Anzio. Va a rifornire di droga il pusher - addetto alla vendita al dettaglio - e trova in casa gli agenti della Polizia di Stato. 3 le persone arrestate.

Ha trovato la porta di ingresso aperta e non si è accorto che all’interno, agenti della Polizia di Stato del commissariato di Anzio, in abiti civili, stavano perquisendo l’abitazione di F.D..
E’ accaduto cosi che i poliziotti dopo aver scoperto, occultata in due distinte casseforti dell’appartamento, 830 grammi di cocaina, hanno controllato S.G. appena arrivato.
Gli investigatori hanno così trovato all’interno della sua vettura, ben 4 kg e 200 grammi di cocaina, suddivisa in pacchi distinti, contraddistinti con dei loghi con l’immagine di un orso e di un tridente, entrambi stilizzati.
Nel corso dell’ispezione dell’autovettura gli agenti si sono poi accorti che, impresso sul “tom tom” della vettura, c’era lo stesso indirizzo dove, in precedenza i poliziotti nell’abitazione di O.I. di 25 anni, avevano sequestrato la somma di 57.000 euro in contanti.
L’ipotesi investigativa è che S.G., stesse rifornendo F.D., addetto alla vendita al dettaglio e che O.I, fosse il cassiere della associazione finalizzata alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Al termine dell’operazione i tre sono stati arrestati, in concorso fra di loro, per il reato di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti.

 

e-max.it: your social media marketing partner