Ostia. Contravviene al divieto di avvicinamento e finisce in carcere. Eseguita ordinanza di custodia cautelare dalla Polizia di Stato.

F.A., italiano di 43 anni, qualche mese fa si era reso responsabile di reiterate lesioni nei confronti dell’ex convivente raggiunta dallo stesso anche sul luogo di lavoro.
Dopo la denuncia della vittima, gli investigatori del Commissariato di Ostia, diretto dal dr. Eugenio Ferraro, componenti di un team che si occupa prevalentemente di casi di “violenza sulle donne”, raccolti gli elementi utili, inviava la richiesta all’Autorità Giudiziaria per l’applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla famiglia nei confronti dell’uomo.
A febbraio scorso però, incurante delle prescrizioni impostegli, l’uomo si presentava davanti all’asilo frequentato dai figli, violandole. Insieme agli agenti del Commissariato Spinaceto, i poliziotti del Commissariato di Ostia, lo arrestavano e, dopo la convalida veniva sottoposto prima alla misura degli arresti domiciliari e poi alla custodia cautelare in carcere.
 

e-max.it: your social media marketing partner