Il finocchio, uno degli ortaggi più presenti sulle nostre tavole

Poche calorie, ottimo sapore, utile per digerire e persino per le coliche dei bambini, dal sapore fresco ma deciso, il finocchio è un potente toccasana naturale, un preziosissimo alleato della nostra salute. Crudo o cotto, il finocchio viene quotidianamente adoperato in cucina e presentato sulle nostre tavole in molteplici e variegati modi. Scopriamo insieme le sue proprietà ed i suoi benefici.
Croccante e piacevolmente profumato, il finocchio è noto soprattutto per le sue proprietà digestive; ha infatti la capacità di evitare la formazione di gas intestinali e contiene anetolo, una sostanza in grado di agire sulle dolorose contrazioni addominali. In generale, il finocchio favorisce l’intero apparato gastrointestinale.
Il finocchio ha, inoltre, proprietà depurative, in particolare a carico del fegato e del sangue.
È anche antinfiammatorio.
È composto principalmente d’acqua; tra i minerali il più presente è il potassio; contiene vitamina A, vitamina C e alcune vitamine del gruppo B. È discretamente ricco di flavonoidi.
Apporta pochissime calorie, basti pensare che 100 g di questo ortaggio contengono solamente
9 kcal / 36kj.

Curiosità sul finocchio
• Sapete da dove deriva il termine infinocchiare? Il finocchio altera la funzionalità delle papille gustative; quindi, dopo aver mangiato finocchio, tutto sembra più buono e più dolce. Gli osti non troppo onesti erano soliti offrire finocchi agli avventori prima di servire loro pessimo vino, per mitigarne il gusto. Da qui il termine infinocchiare.

• Il finocchio viene consigliato nella dieta per le donne che allattano. Si dice che faciliti la produzione di latte. In realtà, invece, il finocchio contribuisce soprattutto a renderne più gradevole il sapore.
Marialuisa Roscino

 

e-max.it: your social media marketing partner