Polizia di Stato. Operazione “Alto Impatto” nella Stazione di Roma Termini.

Un indagato e oltre 800 persone controllate: è questo il risultato dell’operazione “Alto Impatto” che ieri ha visto impegnati nella stazione ferroviaria della capitale, decine di operatori della Polizia Ferroviaria unitamente alle unità cinofile della Polizia di Stato antiesplosivo e antidroga.
Nell’ambito dell’operazione, sono stati utilizzati dalle pattuglie smartphone per il controllo in tempo reale dei documenti e metal detector per l’ispezione di bagagli dei depositi in stazione e dei passeggeri.

In particolare, gli agenti della Polizia Ferroviaria di Roma Termini hanno denunciato per interruzione di pubblico servizio un cittadino straniero. L’uomo, un indiano di 31 anni, si è sdraiato su un binario proprio nel momento in cui stava arrivando un treno regionale. Grazie alla prontezza del macchinista, che ha arrestato la corsa del convoglio, l’uomo non è stato investito. Una volta raggiunto dagli agenti, lo straniero non ha saputo motivare il suo gesto, frutto, probabilmente, di una bravata che poteva costargli la vita.