Carabinieri arrestano 2 pusher di yaba. Sequestrate 19 pasticche.

Nelle ultime 24 ore, nel corso di un servizio antidroga, i Carabinieri della Compagnia Roma Casilina hanno arrestato due pusher di yaba. Si tratta di due cittadini del Bangladesh, di 30 e 40 anni, accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Ieri mattina, i Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste hanno fermato, in via Labico, il 40enne, già noto per i suoi trascorsi negli ambienti della droga, per un controllo. Nelle sue tasche, i Carabinieri hanno trovato 4 pasticche di yaba e denaro contante, ritenuto provento dello spaccio.
Invece, ieri pomeriggio, sempre in via Labico, i Carabinieri della Stazione Roma Quadraro hanno notato un 30enne, senza fissa dimora e con precedenti, aggirarsi con fare sospetto lungo la via e avvicinare alcuni connazionali, mostrando loro qualcosa che occultava nelle tasche dei pantaloni. I militari hanno atteso alcuni minuti, poi, al momento giusto, sono intervenuti bloccandolo, senza dargli la possibilità di poter tentare la fuga. Nelle tasche dei pantaloni i Carabinieri hanno rinvenuto un sacchetto di plastica contenente 15 pasticche di Yaba.
I due arrestati sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

 

e-max.it: your social media marketing partner