La citta' di Nettuno celebra lo sbarco alleato: mostre, libri, rievocazioni, bersaglieri, musica e street food per il 79esimo anniversario

Un ricco calendario di eventi quello in programma per il 79esimo anniversario dello Sbarco Alleato, promosso dal Comune di Nettuno e organizzato dalla Pro Loco Forte Sangallo In corso al Forte Sangallo la mostra “Sulle tracce degli alleati” a cura del Gruppo Ricerche Storiche Nettunia Aps con l’esposizione di materiale concesso in esclusiva dall’Associazione Terza Divisione di Fanteria US Army e che sarà visitabile liberamente fino al 24 gennaio. 
Venerdì sera spettacolo in stile anni ’40 con l’Associazione Culturale Swing&Smile dalle 18:30 in piazza del mercato.

Sabato 21 gennaio entrano nel vivo gli appuntamenti con l’apertura del museo a cielo aperto, dalle 10 alle 17, con il campo base allestito presso la spiaggia delle Sirene. Alle 10 in programma anche il corteo di mezzi storici a cura dell’associazione HW6.

Alle 10,30, invece, presso la Sala Consiliare del Comune di Nettuno la presentazione del libro “I Luoghi della Storia”, una “mappatura” dei punti simbolo dello Sbarco Alleato nella città di Nettuno scritto dal Viceprefetto Bruno Strati, già commissario nel comune del Tridente, e dallo Storico Silvano Casaldi.

Alle 11,30 l’evento “Il giorno del ricordo e del sacrificio” con l’accensione del braciere al campo base sulla spiagge Le Sirene e il via al corteo storico.

Alle 12,30 apertura dello street food anni ’40, una commistione gastronomica tra Italia e Usa a cura degli studenti dell’Istituto Alberghiero Gavio Apicio Colonna-Gatti e dell’Associazione Ristoratori Nettuno In Tavola.

Nel pomeriggio alle 15 convegno dell’Unuci e del Gruppo Ricerche storiche Nettunia alla Sala dei Sigilli del Forte Sangallo, mentre alle 15,30 visite guidate nei luoghi dello Sbarco con appuntamento a vicolo del Montano, angolo via Romana.

Alle 16,30 la storia del Baseball a Nettuno, sbarcato insieme agli americani, in un convegno presso la Sala dei Sigilli del Forte Sangallo con relatore l’ex giocatore del Nettuno Bc Bruno Laurenzi.

Domenica 22 gennaio al via le cerimonie istituzionali. Alle ore 9 le autorità civili e militari del territorio deporranno una corona di fiori all’X-Ray Beach all’interno del Poligono Militare, in quello che è stato identificato come uno dei punti di Sbarco delle Truppe alleate.

Alle 10 nelle vie del centro si esibirà la fanfara dei Bersaglieri che aprirà la cerimonia istituzionale di piazza Battisti in programma alle 10,30. Alle 11,30 la parata dei rievocatori con la fanfara dei Bersaglieri che partirà da piazza Mazzini e arriverà fino al campo base delle Sirene. Le autorità, poi, deporranno una corona di fiori presso il monumento dei Fratelli in armi all’interno del cimitero americano.

In parallelo anche il programma di appuntamenti che prevede l’apertura del campo base sulla spiagge delle Sirene dalle ore 10 e le visite guidate sui luoghi dello sbarco alle 10,30 con partenza da vicolo del Montano.

Alle 12,30 nuovo appuntamento con lo street food anni ’40, mentre nel pomeriggio in programma una partita rievocativa sulla spiaggia con Nettuno Bc 1945 e Academy of Nettuno dalle 15 con l’evento “Il baseball ai tempi dello Sbarco” a partire dalle 15. Alle 16 la chiusura della manifestazione con lo spegnimento del barciere e una cerimonia solenne in memoria dei caduti.

Alle 18,30 concerto “Vibration Gospel Choir” a piazza San Giovanni e martedì 24 gennaio celebrazione ufficiale presso il Cimitero Americano di Nettuno.

Il 26 gennaio, infine, incontro del ciclo “Templa Serena” con il professor Andrea Marcellino che parlerà degli eventi dello Sbarco Alleato con il convegno “Orme sulla sabbia”