispirata di Manuel de Falla”.
 

Auditorium Parco della Musica - Sesto Raduno di Street Magic a Roma 5 gennaio

  • Scritto da Redazione

Supermagic presenta il sesto raduno romano per tutti i veri appassionati di Street Magic. Sabato 5 gen-naio dalle ore 15.30 tutti gli illusionisti e i prestigiatori, aspiranti o professionisti, sono chiamati a parte-cipare al Sesto Raduno di Street Magic nel viale dell’Auditorium Parco della Musica in Via Pietro de Cou-bertin, 30 a Roma.

Durante l’evento si avrà l'opportunità di ammirare mirabolanti magie, conoscere nuovi amici, condividere tecniche ed effetti magici e soprattutto di entrare a far parte del gruppo più magico della Capitale. Super-magic nasce con lo scopo di diffondere e promuovere l’arte magica di qualità, ed è proprio per questo mo-tivo che si rivolge ai veri appassionati di magia, a tutti coloro che hanno voglia di mettersi in gioco e di trascorrere un altro pomeriggio nel mondo delle illusioni e della Street Magic.

La partecipazione al raduno è gratuita.
Supermagic aspetta chiunque sia pronto a stupire e ad essere stupito.

Tutti gli appassionati che lasceranno il proprio indirizzo email potranno essere invitati nel segreto del retro palco del migliore spettacolo di magia del mondo “Supermagic Alchimie” in scena dal 24 gennaio al Teatro Olimpico, con i più grandi illusionisti da tutto il mondo. Supermagic è uno straordinario succes-so che vanta più di 80 maghi di fama mondiale applauditi da oltre 190.000 spettatori durante le precedenti 15 edizioni ed infruttuosi tentativi di imitazione.