Roma. Bloccato dalla Polizia di Stato un molestatore telefonico seriale. Le donne   della capitale le sue vittime preferite.    

Anche 30 chiamate in un solo giorno e sempre in modalità “sconosciuto”. Così un giovane molestava le sue vittime. A fermarlo è stata la Polizia di Stato dopo un’efficace indagine partita dalla denuncia dell’ennesima donna. Una giovane professionista, esasperata dalle numerose telefonate che riceveva giornalmente da un cellulare coperto dalla modalità “sconosciuto”, si è rivolta al commissariato Vescovio. Gli investigatori, grazie al coordinamento della Procura di Roma, hanno identificato il trentenne che si mascherava dietro l’applicazione che rende il numero non identificabile. Le successive indagini hanno permesso di accertare che, solo negli ultimi tempi, le vittime del trentenne sono state almeno 26, tutte residenti nella capitale. L’uomo, al termine degli accertamenti di rito, è stato denunciato per il reato di molestie.