Rinvenuti dalla Polizia di Stato veicoli smontati, pezzi di carrozzeria e parti meccaniche: 2 cittadini albanesi denunciati per ricettazione ed esercizio abusivo della professione.

Numerosi sono stati i furti consumati su autovetture in sosta nella zona Morena – Ciampino, tutti avvenuti nell’ultimo periodo e gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Romanina, diretto da Moreno Fernandez, si sono messi subito a lavoro. Le indagini li hanno condotti alla scoperta di un capannone in zona Borghesiana, abitato da due cittadini di origine albanese, dove gli investigatori hanno rinvenuto diversi oggetti di provenienza furtiva, relativi a vetture di lusso.

Entrati al suo interno, l’attenzione dei poliziotti è stata catturata dalla presenza di un furgone dentro al quale hanno trovato diverso materiale riconducibile ad autovetture quali Mercedes, Golf, Audi e Volvo, nonché numerosi volanti sempre delle stesse marche: il tutto avvolto singolarmente all’interno di cellophane di colore nero e del quale i due cittadini albanesi non erano in grado né  di dimostrare la lecita provenienza  né di mostrare la relativa documentazione d’acquisto.                                                                                                                                                                                                                                                                 Trovata nel piazzale anche una Mercedes parcheggiata, nel portabagagli della quale   gli agenti hanno rinvenuto un piantone dello sterzo di un’Audi.

Terminata la perquisizione, alla quale hanno preso parte gli esperti della Polizia Stradale, i due uomini sono stati accompagnati negli Uffici del commissariato per la redazione degli atti.

Entrambi 21enni, sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di ricettazione ed esercizio abusivo della professione.