Il grande pubblico per gli eccellenti artisti di Pomezia Paolo Sommaripa e Rossana Urbani, che espongono ai 100 Presepi a Roma

Natività e Venite Adoremus le opere eseguite dagli eccellenti artisti Paolo Sommaripa e Rossana Urbani di Pomezia, selezionate per l’esposizione patrocinata dalla Conferenza Episcopale Italiana, Pontificium Consilium de Cultura, Senato della Repubblica, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Roma Capitale con il premio della Camera dei Deputati.

Si torna alla tradizione, ma un tocco anche moderno ed attuale, con presepi e dipinti, nella 42esima Esposizione Internazionale 100 Presepi, organizzata dalla Rivista delle Nazioni, e curata dalla Dott.ssa Mariacarla Menaglia, che ha preso il via il 23 novembre nelle Sale del Bramante a Roma. Una stupenda inaugurazione nella chiesa di Santa Maria del Popolo, con ospiti prestigiosi come S.E. Alfredo Vasquez Rivera Ambasciatore del Guatemala presso la Santa Sede, e con la "las Posadas", allegra cerimonia tipica dei paesi del centro America, realizzata con la collaborazione dell'Ambasciata del Guatemala e i bambini del teatro del Torrino. Oltre all'esposizione degli oltre 152 nuovi presepi provenienti da 41 paesi del mondo e tutte le regioni italiane, selezionate dalla commissione, figurano le opere pittoriche di due eccellenti artisti di Pomezia: Paolo Sommaripa e Rossana Urbani. Che dire, due perle di eccezionale talento in questo variegato mondo dell’arte contemporanea e un vanto per la città. Raccolto e delicatissimo il lavoro di Rossana Urbani; “Venite Adoremus”, dove, l’angelo sembra accompagnare uno ad uno tutti gli attori della rappresentazione, con la stella che indica la via. Particolare e innovativa la formula adottata da Paolo Sommaripa; “Natività”, dove l’ambientazione è all’interno della grotta, con l’angelo sospeso in aria, che invita ad entrare per rendere omaggio al Santissimo, in un suggestivo gioco di luci e luccichii. < L’entrata della grotta è quella di Petra, è da quella immagine che è scattata l’intuizione, ci riferisce Sommarì, presente alla manifestazione lo scorso anno e nelle edizioni del 1991 e 1992. Opere tradizionali ma al passo con i tempi. Ricordiamo che la mostra è patrocinata dalla Conferenza Episcopale Italiana, Pontificium Consilium de Cultura, Senato della Repubblica, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Roma Capitale con il premio della Camera dei Deputati. Sarà possibile visitare l’esposizione fino al 7 gennaio 2018 a Piazza del Popolo.

 

e-max.it: your social media marketing partner