Armati di coltello rapinavano i passanti, in 2 arrestati dai carabinieri.

Al termine di una breve indagine, i Carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo hanno arrestato due ragazzi romani, di 26 e 20 anni, entrambi già noti per i loro precedenti e nullafacenti, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP presso il Tribunale di Roma, perché ritenuti responsabili di due rapine, commesse lo scorso 22 febbraio, poco dopo le 22, nel quartiere Aurelio, a breve distanza l’una dall’altra.
Nel primo caso, i due rapinatori hanno tentato di derubare due fidanzati 30enni, in via Urbano, armati di coltello, senza però riuscire nel loro intento. L’uomo e la donna sono infatti riusciti a fuggire e a trovare riparo all’interno di un ristorante. Pochi minuti dopo, i due sono entrati in azione nuovamente, in via di Boccea, sottraendo gli auricolari per il cellulare e i soldi che aveva in tasca ad un ragazzo di 25 anni.
I Carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo nei giorni successivi, grazie alla loro profonda conoscenza del territorio e ad una serie di indizi utili sono risaliti ai rapinatori che sono stati riconosciuti dalle vittime, senza ombra di dubbio.
Sulla base dei riscontri dei Carabinieri la Procura della Repubblica ha richiesto e ottenuto la misura cautelare per i due malviventi che si trovano ora ristretti agli arresti domiciliari.
 

e-max.it: your social media marketing partner