Porta Portese – Carabinieri arrestano l’”ape regina” dei borseggi.

I Carabinieri la stavano cercando da un anno, da quando, cioè, i Tribunali di Roma e Milano – Uffici Esecuzioni Penali - hanno emesso a suo carico due ordinanze di custodia cautelare, entrambe per lo stesso reato: furto con destrezza.
L’”Ape Regina” dei borseggi – una 21enne appartenente a una famiglia nomade che vanta una decina di pagine di precedenti specifici - è stata acciuffata ieri pomeriggio in piazza Flavio Biondo da una pattuglia di Carabinieri della Stazione Roma Porta Portese.
Durante la perquisizione, la ragazza è stata trovata in possesso di 435 euro – in banconote da 5 e 10 euro - nascosti sotto le suole interne delle sue scarpe, che sono stati sequestrati poiché ritenuti provento della sua illecita attività.
Sebbene ancora giovane, la ragazza può “vantare” un vasto curriculum criminale, farcito da una miriade di furti da “mani di velluto” messi a segno su e giù per lo stivale, tra la Capitale e Milano.
La 21enne è stata rinchiusa nella sezione femminile del carcere di Rebibbia dove sconterà i 9 anni e 7 mesi di reclusione a lei inflitti dall’Autorità Giudiziaria.
 

e-max.it: your social media marketing partner