Volano bottiglie di alcolici durante un tentativo di rapina. Arrestati

Erano entrati in un market di via Arenula, gestito da un cittadino del Bangladesh, pretendendo di prelevare alcolici senza pagarli, ma al naturale rifiuto opposto del negoziante, è iniziato un fitto lancio di bottiglie di vetro al suo indirizzo e il tentativo di approfittare di quel caos per portare via anche il registratore di cassa.

I protagonisti della vicenda sono un romano di 46 anni e un cittadino polacco di 37 anni, entrambi con vari precedenti e nella Capitale senza fissa dimora.
I due, dopo aver minacciato con una bottiglia di colpire il negoziante qualora si fosse rifiutato di fargli prendere degli alcolici gratis, hanno iniziato a fare incetta di bevande, ma il commerciante si è opposto fermamente. A quel punto è iniziato il lancio di oggetti e bottiglie al suo indirizzo, poi il tentativo di rapina della cassa. Il cittadino del Bangladesh è riuscito, in qualche modo, a mettere in fuga i due balordi e a richiamare l’attenzione di una pattuglia di Carabinieri dell’8° Reggimento “Lazio” impegnata nel servizio di vigilanza dinamica nell’area della Sinagoga Ebraica.
I militari, allertati i colleghi della Stazione Roma piazza Farnese, hanno rintracciato i responsabili del colpo gobbo, arrestandoli con l’accusa di rapina impropria.
Trattenuti in caserma, sono in attesa del rito direttissimo.