Campidoglio, prosegue ricognizione per individuare soluzioni abitative in grado di garantire alternative a persone in immobile di Viale del Caravaggio

Contemperare legalità, diritto alla proprietà e tutela dei diritti umani. E’ il tracciato lungo cui si sta muovendo l’Amministrazione capitolina riguardo le occupazioni presenti in città e in particolare quella situata in Viale del Caravaggio, nel Municipio VIII. Una posizione ribadita oggi nel corso di un incontro con i movimenti per il diritto all’abitare, associazioni e sindacati. Presenti il delegato alla Sicurezza Marco Cardilli, l’Assessora al Patrimonio e Politiche Abitative Valentina Vivarelli, la capostaff dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale, il Presidente del Municipio VIII Amedeo Ciaccheri.

L’Amministrazione capitolina sta proseguendo il lavoro per individuare soluzioni abitative che garantiscano un’alternativa che non riguardi soltanto questa struttura ma che si sviluppi complessivamente e prospetticamente sui diversi profili del patrimonio immobiliare presente in città con l’obiettivo di costruire una programmazione strategica in grado di supportare a 360 gradi le persone senza dimora. Un lavoro che sarà impostato anche tramite un’apposita interlocuzione con il Governo.