Fiumicino - Giornata internazionale dell’albero: 1 milione di alberi   per la forestazione  urbana della città metropolitana  

Presentato a Fiumicino, in occasione della giornata Internazionale dell’Albero, il progetto di forestazione urbana ed extraurbana della Città Metropolitana di Roma Capitale che prevede la piantumazione di un milione di alberi in 12 Comuni tra cui Roma e la stessa Fiumicino. Nell’ambito dei finanziamenti del PNRR legati alla tutela e valorizzazione del verde urbano e extraurbano, sono state individuate quattro proposte progettuali per complessivi 305,2 ettari, insistenti sui territori di 12 comuni, inclusa Roma. In dettaglio, le schede di progetto riguardano il Litorale Romano Centro Settentrionale (Civitavecchia, Fiumicino, Roma), per un importo di 2.356.449,63 euro, la Bassa valle dell’Aniene e sistema vulcanico dei Colli Albani (Grottaferrata, Guidonia Montecelio, Monte Compatri, Roma), con un importo di 4.464.234,46 euro, la Campagna romana e rilievi del settore nord-occidentale (Anguillara Sabazia, Magliano Romano, Morlupo), con un importo di 2.232.979,17 euro, i Rilievi orientali dei Monti Lepini e Prenestini (Capranica Prenestina, Montelanico, Segni), per un importo di 3.848.877,94 euro. Erano presenti, tra gli altri, il sindaco di Fiumicino Esterino Montino, il vicesindaco di Fiumicino Ezio Di Genesio Pagliuca, il vicesindaco della Città metropolitana di Roma Capitale Pierluigi Sanna, il Direttore del parco Archeologico di Ostia antica Alessandro D’Alessio.

“Il processo partecipativo attivato e coordinato dalla Città metropolitana di Roma Capitale ha riscosso un’ampia adesione territoriale: 27 comuni, compresa Roma Capitale, hanno manifestato l’interesse a partecipare al bando del MiTE, e hanno messo a disposizione della Città metropolitana aree di rilevante estensione, per una superficie complessiva superiore a 500 ettari. Fondamentale la collaborazione e il supporto delle Università La Sapienza, della Tuscia e Luiss - ha dichiarato il Vicesindaco della Città metropolitana di Roma, Pierluigi Sanna - che continuano a collaborare con il nostro ente e con i gruppi di lavoro dedicati al progetto. Quel che vogliamo è cogliere le opportunità del PNRR per rendere i nostri territori più resilienti all’inquinamento atmosferico, all’impatto dei cambiamenti climatici e alla perdita di biodiversità, realizzando boschi urbani e periurbani che vadano a migliorare anche la qualità della vita e il benessere dei nostri cittadini. Il lavoro svolto assieme a Comuni e istituti di ricerca è un esempio virtuoso di collaborazione interistituzionale, con l’intento comune di dare valore agli investimenti ora disponibili e rendere fattivo il nostro contributo al raggiungimento degli obiettivi dell’ “European Green Deal”, ovvero raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 e ridurre le emissioni di gas a effetto serra del 55 per cento rispetto allo scenario del 1990 entro il 2030”.

"Quella di oggi è una iniziativa importante, un progetto Pnrr della Città metropolitana di Roma capitale, in cui sono coinvolti 12 comuni, tra cui Fiumicino, e Municipi di Roma: un piano per oltre un milione di alberi da piantare in tutta la Provincia di Roma. Nel nostro territorio su quasi 40 mila metri quadri saranno piantate circa 3500 piante, tra alberature ad alto fusto e macchia mediterranea, tutte essenze endemiche. Abbiamo scelto con il vicesindaco della Città metropolitana Sanna i porti di Claudio e Traiano, e ringrazio il direttore del parco  archeologico Alessandro D'Alessio, un luogo archeologico ma anche ambientale straordinario, un vero e proprio  parco naturalistico. Simbolicamente oggi abbiamo piantato un grande albero. È un progetto bellissimo che oggi passa alla fase operativa. Lo abbiamo accolto con piacere, insieme ai colleghi sindaci degli altri comuni coinvolti.

Nella giornata di oggi abbiamo colto l'occasione per far vedere anche come stiamo difendendo il nostro patrimonio arboreo, soprattutto i pini sotto attacco della cocciniglia, un insetto che purtroppo li porta alla moria. Abbiamo fatto vedere come abbiamo trattato e salvato i 1500 pini della Pineta monumentale di Fregene". Lo dichiara il sindaco di Fiumicino Esterino Montino.