Il Parco dei Castelli Romani e il Comune di Castel Gandolfo al centro della campagna #NoLittering contro l'abbandono dei rifiuti

Dal primo fine settimana di settembre è approdata nel cuore del Parco dei Castelli Romani la campagna contro l'abbandono dei rifiuti "#NoLittering, Non abbandonarmi!". Un'iniziativa promossa da FISE Assoambiente, l'Associazione delle imprese che operano nei servizi di igiene ambientale, recupero e smaltimento dei rifiuti e delle bonifiche, che è stata accolta e supportata localmente dal Parco dei Castelli Romani e dal Comune di Castel Gandolfo e che ha ricevuto a livello nazionale il patrocinio del Ministero dell'Ambiente.
La campagna contro l'abbandono in aree pubbliche di piccoli rifiuti (cartacce, bottiglie, gomme da masticare e mozziconi di sigarette) è stata avviata a livello nazionale sui social lo scorso luglio e ha raggiunto ora anche Castel Gandolfo, uno dei Borghi più belli d'Italia e ambita meta di turismo sportivo, religioso, ambientale, storico ed enogastronomico (a 30 km da Roma). Qui sono stati installati tre totem sulle rive del il lago Albano, di cui uno in prossimità del Sentiero Natura 2000, una passeggiata lungo la costa del lago Albano nel tratto inserito nella Rete Natura 2000, di cui fanno parte i siti a tutela della biodiversità istituiti dall'Unione Europea.
Per rendere davvero social l'iniziativa, in grado cioè di coinvolgere e promuovere nuovi virtuosi comportamenti, l'Associazione ha deciso di integrare gli strumenti digitali con iniziative concrete sul territorio. Oltre, quindi, alla campagna sui social network attraverso immagini attenzionali e creative e brevi video didascalici, il progetto invita gli utenti a immortalare concrete azioni di pulizia e di rimozione di propri o altrui rifiuti da luoghi visitati attraverso la pubblicazione di foto, taggando l'Associazione e indicando gli hashtag #pulisci&scatta #NoLittering.
FISE Assoambiente ha scelto alcune splendide location vacanziere da adottare e in cui promuovere fisicamente la campagna mettendo a disposizione materiale informativo e buste per completare le azioni di pulizia.
"Il fenomeno del littering, l'abbandono di piccoli rifiuti senza far uso degli appositi contenitori", osserva il Direttore FISE Assoambiente - Elisabetta Perrotta, "è un atteggiamento particolarmente evidente, secondo alcuni studi, nel periodo estivo soprattutto nelle zone ricreative e nei luoghi di transito; atteggiamento che costringe molti comuni in Italia a investire cifre consistenti per gestire l'abbandono di questi piccoli rifiuti e mantenere puliti gli spazi pubblici. Per questo abbiamo deciso di rinnovare e ampliare la nostra campagna, aggiungendo alla dimensione social anche il concreto impegno sul territorio. Abbiamo deciso di coinvolgere nuovamente l'area dei Castelli Romani, da sempre sensibile al tema delle raccolte differenziate e del corretto conferimento dei rifiuti, nella convinzione che per proteggere l'ambiente sia fondamentale il contributo dei cittadini, attraverso comportamenti più ecosostenibili, tesi a ottenere nuove risorse dalla corretta gestione dei rifiuti".
Quest'iniziativa si iscrive nel più ampio impegno dell'Associazione in attività di sensibilizzazione dell'opinione pubblica in campo ambientale. La campagna sarà visibile sui canali social Assoambiente, oltre che sul sito www.assoambiente.org, dove sarà disponibile per tutti gli utenti un approfondimento dedicato al tema #nolittering.
 

e-max.it: your social media marketing partner