Una nuova piazza nel cuore di Roma. Finalmente l’isola che non c’e’ è realta’

Dopo anni di bagarre anche legali, finalmente domani 20 settembre sarà ufficialmente inaugurata l’area pedonalizzata di Via Puglie.

Ordinata e ben illuminata, con una pavimentazione moderna, fontanelle, panche in pietra e alberi. Un ampio spazio magico. Così si presenta l’area pedonalizzata di Via Puglie nel quartiere Sallustiano, dopo i lavori di riqualificazione caratterizzati da svariati fermi cantiere dovuti alla lunga e delicata battaglia legale che ha interessato questi pochi metri di strada nel cuore della città. 

Dopo oltre 15 anni di battaglie, finalmente domani, martedì 20 settembre alle ore 8:45, l’inaugurazione della piazza alla presenza della Presidente I Municipio - Roma Centro, LORENZA BONACCORSI, dell’Assessore all'Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti del Comune di Roma, SABRINA ALFONSI, dell’Assessore alla Mobilità del Comune di Roma, EUGENIO PATANE', e dell’Assessore alla Scuola, Formazione e Lavoro del Comune di Roma, CLAUDIA PRATELLI

È previsto anche l’intervento del Sindaco ROBERTO GUALTIERI.

 La mattinata sarà animata dalla banda della Polizia Municipale, dalla Piccola Orchestra Buonarroti composta dagli alunni ed ex alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado M. Buonarroti e dalle attività dei bambini e delle bambine dell’I.C. Regina Elena e dai ragazzi e dalle ragazze della scuola media Buonarroti.

L’evento, organizzato in concomitanza con le attività della Settimana Europea della Mobilità, ha raccolto l’adesione e il patrocinio oltre che del Comune di Roma e del Municipio I Roma Centro, anche di Legambiente, dell’Unicef, del Coordinamento Presidenti Consiglio di Istituto Roma e Lazio e di Streat For Kids - Clean Cities Campaign.

 Il progetto di pedonalizzazione e riqualificazione urbana di Via Puglie, “L’ISOLA CHE NON C’E’” è nato nel 2004 circa da un’esigenza ed un’intuizione dei bambini e delle bambine che frequentavano la scuola elementare Regina Elena che hanno iniziato attraverso i loro disegni ad immaginare di poter giocare e trascorrere del tempo con i loro amici e le loro famiglie nel tratto di strada di fronte alla loro scuola. Nel 2007, grazie alla collaborazione tra il Municipio I Roma Centro e il Master PARES (Progettazione Architettonica per il recupero dell’Edilizia storica e degli Spazi pubblici) dell’Università La Sapienza di Roma, l’idea dei bambini è stata tradotta in un progetto che mirava alla rigenerazione urbana e alla cura e alla riqualificazione degli spazi.

Sino ad oggi il tratto di 150 metri di Via Puglie è stato purtroppo oggetto di una lunga e delicata battaglia legale durata oltre 15 anni e conclusasi solo ad agosto 2021 grazie ad una sentenza del Consiglio di Stato che ha permesso la ripresa dei lavori.

I lavori sono stati portati oggi a compimento dal Comune ed i circa 2.000 studenti che popolano le scuole antistanti (I.C. Regina Elena, Liceo Righi e Liceo Tasso) possono finalmente fruire di uno spazio sicuro che si inserisce in una visione moderna della città.

“Quando la scuola esce dalle classi e progetta insieme alla comunità possono anche concretizzarsi sogni che sembrano impossibili” – dichiara la Prof.ssa Rossella Sonnino, Dirigente Scolastica dell’IC REGINA ELENA – L'isola che non c'è oggi è una bella realtà. Da un groviglio di auto parcheggiate, Via Puglie diventa una piazza e restituisce ai bambini e al quartiere un nuovo spazio per vivere la città”. 

Una piazza che non è solo per gli studenti. Già in poco tempo, infatti, sta diventando il cuore pulsante del Quartiere Sallustiano per tutta la comunità cittadina, una comunità educante che raccoglie bambini, giovani, adulti e anziani.

 “Oggi possiamo vivere la nostra ISOLA CHE FINALMENTE C’E’” – dichiara Innocenza Spinozzi, Presidente dell’Associazione Amici dell’IC REGINA ELENA – “I faticosi anni di opposizioni e querelle legali sono stati pienamente ripagati dalla gioia dei bambini e delle bambine, dei ragazzi e delle ragazze che ogni giorno animano questa piazza.Sin dall’inizio abbiamo creduto fortemente in questo progetto perché ci siamo resi conto che questo spazio meritava di essere vissuto quotidianamente in modo sostenibile; un’agorà pensata per la comunità scolastica e per la comunità di quartiere, per le famiglie e per gli anziani”.

 Il progetto e la battaglia legale sono stati portati avanti con determinazione dal Municipio I Roma Centro, con il forte appoggio delle comunità territoriali e scolastiche e, soprattutto, dell’I.C. Regina Elena e dell’Associazione Amici dell’IC Regina Elena.

 “La realizzazione di strade scolastiche liberate dal traffico, dall’inquinamento, riqualificate e restituite ai bambini e alla città sono una priorità del I Municipio. Dopo Via Puglie abbiamo altri progetti, a partire da Via Bixio” – dichiara l’Assessore alla Mobilità del I Municipio, Adriano Labbucci – “Andiamo avanti per rendere più bello, vivo e accogliente il nostro territorio”