Nomentano, tenta il suicidio da Ponte Tazio, salvato dalla Polizia Locale

Questa notte, verso le 2.15,  un ragazzo di 25 anni è stato salvato dal tentativo di suicidio da una  pattuglia della Polizia Locale di Roma Capitale.

Sono stati gli agenti del III Gruppo Nomentano dei caschi bianchi a notare il giovane che aveva scavalcato il parapetto del ponte Tazio, nel quartiere Monte Sacro, con il chiaro intento di volersi lanciare nel vuoto. Prontamente intervenuti per far desistere dall’intenzione il 25enne, visibilmente scosso e con lo sguardo assente, gli operanti lo hanno confortato, avvicinandosi a lui, cercando un dialogo, rassicurandolo , inibendo il passaggio ai pedoni sul marciapiede, per non causare ulteriore agitazione all’aspirante suicida, il quale manifestava un disagio legato ad asseriti problemi di natura economica.

Con una manovra di sicurezza, eseguita unitamente a personale della Polizia di Stato sopraggiunto poco dopo, gli agenti sono riusciti a trarre in salvo il ragazzo, proprio un istante prima che perdesse l’equilibrio, a causa dei giramenti di testa. Una volta evitato il peggio, il giovane è stato tranquillizzato e affidato alle cure mediche del personale sanitario,  che ha provveduto al trasporto presso  un nosocomio della Capitale.