Nettuno - Gli auguri di buon anno scolastico del sindaco Coppola e dell’assessore Ludovisi nel ricordo di Dante 

Ricorre oggi il 700esimo anniversario della morte del Sommo Poeta Dante Alighieri. Per quest’occasione l’Assessorato alla Cultura del Comune ha realizzato, con la collaborazione di Salvatore Santucci che ha ideato e confezionato il prodotto, un video in cui il Sindaco Alessandro Coppola, l’Assessore Camilla Ludovisi, lo stesso Salvatore Santucci e le insegnati di tutti gli istituti comprensivo e del circolo didattico di Nettuno, recitano alcuni versi della Divina Commedia nella suggestiva cornice della Fontana Vecchia di Nettuno. 

Di seguito il messaggio agli studenti di Nettuno del Sindaco Alessandro Coppola e dell’Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione Camilla Ludovisi. 

Oggi ricordiamo il giorno della morte di Dante avvenuta nella notte tra il 13 e 14 settembre 1321 e contemporaneamente diamo inizio al nuovo anno scolastico, il terzo caratterizzato da una pandemia che ha modificato profondamente abitudini, stili di vita, rapporti umani e modalità di erogazione delle prestazioni professionali. Sono stati mesi difficili per tutti noi, ma in particolar modo per i nostri studenti, privati a lungo di quello che è il luogo principale di aggregazione, confronto e sviluppo dei rapporti sociali. Anche dal confronto, e non solo dai libri, passa la crescita e la formazione di quelli che saranno i protagonisti della società civile del futuro. La didattica a distanza è stata uno strumento prezioso per superare i mesi più critici dell’emergenza Coronavirus, ma l’educazione scolastica dei nostri giovani ha bisogno anche dei momenti di socialità che solo la scuola è in grado di offrire. Siamo certi che tutti si metteranno subito a lavoro per garantire i servizi e tutte le lezioni in presenza quest’anno. Dall’Amministrazione comunale l’augurio di un anno scolastico pieno di soddisfazioni che ci porti tutti insieme a “a riveder le stelle” 

Il Sindaco di Nettuno

Alessandro Coppola 

L’anno scolastico che inizia oggi arriva dopo un anno e mezzo in cui il settore della scuola ha affrontato difficoltà enormi, superando ostacoli che fino a 18 mesi fa non erano nemmeno preventivabili. La speranza è che questo sia l’anno della ripartenza, di un ritorno alla normalità, soprattutto per voi ragazzi e ragazze che avete visto stravolta la vostra vita e la vostra quotidianità. Il ritorno della didattica in presenza in modo continuativo è fondamentale per coltivare quei rapporti sociali e di interazioni tra coetanei che costituiscono una parte indispensabile nella crescita umana di ogni persona. Il grande lavoro del personale docente in questi mesi, e l’utilizzo della didattica a distanza, hanno permesso alla scuola di arginare i problemi creati dalla pandemia e ringrazio tutti gli insegnanti che si sono fatti trovare pronti nel fronteggiare la situazione più difficile che il nostro Paese ha vissuto nel Dopoguerra. Nello scorso anno scolastico abbiamo avuto la prova che i protocolli di sicurezza funzionano ed hanno permesso agli studenti di sedersi nuovamente tra i banchi di scuola insieme ai loro compagni. Adesso abbiamo un bagaglio di esperienza maggiore, conosciamo meglio il nemico che stiamo affrontando e abbiamo i vaccini che ci permetteranno di sconfiggere definitivamente il Coronavirus e questo non può che farci sperare in un futuro in cui potremmo dire addio alle mascherine e tornare ad abbracciarci liberamente. Con questa speranza nel cuore auguro a tutti voi studenti, ai docenti e al personale scolastico di Nettuno un buon anno scolastico. 

L’Assessore alla Pubblica Istruzione

Camilla Ludovisi