Carabinieri contro illegalita’ e degrado nel centro storico e presso la stazione termini. 7 persone denunciate e 8 sanzionate.

I Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno eseguito un servizio straordinario di controllo finalizzato al contrasto dei reati predatori e del degrado urbano nelle aree circostanti e all’interno della stazione ferroviaria Termini e nelle zone del centro storico maggiormente frequentate dai numerosi turisti presenti in questo periodo nella Capitale. Presso il principale scalo ferroviario della città, i Carabinieri del Nucleo Roma Scalo Termini hanno identificato oltre 150 persone, 7 delle quali denunciate e 8 sanzionate. Due persone sono state deferite all’Autorità Giudiziaria per l’inosservanza del divieto di ritorno nel Comune di Roma e altre 5 per l’inosservanza del divieto di accesso all’area urbana della stazione ferroviaria. Denunciata anche una giovane turista trovata in possesso di un coltello. Altri 5 cittadini, tutti senza fissa dimora, sono invece stati sanzionati, per un totale di 600 euro, per la violazione del divieto di stazionamento nei pressi della stazione, con contestuale ordine di allontanamento per 48 ore dall’area. I Carabinieri del Nucleo Scalo Termini hanno poi sorpreso, e sanzionato per la vendita ambulante abusiva, 3 cittadini del Bangladesh che tentavano di vendere, senza autorizzazioni, alle persone in transito, prodotti privi di marchi. Sequestrati centinaia di articoli tra powerbank, cavi Usb, cuffie, aste selfie, anelli e bracciali. I Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno anche identificato 104 persone ed eseguito verifiche presso decine di attività commerciali nelle zone adiacenti a Campo dè Fiori e nel rione Monti. Un 39enne cubano è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma perché trovato in possesso di marijuana, per uso personale.