Stazione Tiburtina. 300 persone identificate e 3 minori rintracciati negli ultimi due giorni dagli agenti della Polizia di Stato della Polfer.

Oltre 300 persone identificate e tre minori rintracciati: questo il risultato delle attività compiute negli ultimi due giorni dagli agenti della Polizia di Stato in servizio presso il Compartimento di Polizia Ferroviaria per il Lazio, operanti nella Sottosezione Roma Tiburtina.
Il primo minore, di nazionalità argentina, è stato rintracciato al binario 7 della Stazione di Roma Tiburtina dove, a causa dell’improvvisa chiusura delle porte del treno, non era riuscito a salire a bordo dove erano già saliti i genitori. Dello stato di agitazione del ragazzo si sono accorti gli agenti della Polizia Ferroviaria in servizio di pattuglia i quali, una volta appreso l’accaduto, lo hanno tranquillizzato e messo in contatto con un parente, al quale è stato poi affidato nelle ore successive.
Il secondo episodio ha visto come protagonista una coppia di ragazzi, di 16 e 17 anni, che si era allontanata dall’astigiano a bordo di un treno proveniente da Torino. La presenza dei giovani è stata segnalata alla Sala Operativa della Polizia Ferroviaria dal personale di Trenitalia che, notata la loro minore età, ne ha richiesto l’intervento nella ormai prossima fermata alla Stazione Roma Tiburtina. Sul posto, ad attenderli, una pattuglia della Polfer, che li ha accompagnati nei suoi uffici dove, effettuando i dovuti controlli, ha accertato che nei loro riguardi risultava una denuncia di scomparsa.
I due ragazzi, assistiti e rifocillati dal personale di Polizia Ferroviaria, sono stati poi affidati ai loro parenti.
 

e-max.it: your social media marketing partner