Città Metropolitana, siglato protocollo d’intesa con Spallanzani per attività di prevenzione alla salute alimentazione e infezioni

Siglato oggi, presso la Città metropolitana di Roma Capitale, il protocollo d'intesa l'istituto nazionale di malattie infettive "Lazzaro Spallanzani" per l'attuazione di attività finalizzate ai bisogni di conoscenza sul tema della salute alimentare e della prevenzione delle infezioni. Uno sportello informativo sarà attivo presso l'istituto, per divulgare e promuovere la conoscenza di base, le buone abitudini alimentari e sessuali, per il benessere generale dei ragazzi e un corretto rapporto con il proprio corpo.

La Città metropolitana si impegnerà nella diffusione del progetto e nella promozione delle attività, dei servizi dello sportello e del contenuti informativi presso le altre Istituzioni pubbliche, da Roma Capitale ai Comuni del territorio, alle scuole e all'Ufficio scolastico regionale. “La società cambia, si cresce velocemente, contenuti digitali diffusi rendono più difficile riportare a un corretto sistema valoriale e corretti stili di vita l'educazione che le famiglie, la scuola, la società portano avanti, soprattutto nel delicato passaggio da infanzia a adolescenza", ha detto il sindaco Virginia Raggi, “Compito fondamentale della Città metropolitana è quello di migliorare la qualità della vita e promuovere lo sviluppo delle nostre comunità. Realizzare servizi efficaci mettendo insieme le specificità e le competenze del servizio sanitario, di cui lo Spallanzani costituisce un' eccellenza, e le risorse delle istituzioni che governano il territorio, è quanto di più giusto e doveroso il sistema pubblico possa realizzare.

Non lasciare soli i cittadini, creare presidi di ascolto e assistenza, è il primo passo per prevenire futuri bisogni di intervento, quando le criticità emergono e sono più difficile e dolorose da gestire. E' quindi con grande orgoglio che sottoscrivo oggi, per l'ente metropolitano, l'avvio di un percorso condiviso per avvicinare il servizio pubblico ai cittadini, esercitando appieno il ruolo di cura e crescita, personale e sociale, che e' nostro dovere garantire a tutte e tutti i cittadini che amministriamo”.
Il direttore generale dello Spallanzani, Marta Branca ha spiegato ai ragazzi presenti che potranno “usufruire del servizio per qualsiasi tipo di suggerimento o aspetto della vostra vita: sarete ascoltati, consigliati e se necessario presi in carico o indirizzati a professionisti. Inizialmente ci sarà questo sportello, ma siamo successivamente disponibili ad andare in prima persona nelle scuole. Voglio infine sottolineare che questo progetto nasce senza finanziamenti, e tutti coloro che saranno coinvolti lo saranno a titolo gratuito”.
Soddisfazione è stata espressa anche dalla vice sindaca Maria Teresa Zotta, che ha dato il via oltre un anno fa a un progetto che ha coinvolto anche l’Ordine dei medici chirurghi e degli Odontoiatri di Roma. “Oggi”, ha concluso Zotta, “è una giornata importante che conclude un percorso iniziato con l'Omceo su un tema fondamentale per ragazzi e adolescenti e se ne inizia un altro, pratico e concreto, che vi coinvolgerà in un percorso di formazione e collaborazione con lo Spallanzani, che mette a disposizione la sua competenza per dare supporto a ragazzi e famiglie. Grazie alla sindaca e alla dottoressa Branca per la fiducia nel percorso”.
Marialuisa Roscino