Estate, pesche, prugne e angurie per il lifting fai da te

Le rughe hanno le ore contate. Le armi per combatterle sono a portata di mano, anzi ... di frutteria. Pesche, angurie, prugne e meloni adeguatamente frullati, sbattuti e spalmati ben bene sul viso costituiscono i toccasana del 2018, i nuovi antirughe fai da te.
Stop a lifting costosi, operazioni a rischio e creme miracolose. Una pelle giovanile si conquista grazie a tanta frutta. Mangiata e spalmata. D'estate la nostra pelle, duramente provata da vento, sole e salsedine, reclama più che mai cibo e attenzione. La luce e l'acqua imprigionate nella frutta che matura proprio in questo frammento dell'anno racchiudono tutto ciò di cui l'epidermide necessita per rimanere giovane ed elastica.
E allora via con i frullati. Innanzitutto di pesca che - assicurano gli esperti – grazie all'equilibrata composizione di vitamine, acqua e sali minerali, è il miglior antirughe esistente in natura. Va stesa sul viso una maschera di polpa tutte le sere, le sostanze acide di cui è carico questo frutto consentiranno un efficace lifting. Dopo questa prima settimana è sufficiente eseguire il trattamento una volta ogni sette giorni per un mese. Altro rimedio tutto al naturale sono le prugne. Ricchissime di zuccheri sono un ottimo decongestionante. Dopo averle frullate assieme a un cucchiaio di latte intero vanno applicate sul contorno occhi per dieci minuti 2 volte a settimana.
Per chi invece ha la pelle grassa l'ideale è l'anguria ricca di sostanze astringenti: un composto di polpa, parte bianca della buccia e argilla verde va lasciato in posa sul viso per dieci minuti. Tutto questo almeno due volte alla settimana. E possibilmente lontano dallo sguardo indiscreto, preoccupato, disgustato del proprio partner.
Marialuisa Roscino
 

e-max.it: your social media marketing partner