La tradizione della musica popolare nell’apertura serale di sabato 14 ottobre al Museo di Roma in Trastevere

Concerto gratuito dedicato a Giuseppe Verdi domenica 15 ottobre al Museo Napoleonico

Una serata all’insegna della musica popolare italiana e romanesca animerà l’apertura straordinaria serale di sabato 14 ottobre al Museo di Roma in Trastevere. Nel chiostro del Museo di Piazza Sant’Egidio, visitabile dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso ore 23 – biglietto simbolico di un euro), si alterneranno i tanti protagonisti dell’evento musicale Tanto pe’ canta’ – I canti di Roma, dalla campagna alla città organizzato in collaborazione con laFondazione Musica per Roma. Un evento speciale tra stornelli e novene, tra serenate e canti a dispetto, tra ricette curiose e racconti popolari, con gli echi delle montagne ciociare e i suoni dei vicoli trasteverini.

In scena la grande voce di Riccardo Amici, figlio del mitico cantore di Roma Alvaro Amici, accompagnato dagli Stornellatori romani. Poi le quattro donne cuciniere della Banda della Ricetta a raccontare in musica prelibatezze alimentari e storie segrete. E ancora il suono dei mitici “carcioffolari” raffigurati dal Pinelli sotto le edicole votive di Trastevere: sono i musici di ZampogneriA con zampogne e pive e ciaramelle tra melodie antiche e nuove musiche del cammino. Domenica 15 ottobre alle ore 11.30, il week-end in musica si chiuderà con il consueto concerto a ingresso gratuito presso il Museo Napoleonico. In programma la grande musica operistica del maestro Giuseppe Verdi.

Le due giornate rientrano nell’iniziativa “Nel week-end l’arte si anima” promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura. La programmazione è frutto della collaborazione con importanti istituzioni culturali cittadine quali: Casa del Jazz, Fondazione Musica per Roma, Teatro di Roma, Fondazione Teatro dell’Opera, Accademia Nazionale di Santa Cecilia e con le Orchestre dell’Università Roma Tre e di Sapienza Università di Roma.

MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE
Sabato 14 ottobre
Il biglietto del costo simbolico di un euro permetterà ai visitatori di ammirare la collezione permanente del museo, comprese le ricostruzioni delle scene romane e la stanza di Trilussa, e la mostra temporanea ’77 una storia di quarant’anni fa nei lavori di Tano D’Amico e Pablo Echaurren. Si potrà inoltre accedere all’interno del chiostro per assistere al seguente programma di spettacoli:

LA BANDA DELLA RICETTA
Ore 20.15 | Il pranzo della sposa
Ore 22.30 | Er caffè
I sapori e i saperi musicali di “La Banda della Ricetta” vengono sia da composizioni originali che dal repertorio della tradizione popolare italiana, con brani portati al successo da grandi interpreti come Domenico Modugno, Caterina Bueno, Nino Ferrer, Piero Ciampi. Le ragazze della Banda, in scena con “parannanze e attrezzi da cucina”, condurranno in un viaggio garbato alla scoperta della grande tradizione musicale.
Con: Clara Graziano (voce, organetto, putipù), Valentina Ferraiuolo (voce, tamburelli), Teresa Spagnuolo (clarinetto, clarinetto basso), Carla Tutino (contrabbasso)

LA ZAMPOGNERIA
Ore 21.45 | La novena alle edicole votive trasteverine
ZampogneriA è un gruppo di recentissima formazione dedicato alla valorizzazione del più importante strumento a sacca italiano: la Zampogna. I suoi componenti vantano una pluridecennale esperienza concertistica in Italia e all’estero mentre il loro progetto ha già riscosso grande successo nei festival italiani e internazionali. Ai concerti si affianca la loro attività di ricerca organologica e liuteria che li ha portati alla ricostruzione di antichi strumenti.
Con: Marco Tomassi (Sordellona in Sol, Zampogna Gigante in Sol e in Fa), Marco Iamele (Zampogna Gran Concerto in Sol, Bifara in Sol, Bifara in Re, Grancassa e Piatti),Giorgio Pinai (Ciaramella in Fa, Bifara in Re, Musettes in Sol e in Re, Cromorno in Fa, Nacchere Boezione)

STORNELLATORI & RICCARDO AMICI
Ore 21.00 e ore 23.15 | Serenate, canzoni romane, tradizioni e cultura di Roma
Il gruppo degli Stornellatori nasce con l’intento di promuovere la cultura e le tradizioni di Roma attraverso le sue canzoni e l’atmosfera di divertimento delle sue feste popolari. Gli artisti rievocheranno l’epoca e le atmosfere del Rugantino e si esibiranno con gli strumenti tipici della musica romana: fisarmonica e chitarra. In programma stornelli romani e brani come Tanto pe’ cantà, Nannì, Roma forestiera, La società dei magnaccioni, L’aricciarola, Stornellata romana,Fiori trasteverini e tante altre canzoni.
Con: Fabrizio Masci (musiche, arrangiamenti ed esecuzioni musicali), Riccardo Amici, Carlo Cannatelli, Sandro Chiaretti, Maurizio Giuliani (stornellatori)

MUSEO NAPOLEONICO
Domenica 15 ottobre ore 11.30
Il Museo Napoleonico ospiterà domenica 15 ottobre alle ore 11.30 il concerto gratuito Ritratto d’autore: Giuseppe Verdi, interamente dedicato alla musica del grande compositore italiano. Realizzato in collaborazione con Roma Tre Orchestra, il concerto proporrà brani tratti da grandi opere come La traviata, Il Trovatore, Rigoletto, Un Ballo in Maschera, La forza del destino.
In programma: Fantasia su motivi celebri da “La Traviata” a cura di Donato Lovreglio; Inizio atto III e aria La vita è inferno all’infelice, da “La forza del destino”; Fantasia su motivi celebri da “Un Ballo in Maschera” a cura di Donato Lovreglio; Ah sì ben mio…Di quella pira da “Il Trovatore”; Fantasia su motivi celebri da “Rigoletto” a cura di Luigi Bassi
Con: Valentina Pennisi (clarinetto), Diego Procoli (pianoforte)
 

Raggi, Giornata Mondiale delle Bambine e delle Ragazze importante per riflettere su tema prevenzione violenze
Amministrazione avvierà programmi e progetti educativi per sensibilizzare e promuovere la cultura del rispetto

“Oggi piazza del Campidoglio si colora di uno striscione arancione per celebrare la Giornata Mondiale delle Bambine e delle Ragazze. Un giorno importante per riflettere sui temi della prevenzione delle violenze e della discriminazione di genere. Non possiamo permetterci di abbassare la guardia. Ci impegniamo a sensibilizzare e promuovere nella nostra città, soprattutto nelle scuole, la cultura del rispetto perché si tratta del miglior antidoto contro qualsiasi tipo di disuguaglianza e violenza”. Così in una nota la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

“Concentrare l’attenzione sui diritti dei più piccoli deve essere un imperativo per tutte le Istituzioni. I dati sulla violenza nei loro confronti ci impongono risposte concrete e immediate per assicurare protezione e sostegno. L’Amministrazione avvierà programmi e progetti educativi su tutto il territorio per superare discriminazioni di genere e stereotipi”, conclude.


 

e-max.it: your social media marketing partner