Furgone con su scritto "sanificazioni e disinfezioni" celava un carico di rifiuti speciali: sanzione per oltre 3mila euro e sequestro del mezzo.

E' di poche ore fa l'intervento degli agenti della Polizia Locale, I Gruppo Centro, ex Trevi, nei confronti di un furgone in sosta irregolare in via del Corso. Il mezzo con su scritto "sanificazioni e disinfenzioni", celava in realtà un carico di rifiuti quali calcinacci e materiale di risulta.

La pattuglia, nel corso degli accertamenti avviati sull'autocarro in sosta d'intralcio che, dalle scritte in risalto sul bianco della carrozzeria, faceva presupporre di essere in uso per servizi igienici di pulizia e sanificazione degli ambienti, ha scoperto essere invece adibito al trasporto di rifiuti speciali. Gli agenti, dopo aver individuato il conducente, un cittadino italiano di circa 35 anni, hanno rinvenuto all'interno del furgone calcinacci e materiali di risulta provenienti da lavori di muratura eseguiti in un vicino negozio.

Il responsabile è stato sanzionato per più di 3mila euro, oltreché per la sosta irregolare anche per violazione della normativa ambientale relativa al trasporto e smaltimento dei rifiuti, poichè privo del prescritto formulario. Gli operanti hanno anche proceduto al sequestro del mezzo in quanto privo di assicurazione. Ulteriori accertamenti di natura edilizia sono tuttora in corso.